I cialtronissimi cannano pure Biraschi:"Resto al Genoa". Castagne e Zapata verso il rinnovo, ma il Crystal non molla il belga. Stadio, solo due partite a Parma

21.07.2019 07:31 di Luca Ronchi   Vedi letture
I cialtronissimi cannano pure Biraschi:"Resto al Genoa". Castagne e Zapata verso il rinnovo, ma il Crystal non molla il belga. Stadio, solo due partite a Parma

Vi ricordate quando vi hanno scritto Biraschi vicino all'Atalanta? SONO DEI CIALTRONISSIMI! Anche questo obiettivo inventato, non arriverà, poi magari i tifosi se la prendono con la società, mentre la colpa è di questi incompetenti locali e nazionali che, salvo rarissime eccezione, non ne azzeccano una per vendervi oppio ogni giorno. Quando non succede nulla, vi ripropinano le stesse notize per giorni. Quanto credito hanno questi fanfaroni?

Alle colonne de La Gazzetta dello Sport, il difensore Davide Biraschi ha ribadito la sua volontà di restare al Genoa, allontanando dunque le sirene dell'Atalanta: "Sono arrivato al traguardo delle presenze con la maglia del Genoa. Quest’anno vorrei giocare altre trenta partite. Punto a quota cento. Qui sono felice e spero proprio di poterci rimanere a lungo. Sino ad oggi ho sentito anch’io qualche voce, ma il Genoa ormai fa parte di me e questo gruppo è come una grande famiglia".

CASTAGNE-ZAPATA

IN ATTESA  di un jolly offensivo e, probabilmente, un difensore per sostituire Mancini, il mercato nerazzurro sta vivendo un momento di studio in attesa di occasioni per non sbagliare nessuna mossa. Molto dipenderà da Ibañez, che finora non ha deluso, mentre per Zapata, a 60mln, come vi ho sempre detto, resterà a Bergamo al 100%. Nessuno è così scemo di andare a prendere un giocatore di 29 anni esploso come al solito con Gasperini, ma che nella sua carriera non ha mai fatto faville. Dopo una stagione del genere può valere si e no 35mln considerando le cifre folli che girano, sennò il prezzo reale, sarebbe sui 20-25 a dir tanto. Questo è il valore oggettivo del giocatore che giustamente gli dà il mercato, se poi Percassi vuole 60mln, se lo tenga pure, a queste cifre si prende Icardi o un certo Timo Werner, Correa a 50mln, a metà Higuain o Kean etc etc.  

Il 15 luglio, a Zingonia, c’è stato un incontro tra gli agenti del colombiano e il d.t. Sartori: ingaggio attuale da 1,5 milioni, sul tavolo un aumento di circa 500.000 euro più bonus. Dimostrazione che oltre i 2mln l'Atalanta non vuole andare con nessuno, per cui smettetela di parlare di nomi che, se pur svincolati superano i 3mln di ingaggio. 

Pronto un contratto valido fino al 2023. Nel 2021 scadrà quello di Castagne, per il quale proseguono i discorsi per il rinnovo per 1-2 anni. Stipendio da 550.000 euro, la richiesta è 1 milione: possibile «stretta di mano» a cifre più basse. Non molla il Crystal Palace, che ne ha offerti 21 per il cartellino, ma il belga vuole Bergamo. 

STADIO NUOVO

«Rispetteremo la scadenza». Ovvero, il 22 settembre. Data individuata per ottenere l’agibilità per l’utilizzo del nuovo Gewiss Stadium. Così Roberto Spagnolo, direttore operativo dell’Atalanta che fa il punto sui lavori:"Accorciare i tempi? L’importante è raggiungere l’obiettivo". conferma dei primi due match di campionato a Parma:"Sede inevitabile per l’impossibilità di incastrare il nostro calendario con quello della Reggiana, che con il Sassuolo gioca le gare interne al Mapei".

PICCOLI INTOPPI:"C’è qualche piccolo problema, ce lo aspettavamo, ma siamo felicissimi e soddisfatti: stiamo dando l’anima in questa ristrutturazione. Non è ancora completata, ma ci siamo quasi: le postazioni tv sono in regola, in questo eravamo in ritardo in ottica Europa. Per il campionato, tornando quindi alla Curva Nord, non manca nulla rispetto alla tabella iniziale: in dieci giorni i prefabbricati saranno a posto, per la fine di agosto avremo la copertura definitiva".

"Proseguono le operazioni per gli impianti interni, come gli spogliatoi. C’è stata un’accelerata, non per anticipare il termine, ma per rispettare le tempistiche. E ce la faremo". Se alla domenica Bergamo traslocherà a Parma, in settimana andrà a Milano:"Abbiamo fatto l’impossibile per giocare in casa, ma San Siro è un’ottima soluzione. Bella la Champions, ancor di più poterla mostrare alla gente: avremmo dovuto ridurre la capienza del nostro stadio a 15/16.000 spettatori, sarebbe stato un dispiacere".

Quanti saranno al Meazza? Spagnolo, come dire, si «accontenta»:"Qualcuno si aspetta 60.000 tifosi? A Roma, per la finale di Coppa Italia, erano più di 20.000, ma credo sia una proiezione esagerata: dipenderà anche dal sorteggio, quota 50.000 andrebbe benissimo".

Qual è il top player che vorrebbe ammirare al Gewiss Stadium nel 2021? "Nessuno in particolare, mi auguro di avere i big ancora con noi: è questo il vero sogno".