Per l'Osservatorio del calcio la Juve regina del mercato, Promossa l'Atalanta. Perchè non 10 all'Atalanta? L'incognita Cristante. Panchina più forte.

01.02.2017 13:08 di Luca Ronchi  articolo letto 2132 volte
Per l'Osservatorio del calcio la Juve regina del mercato, Promossa l'Atalanta. Perchè non 10 all'Atalanta? L'incognita Cristante. Panchina più forte.


QUALCUNO mi ha chiesto perchè non ho dato un voto superiore all'Atalanta in questo calcio mercato. A PARTE IL FATO CHE se ai tempi del liceo tornavo a casa con un 8,5, i miei genitori mi menavano perchè pensavano che li stessi prendendo per il culo, ma al di là di questo, lo spiego subito.

Negli undici titolari è innegabile che l'Atalanta si è indebolita: fuori Gagliardini, dentro Cristante. Tra i due al momento non c'è partita, ma è chiaro che se Cristante tornerà quello che prometteva grandi cose ai tempi del Milan, allora a giugno il mio voto sarà di mezzo punto in  più.

Mentre sicuramente si è rinforzata la panchina. Abbiamo Hateboer che è un difensore molto buono e può ricoprire più ruoli difensivi, Gollini è un ottimo nr 12 che studia da numero uno. Poi l'incognita Cristante che ho detto sopra. Infine il vice Gomez, Mounier. Giocatore che se sta bene, vale una squadre di medio alto livello. Gasperini sogna di poter rivalutare il giocatore come aveva fatto con Suso del Milan.

REPORT OSSERVATORIO NAZIONALE DEL CALCIO
 
Serie A: Juventus regina del calciomercato invernale.
I bianconeri spendono 29,00 mln €.
Aumenta il valore della Serie A (+12%).
Al Genoa il miglior saldo attivo (+21.85).
 
La Juventus è la squadra ad aver investito maggiormente nel mercato di riparazione. Al termine della sessione invernale la società bianconera ha speso 29,00 mln € per l'acquisto delle prestazioni del difensore Mattia Caldara, del mediano Tomás Rincón e dell'esterno destro Riccardo Orsolini. Sul totale degli acquisti l'età media è pari a 21,8 per un valore di mercato di 40,15 mln €. L'intera rosa juventina ha un valore pari a 452,80 mln € con quattro elementi (Leonardo Bonucci, Alex Sandro, Miralem Pjanic e Gonzalo Higuaín) nella top 11 più preziosa della massima serie.
 
Molto attivo sul mercato anche il Napoli. La società partenopea ha speso 18,59 mln € chiudendo comunque il bilancio entrate-uscite pressoché in parità (-390mila euro). L’età media degli acquisti azzurri è pari a 22,8. Il valore della rosa si attesta a 324,75 mln € con tre elementi (Kalidou Koulibaly, Elseid Hysaj e Marek Hamsik) nell'undici più prezioso della Serie A.
 
E’ del Genoa il miglior saldo invernale. La società rossoblù ha concluso la sessione invernale con un attivo pari a 21,85 mln a fronte di 4,65 mln spesi e 26,50 mln in entrata. Trend positivo anche per l'Atalanta (+15,50 mln € a fronte di 1,50 mln € spesi e 17,00 mln € in entrata). Leonardo Pavoletti del Napoli (18 mln €) è l'acquisto più costoso della massima serie. A seguire il difensore della Juventus Mattia Caldara (15 mln €). In uscita è Manolo Gabbiadini il trasferimento più oneroso (al Southampton per 17 mln €).
 
Lo rileva il Report n. 4/2017 elaborato da Osservatorio Calcio Italiano (www.osservatoriocalcioitaliano.it) sulla base del database online Transfermarkt (http://www.transfermarkt.it/).
 
Il valore totale delle rose di Serie A è pari a 2,81 mld €, cresciuto del 12% rispetto all'equivalente della scorsa sessione invernale. Il dato consente al campionato italiano di attestarsi in terza posizione dietro La Liga spagnola (3,63 mld €) e la Premier League (4,85 mld €). Nella top five anche la Ligue 1 francese (1,75 mld €) e la SuperLig turca (900,23 mln €).