Gasperini ancora in silenzio. Per il mister ci sono giornalisti di seria A e di serie B. Anch'io per la gioia dei tifosi farò silenzio. Rivoluzione Milan: a Bergamo con la difes a 3.

 di Luca Ronchi  articolo letto 1668 volte
Gasperini ancora in silenzio. Per il mister ci sono giornalisti di seria A e di serie B. Anch'io per la gioia dei tifosi farò silenzio. Rivoluzione Milan: a Bergamo con la difes a 3.


L'Atalanta ha deciso di non indire la classica conferenza stampa prepartita in vista del Milan. La decisione è stata presa dal tecnico Gian Piero Gasperini, ricalcando la scelta di non parlare nemmeno in vista della sfida contro l'Udinese dopo i dissapori con L'Eco di Bergamo.
Non interesserà a nessuno, ma nel mio piccolo microcosmo, anch'io non commenterò la partita Atalanta-Milan fino a domenica, per far capire al bambino di Grugliasco che delle sue parole, ai giornalisti in se, non gliene fotte 'na sega, ma interessano ai tifosi che pendono dalle sue labbra, vedendolo come un santone che scende in sala stampa per dispensare pillole di saggezza. In verità, non c'è nessun segreto o pensiero filosofico:"Partita difficile", "Non ho ancora deciso la formazione", "Vogliamo fare bene", "Non giocheremo per il pareggio" e via con altre banalità trite e ritrite.

Per far dispetto all'Eco che in questa vicenda non ha nessuna, NESSUNA colpa, penalizza tutti gli altri giornalisti di altre testate. Chi sono loro? Una sottospecie minore di giornalisti o giornalai, come li chiamano i filosofi della curva che, disprezzano il lavoro duro e faticoso dei giornalai?

In campo il Gasp sarà pure bravo, ma fuori si sta rivelando un piccolo ominicchio. Poi non si lamenti se una big non lo chiama, la sua realtà è quella dove gli permettono e può fare il fenomeno, perchè in altre piazze, sarebbe già saltato, lui e le sue dichiarazioni inutili.  

PER RESTARE in tema di campo, il Milan potrebbe schierare a bergamo un inedito 3-5-2, con la difesa a 3, schema che in 30 anni di era Berlusconi, solo Zaccheroni si era azzardato ad utilizzare. Uno schema obsoleto che ormai solo pochi utilizzano ancora. Persino due integralisti come Allegri e Conte hanno cambiato modulo.