Esclusiva: Perica a giugno, affare fatto, Cornelius addio? Ecco perchè è saltato. Latte Lath torna e retroscena Romagnoli. Gli ultimi movimenti di un mercato senza soldi. Benevento scatenato. Napoli e Inter, tifosi infuriati.

01.02.2018 05:44 di Luca Ronchi  articolo letto 4028 volte
Esclusiva: Perica a giugno, affare fatto, Cornelius addio? Ecco perchè è saltato. Latte Lath torna e retroscena Romagnoli. Gli ultimi movimenti di un mercato senza soldi. Benevento scatenato. Napoli e Inter, tifosi infuriati.

PERICA- Si attendeva l'attaccante in casa Atalanta e invece niente, nessun colpo in entrata che possa spostare gli equilibri e nessuna cessione, tranne quella di Kurtic per sua esplicita richiesta. Ci si aspettava Perica, ma l'udinese, non potendo trovare l'alternativa in 24 ore, ha preferito non farlo partire, con la promessa di rivedersi a giugno per chiudere il passaggio del giocatore in nerazzurro. 

Con l'arrivo di Perica, è molto probabile che Cornelius (o Petagna), lascerà Bergamo per andare a giocare con più continuità in qualche squadra di medio bassa classifica.

ECCO GLI ULTIMI COLPI DI MERCATO- Si è chiuso uno dei mercati più insipidi degli ultimi anni. L'unica squadra attivissima sul mercato è stato il Benevento, club che avrebbe potuto fare un mercato faraonico già ad agosto vista la disponibilità economica a disposizione, ma inspiegabilmente si è mossa solo ora quando è già praticamente retrocessa. 

Clamoroso l'affare saltato di Politano al Napoli per 10 minuti di ritardo nel deposito delle firme. Un mese a disposizione per sedersi al tavolo a 45' dalla conclusione del mercato. Così come è saltato Farias al Sassuolo. In casa Inter tifosi e Spalletti letteralmente infuriati, nessun acquisto e ambiente in rivolta contro la presidenza cinese.

Falcinelli e Babacar sono i due protagonisti dell’ultimo giorno delle trattative. Le porte della sessione invernale sono state chiuse alle 23 all’Hotel Melià di Milano (evento organizzato dall’Adise). Fiorentina e Sassuolo hanno completato la doppia operazione che ha portato il senegalese da Squinzi per 10 milioni. Falcinelli approda a Firenze in prestito con diritto di riscatto. Il Sassuolo ha messo le mani su Lirola della Juve a titolo definitivo. Stessa formula per il classe ’99 Tripaldelli, che arriverà dai bianconeri in Emilia in estate. Accordo vicino per il rinnovo di Matri. La Fiorentina ha, invece, ceduto in prestito Sanchez all’Espanyol fino a giugno.

MOSSE BENEVENTO Il Benevento ha definito il colpo Tosca per la difesa. L’ex Betis arriva in prestito. Chiuso lo scambio di prestiti di portieri con la Sampdoria: Puggioni va da De Zerbi, mentre Belec passa in blucerchiato. Tentativo ieri per Benaloune, ma il Leicester lo ha bloccato.

GENOA-BESSA Visite e firma per Daniel Bessa in prestito di diciotto mesi a un milione dal Verona (i liguri hanno un diritto di riscatto a 5 milioni). Arriva il centrale El Yamiq dal Raja Casablanca. E’ saltato lo scambio Bruno Peres-Laxalt con la Roma. Fumata nera per Pizarro dal Siviglia. Per l’estate arriverà Callegari dal Psg a parametro zero. Preso il giovane Candela, classe ’00 dallo Spezia.

CHIEVO ATTIVO I gialloblù hanno depositato il contratto di Giaccherini dal Napoli in prestito con obbligo di riscatto in caso di salvezza (firma fino al 2021). Il d.s. Romairone ha chiuso per Tanasijevic, difensore classe ’97 in prestito con diritto di riscatto dal Rad Belgrado. Arriva pure il classe ’98 Micin, attaccate serbo dall’FK Cukaricki. No di Campedelli al prestito con obbligo di riscatto di Bastien al Galatasaray. Da oggi si tratterà il rinnovo di Hetemaj. Saltato il trasferimento di Seculin al Craiova.

COLPI CAGLIARI Dalla Juve arriva in Sardegna Caligara per la mediana (costo 2 milioni), oltre al prestito dell’altro giovane centrocampista Lombardi. Dal Perugia torna l’attaccante Han. E’ stato trattato Parigini in caso di addio di Farias (sondato dal Napoli) senza esito. Per la fascia no di Krafth in prestito dal Bologna. E’ stato trattato anche Letizia del Benevento, ma la fumata è stata nera. Stesso discorso per Cofie dal Genoa, saltato sul gong del mercato.

ALTRI AFFARI Il Torino ha provato l’ultimo rilancio per Donsah del Bologna, ma il prestito oneroso con obbligo di riscatto (per un totale di 7 milioni) non è bastato a convincere Saputo. Boyé è stato ceduto in prestito con diritto di riscatto a 12 milioni al Celta Vigo. La Lazio ha ufficializzato Tonkara agli albanesi dell’Sk Flamurtari. Arriva a titolo definitivo Maloku dal Bayern Monaco (firma un triennale). In casa Atalanta rientra Latte Lath dal Pescara. Ufficiale Mattiello in prestito dalla Juve per l’estate (è alla Spal). Il Bologna ha chiuso per Orsolini, di proprietà della Juve. Gli emiliani rilevano il prestito biennale con diritto di riscatto dell’Atalanta. Paz va in prestito al Lanus. Arriva Romagnoli dall’Empoli (dove finisce Maietta). Il Crotone ha acquistato Tripoli, attaccante classe ’01 dell’Akragas. Romero è vicino al Rijeka (c’è ancora tempo per il mercato croato). Fatta per Diaby, esterno offensivo classe ‘99 del Psg. La Spal per la difesa si è rinforzata con il prestito di Simic dall’Empoli (è di proprietà della Samp). L’Udinese ha ufficializzato la cessione di Jaadi all’Asteras Tripolis. Il Verona ha ceduto Pazzini in prestito al Levante. Il d.s. Fusco ha chiuso per Aarons del Newcastle in prestito. La Samp, infine, ha preso a titolo definitivo dal MTÜ F.C. il centrocampista classe 2000, Soomets.

ROMAGNOLI- Alessio Romagnoli, difensore del Milan, poteva essere un giocatore dell'Atalanta. Ai tempi in cui il giocatore giocava nelle giovanili della Roma, fu contattato da Pierpaolo Marino, ma il giocatore declinò l'offerta:"Ero giovane, stavo giocando già alcune partite in prima squadra e volevo una squadra forte, con tutto il rispetto dell'Atalanta"