Atalanta, boom di abbonamenti in tre ore, già duemila tesserati alla Curva Nord. Bla bla ma poi senza Atalanta non sapete star. Per la curva protesta senza senso. In Ubi i tifosi civili e silenziosi l'hanno preso in quel posto. Traorè e Ben Arfà

10.08.2019 18:05 di Luca Ronchi   Vedi letture
Atalanta, boom di abbonamenti in tre ore, già duemila tesserati alla Curva Nord. Bla bla ma poi senza Atalanta non sapete star. Per la curva protesta senza senso. In Ubi i tifosi civili e silenziosi l'hanno preso in quel posto. Traorè e Ben Arfà

La Curva Nord ospiterà 9.135 posti a sedere, di cui duemila già assegnati all’ora di pranzo di oggi, sabato 10 agosto. La società ha comunicato inoltre che sono state emesse 727 nuove Dea Card.

Come volevasi dimostrare, avrebbero potuto mettervi la curva anche a 1.000 euro che alla fine sarà tutta piena anche senza contare le 2 partite a Parma e magari pure le ultime due. Inutile fare proteste se poi alla fine mettete mano al portafogli, le chiacchiere stanno a zero, in balconata ci saranno ancora quelli che hanno esposto lo striscione e che molti tifosi di altri settori, hanno invitato a starsene a casa che nessuno ne sentirà la mancanza. Invece ci saranno, a costo di rinunciare a qualche uscita con la ragazza (mai rinunciare al  Campari, birra, fumo e altre sostanze), o... Bho, questi soggetti vanno al lavoro, Campari col bianco, fumo, "rebelòt" e 'Talanta, poi che cazzo fanno? Nulla.

Vabbè, tornando alla protesta, Percassi pare essersi parecchio risentito, in effetti per quanto riguarda la Curva ha ragioni da vendere, volete le cose avveneristiche e pensate che vi siano regalate perchè "l'Atalanta è dei tifosi". Manco ai tempi di Stalin funzionava così. Tutti gay con il culo degli altri, ma sono finiti i tempi in cui si poteva andare all'Atalanta come al McDonlad's. 

Mentre per quanto riguarda la tribuna Ubi, hanno ragione ad incazzarsi per degli aumenti del tutto ingiustificati, ma loro non urlano, non mettono striscioni, non minacciano la società lanciando bengala in campo facendo squalificare il campo. E' la classe media del tifo silenzioso che paga e tace.  

TRAORE'-BEN ARFA'- SUl fronte mercato, Ben Arfà non arriverà, mentre Traorè è vicino al prestito al Parma. Raggiungerebbe Kulusewsky che ha impressionato i ducali in queste prime uscite stagionali. Mentre Verdi, sta per andare al Torino, facendo saltare l'ennesima cialtroneria di mercato ruttata dai vostri santoni