Follia Jankto, era tutto fatto. Mattiello, arriva e se ne va senza passare da Zingonia. Varnier in arrivo. Mercato, quando la percezione supera la realtà

29.06.2018 16:22 di Luca Ronchi  articolo letto 4558 volte
Follia Jankto, era tutto fatto.  Mattiello, arriva e se ne va senza passare da Zingonia. Varnier in arrivo. Mercato, quando la percezione supera la realtà

JANKTO- Scendono clamorosamente le quotazioni di Jakub Jankto in chiave Atalanta. Il giocatore viene valutato dall'Udinese 16 milioni di euro, troppi per le casse della Dea, che però non ha fretta di completare la rosa in piena sintonia con Gasperini. Sul giocatore si sono rifatte sotto Samp e Torino che, a dispetto di ciò che dicono i tifosi, sono piazze più ricche e disponibili a spendere sul mercato. Lo so che per voi Real Madrid e Atalanta sono sullo stesso piano, ma di fronte a questi casi di mercato, dovreste capire che se in campo l'Atalanta ha superato sia Samp che Torino, nell'immaginario collettivo, nei giocatori e a livello economico, Firenze, Torino, Genova, restano piazze più ambite da liberi professionisti come sono tutti i calciatori. 

DETTO QUESTO, la mia sensazione è che alla fine Jankto arriverà a Bergamo se non altro per la parola data dal giocatore e dal suo procuratore. Sarebbe clamoroso un passo indietro, ma il caso Ilicic ha insegnato che tutti vogliono fottere tutti ed è una ruota che gira. 

Ci sono alcune operazioni di mercato, davvero inspiegabili, o meglio si possono spiegare in privato, al bar con gli amici, ma non pubblicamente per evitare guai. Sta di fatto che dopo l'arrivo di Bettella per 7mln, ora è il turno di una cessione inspiegabile come quella di Federico Mattiello che si avvicina al Bologna. E' lui l'esterno di centrocampo richiesto da Inzaghi che potrebbe presto vestire la maglia rossoblu. Il club di Saputo è in pressing da giorni, ma ora la soluzione sembra essere vicino. Il costo dell'operazione dovrebbe aggirarsi intorno ai 4 milioni, con l'Atalanta che ha inserito il giocatore nella lista dei partenti. 

Marco Varnier è vicinissimo ad arrivare a Bergamo, con l’Atalanta che secondo quanto riporta Gazzamercato dovrebbe sborsare 3 milioni di euro al Cittadella.

Difensore centrale nel giro dell’Under 21, è stato seguitissimo anche da altre squadre di Serie A, big comprese.

Ragazzo classe 1998, va aggiungersi alla lista dei ventenni italiani acquistati in questa sessione di mercato estiva dopo Marco Carraro e Marco Tumminello.
Tre omonimi e coscritti che l’Atalanta terrà sotto il proprio controllo (vedremo se rimarranno tutti in prima squadra o andranno a giocare) per provare a far di loro pedine per la squadra del futuro.

PERCEZIONE SUPERA LA REALTA'- Conosco tantissimi ragazzi che frequentano la Curva Nord, tifosi veri, passionali, obiettivi, intelligenti, praticamente il 99% del tifo della curva che non sa nemmeno chi sia il Boccia e non si sente minimamente rappresentato, da questo soggetto con la fascetta da Rambo (o bambo?) in salsa orobica.

Parlando con uno di loro mi ha detto:"Mi piace questo mercato dell'Atalanta, non nomi eccezionali, ma logico". Al momento ho annuito, ma ripensandoci, ho detto, "che caxxo dice"? Oggi come oggi, a meno 4 giorni dal ritiro, l'Atalanta ha ceduto Caldara, Cristante, Spinazzola e ha acquistato Reca, Tumminello e Bettella, più il ritorno di qualche prestito. Sulla carta, si è decisamente indebolita negli undici titolari e pure nelle alternative. Con tutto il rispetto per Tumminello, ma chi 'azz è, o meglio cosa ha fatto finora? 

Questa è la fotografia esatta al 29 giugno, ma tutti i nomi accostati all'Atalanta in queste settimane, fa credere ai tifosi che la società stia facendo un buon mercato. Lo farà sicuramente, al 17 agosto ci sarà un'Atalanta sulla carta più forte, ma ad oggi, questo mercato è decisamente insufficiente. Ora mi direte che ce l'ho su con l'Atalanta, destabilizzo l'ambiente, porto sfiga, odio il boccia e Pier Paolo Marino, ormai sono i soliti 4 cani che abbaiano con pregiudizio da 10 anni, ma la realtà è quella che ho scritto, pur con la convinzione che avremo un'Atalanta più forte all'inizio del campionato.