Il punto sul mercato: le riflessioni su Spinazzola, Rincon verso la Spagna (occhio a un dettaglio importante), appesi a un Cancelo. Le alternative e nuove idee molto interessanti. Cabezas fa scatenare i lamentosi

 di Luca Ronchi  articolo letto 4085 volte
Il punto sul mercato: le riflessioni su Spinazzola, Rincon verso la Spagna (occhio a un dettaglio importante), appesi a un Cancelo. Le alternative e nuove idee molto interessanti. Cabezas fa scatenare i lamentosi

Già è dura parlare di Atalanta in pieno calciomercato, amichevoli e ritiri, pensate se da un giorno all'altro ti trovi con queste tre componenti completamente ferme: Atalanta a riposo da 2 giorni (oggi la ripresa) e mercato arenato su alcune situazioni Spin...azzola. Ma devo ringraziare certi tifosi che ci danno sempre modo di parlare di qualcosa, sollevando un caso Cabezas da cabeze di vitello.

SPINAZZOLA- Partiamo da Spinazzola (tormentone numero due dopo Gomez). La Juve è ancora presente  in massa nell'area nerazzurra in forte pressing per l'esterno nerazzurro. Ha formulato  una proposta (per ora respinta), inserendo il venezuelano Rincon, gradito da Gasperini, meno da Sartori, partecipando in modo sostanzioso al pagamento dell'ingaggio.

Opzione che non convince i nerazzurri, che vogliono avere le mani libere per acquistare un centrocampista di gradimento e non imposto, come de Roon, per cui l'Atalanta non ha perso le speranze e non le perderà fino al 31 agosto. 

RINCON- CANCELO- A proposito di Rincon, il giocatore è seguito sempre dalla Fiorentina e Bologna, ma nelle ultime ore, la Juve haPROPOSTO (occhio...), al Valencia (piace pure al Besiktas) il venezuelano come contropartita tecnica per il difensore Garay o l'esterno Cancelo. L'arrivo di quest'ultimo, potrebbe sciogliere LA QUESTIONE Spinazzola che a quel punto resterebbe a Bergamo fino a giugno 2018. A meno che la Juve non ceda Alex Sandro, tornando al punto di partenza. 

DETTAGLIO IMPORTANTE- C'è PERò UN DETTAGLIO SIGNIFICATIVO:  la Juve ha proposto Rincon al Valencia, non viceversa.  Ciò potrebbe significare che i bianconeri  hanno  capito che il venezuelano non interessa  all'Atalanta, oppure per Spinazzola non c'è via d'uscita per intavolare una trattativa. Staremo a vedere.

RIFLESSIONI- In queste ore dunque si riflette su altre piste. Un indennizzo cash per Spinazzola da utilizzare come piccolo tesoretto per arrivare a de Roon. Tradotto: non ci interessa il pagamento dell'ingaggio di Rincon, preferiamo soldi che poi gestiremo noi.

LAXALT-ASAMOAH- Un'altra idea è quella di inserire l'esterno-centrocampista, tuttocampista Asamoah che sarebbe perfetto per gli schemi di Gasperini. Anche in questo caso la Juve pagherebbe una parte dell'ingaggio del ganese, ma è Laxalt il naturale sostituto di Spinazzola, con il problema che sull'esterno genoano, si sono fiondate Fiorentina, Roma e squadre dalla Premier. Un bel casino.

KEAN- Poi ci sarebbero altre piste che potrebbero riscaldarsi nei prossimi giorni. Come quella che porta all'attaccante classe 2.000 Keane, cercato da Bologna, Verona e Crotone per un prestito biennale come è avvenuto con Orsolini. Ripeto, sono riflessioni che giustamente si stanno facendo a Zingonia, ma la prossima settimana sarà decisiva. 

BEANSSI- Resta viva la pista Benassi del Torino per il centrocampo. L'under 21 azzurro, potrebbe giocare come mezz'ala in un centrocampo a 3 o come esterno, altro giocatore che piace non poco a Gasperini che vorrebbe valorizzare come Cristante. Per sbloccare la trattativa però, il Torino deve concludere l'affare Donsah con il Bologna.

Anche da Torino, arrivano conferme sulla mia esclusiva. Benassi per un centrocampo a tre sarebbe perfetto,, schema non previsto da Mihajilovic per la prossima stagione.

Insomma, sono giorni di calma apparente, dopo un mercato fuoco e fiamme, ora è arrivato un getto d'acqua gelata che sta facendo innervosire parecchio gli ambienti nerazzurri. Il muro del Boro per de Roon, la Juve su Spinazzola, Rincon verso altri lidi. Cose normali, soprattutto per una provinciale che non può permettersi da fare la voce grossa o fare la guerra alle big.

CABEZAS- Fatto il punto sul mercato, alcuni tifosi, riescono sempre a trovare il modo per attirare l'attenzione. Giovedi sera, il Panatinaikos ha passato il turno preliminare di Europa League contro il "&%"$£°"# Fuutbol" (taroccato pure il nome), con un gol di Cabezas. Ecco che dopo un nano secondo, sui social si sono scatenati i lamentosi di professione: perchè l'abbiamo ceduto?? Ha fatto un mondiale sub 20 eccezionale, ora sta giocando benissimo in Grecia.

Si, si giuro che alcuni hanno scritto queste cose. Omettendo il fatto che il campionato sub 20 è giocato da altri bambini con il suo fisico e non tutti dotati di una tecnica alla Neymar. 

In Grecia, contro una squadra trovata lungo la strada che separava l'albergo dallo stadio, ha fatto un bel gol, come potrebbe fare chiunque di voi in una partita tra scapoli ammogliati. Dunque siete da Atalanta pure voi? Il punto è che Cabezas è fisicamente ancora da formare, tecnicamente discreto (vi ricordate il circense Mastour del Milan che doveva esssere il nuovo Ronaldinho e ora fa il cameriere o poco più a Milanello?), ma in Italia, in serie A, si gioca un altro sport rispetto al Sub 20 o un turno di Europa League contro il nulla. 

Ricordo a queste testine di vitello che grazie ai prestiti di Gagliardini, Kessie, Conti, Caldara, questi giocatori sono tornati e i nerazzurri hanno incassato o incasseranno più di 100mln da queste cessioni. Cabezas avrebbe giocato forse qualche minuto di Coppa Italia, che senso avrebbe avuto tenerlo a Bergamo?

Ma certe cose, bisogna che ve le dica io? Non riuscite ad arrivarci da soli? Giuro, non è difficile, non sono cose per cui dovete andare in biblioteca per chissà quali ricerche.

P.S- Leggo entusiasmo per l'eliminazioni eccellenti di alcune squadre blasonate nei turni preliminari di Europa League. Boh, sarà, ma l'Atalanta partendo in quarta fascia, rischia di beccarsi squadre come lo Zenit (spaventosa la squadra che sta creando), il Bilbao, ma soprattutto quelle che verranno eliminate dalla Champions. Pensate al Nizza ad esempio.... Però per i tifosi, se l'Atalanta batte il Borussia a scala 40, è pronta per vincere il campionato, Champions, Wimbledon e miss Universo.