L'Atalanta ha scelto Laxalt, chiusura imminente? Ma sentite l'ultima porcata!

20.08.2019 17:34 di Luca Ronchi   Vedi letture
L'Atalanta ha scelto Laxalt, chiusura imminente? Ma sentite l'ultima porcata!

SECONDO I VOSTRI guru, Laxalt sarebbe vicino a riabbracciare Gasperini. Perchè non credere a chi vi ha dato solo 55 nomi in 2 mesi e ne sono arrivati 3 di cui uno che non si sognavano nemmeno. 

L'Atalanta resta la scelta principale di Diego Laxalt, che sarebbe felice di ritrovare Gasperini, già suo tecnico ai tempi del Genoa. Da studiare la formula: prestito con obbligo o con diritto. Oggi dopo l'incontro con la dirigenza rossonera c'è stata un'apertura al club orobico, che potrebbe accelerare per portare il laterale uruguaiano in nerazzurro e accontentare il mister piemontese in vista di una stagione densissima di impegni.

Ariel Krasouski e Vincent Casella hanno fatto il punto sulla situazione di Diego Laxalt, da loro assistito, in vista di una partenza dal Milan, che non sembra voler puntare su di lui nella prossima stagione. Queste le parole di Krasouski all'inviato di TMW: "Stiamo lavorando in sinergia con il club per trovare la soluzione migliore per il club e per il giocatore. E' stata una riunione positiva con il direttore, rimaniamo in contatto con lui per cercare un club che possa dare a Diego la possibilità di giocare. Offerte da Atalanta e Fiorentina? Ci sono offerte, siamo in discussione ma niente di concreto. Andrà via in prestito o a titolo definitivo? Sarà un prestito".

SCHICK-   In questo momento Schick è ancora parte della Roma, con Fonseca che non lo vede e ha chiesto un nuovo vice-Dzeko, con caratteristiche diverse dal ceco. Non appena Petrachi individuerà il profilo giusto, si aprirà la caccia a Schick, con varie squadre che lo seguono da vicino, sia in Italia che all’estero. Secondo quanto raccolto da Calciomercato.com, il Borussia Dortmund è forte sul ragazzo, che però preferirebbe rimanere in Italia, dove ci sono tre squadre in pole position: la Fiorentina, la Sampdoria e l’Atalanta.Tutte e tre hanno le giuste carte da giocare per convincere il ragazzo, ma si dovrà convincere anche la Roma, che chiede la divisione dell’ingaggio. 

SCELTE - Schick dovrà prendere una decisione sul suo futuro, con tre possibilità, ovvero tornare da Daniele Pradè, d.s. che conosce e lo ha valorizzato, in un progetto giovane come quello della Fiorentina, tornare alla Sampdoria, dove si è espresso su alti livelli, o giocare la Champions League con l’Atalanta. La sensazione è che sarà soprattutto la squadra che si dimostrerà disposta a pagare la parte maggiore di ingaggio, liberando spazio alla Roma, che se lo aggiudicherà.

SONO VERGOGNOSI, PRENDONO UN GIOCATORE IN uscita e lo accostano a mille squadre, per pararsi il culo. Avete almeno capito il gioco infame di questi schifosi che non sbaglieranno mai? Danno mille nomi associati a mille squadre, così potranno dire. noi l'avevamo detto. Per favore, state attenti, sono dei vigliacchi assatanati di clic