Mancini ufficiale alla Roma con retroscena clamoroso

16.07.2019 13:27 di Luca Ronchi   Vedi letture
Mancini ufficiale alla Roma con retroscena clamoroso

Gianluca Mancini dall'Atalanta alla Roma, operazione in dirittura d'arrivo. Gli ultimi contatti tra le due società hanno portato alla definitiva fumata bianca: il calciatore classe '96 sarà nella Capitale questa sera o al massimo nella giornata di domani. 

L'operazione è stata chiusa sulla base di un prestito oneroso con obbligo di riscatto: nelle casse della Dea due milioni di euro subito e altri 19 tra un anno. A questa cifra, riporta 'Sky', da aggiungere altri cinque milioni di euro legati a bonus già prestabiliti.

Nella trattativa, la Roma ha chiesto pure Zapata per il dopo Dzeko, ma pare sia stato il giocatore a rifiutare perchè vorrebbe una squadra che giochi in Champions. L'Atalanta? Si certo, ma competitiva in Champions. Non offendetevi, ma quando sento parlare di rinforzare la squadra, vorrei tanto capire per quale obiettivo: superare il girone? Serve rinforzarla molto molto e non capisco perchè non si punti sui prestiti a progetto. Cioè, se è impossibile prendere giocatori con ingaggi fuori portata (parlo di Mandzukic ad esempio), perchè non cercare prestiti? Faccio un esempio che non c'entra nulla: Lautaro Martinez, se l'Inter prendesse Dzeko e Lukaku, potrebbe essere un po' chiuso, magari un anno a Bergamo farebbe comodo all'Inter e al giocatore. Ma ripeto, è un esempio, non verrà mai. Si risparmierebbe sui cartellini, si farebbe una squadra che potrebbe arrivare terza nel girone e approdare in Europa League, tornando a giocare a Reggio Emilia. E a fine anno, si restituisce il prestito con tante grazie, 

Poi se pensate che l'Atalanta sia ai livelli di Barcellona, City, Liverpool, Bayern, Atletico, PSG, Juve, allora alzo le mani e chiedo scusa per avervi offeso. Non come Malnati che parla di Bergamo come un quartiere di Milano, anche se a livello socio economico, ha ragionissima, ma a livello calcistico, probabilmente non sa che alcuni cavernicoli atalantini odiano addirittura l'Albinoleffe o il Brescia, cosa che non ho mai capito fino in fondo, a maggior ragione nel 2019,  ma è un limite mio, non sono atalantino, non marcio in solidarietà al Boccia come avete fatto voi e i giornalisti locali. 

PERIN- A proposito di giornalisti locali, l'ennesima fake news con cui attirano clic e soldi, smentiti poi dalla realtà. Perin sta per firmare con il Benfica. Ma questi cialtronissimi, per voi hanno credito infinito, possono dirvi che l'Atalanta è su Icardi e voi ci credete.