Gasperini, Kurtic, Berisha e commento di Mario Sconcerti (Video). Lazio-Napoli, chi tifare? Per l'Europa 2 cessioni, 2 campioni. Percassi prepara il colpo. Occhio al pericolo pancia piena. I professionisti del lamento mai disoccupati. Kessie e Prezio

 di Luca Ronchi  articolo letto 3402 volte
Gasperini, Kurtic, Berisha e commento di Mario Sconcerti (Video). Lazio-Napoli, chi tifare? Per l'Europa 2 cessioni, 2 campioni. Percassi prepara il colpo. Occhio al pericolo pancia piena. I professionisti del lamento mai disoccupati. Kessie e Prezio

Ora sono “guai”, Percassi non riesce a fermare il treno nerazzurro diretto in Europa. Se sarà così, saranno tutti felici e contenti, ma ricordatevi le parole dei tifosi prudenti, pragmatici e intelligenti in questi mesi, ricordatevi le parole di Di Francesco, allenatore del Sassuolo, che ha ammesso le grosse difficoltà nel giocare il doppio impegno campionato-Coppa: risultati pessimi i primi 4 mesi e infortuni a raffica. Nessuno fiati se l’anno prossimo si lotterà per non retrocedere. Vi aspetto al varco….

GIOCHI LA PRIMAVERA- Va beh, speriamo di sbagliarci, ma come verrà affrontata la Coppa? Come gite fuori porta o con spirito combattivo? Dubito che i nerazzurri giocheranno con i titolari in Coppa, anzi, sarebbe l’occasione buona per far giocare con continuità i giovani della Primavera, soprattutto nel turno preliminare dove sicuramente una o due squadre, saranno a livello di una squadra di Lega Pro.

DUE CESSIONI, DUE CAMPIONI- Come vorrà affrontare il doppio impegno, lo capiremo dal mercato. Sono già stati opzionati giovani di prospettiva, ma che non hanno mai messo piede in serie A come Mancini del Perugia (tanto per fare un nome), ma è da anni che a Bergamo sognano un giocatore da “far esplodere” gli abbonamenti. Un sogno di mercato da accogliere a Zingonia come una star. Poi magari si rivelerà un bidone come Paloschi, ma almeno si può dare ulteriore entusiasmo e rimpolpare le casse del marketing.

I NOMI DA SOGNO- Qualche nome è già circolato nei corridoi di Zingonia, in particolare sono emersi due nomi davvero forti che potrebbero arrivare grazie alla collaborazione con società amiche. Chi ha orecchie per intendere intenda….

Un altro giocatore, potrebbe arrivare dal mercato europeo, un giovane ventenne che ha già giocato le coppe. Qui mi fermo perché sarà una trattativa lunga e molto difficile, ma se succede…..

SERVIRà SICURAMENTE UN BOMBER VERO PERCHè CON PETAGNA, è dura essere competitivi in Europa. Pensate dove sarebbe oggi l'Atalanta con Belotti al posto di Petagna e viceversa, dove sarebbe il Torino in classifica.

CESSIONI- I rompi coglioni del “Percassi svende”, “strappo l’abbonamento”, “Percassi vuole far cassa per l’Orio Center”, sono la classe sociale più invidiata nel mondo del lavoro. Loro non resteranno mai disoccupati, al massimo potranno attraversare periodi in cui è meglio volare bassi, standosene rintanati nelle fogne, ma prima o poi usciranno allo scoperto, tornando a belare su quelle latrine a cielo aperto come sono i social network che danno diritto di parola alle capre, come fossero premi nobel.

VENDERE CHI HA LA PANCIA PIENA- Caldara partirà a giugno 2018, anche se molti rumors dicono che potrebbe anticipare la partenza già quest’estate. Spinazzola sogna la Juve, Gomez una big, Petagna l’Inter, Conti idem, Kessie è già venduto. Insomma, occhio a riconfermare in blocco questo gruppo come fece l’Inter post triplete in cui per “riconoscenza” confermò tutti gli interpreti di quella splendida annata e poi l’anno dopo, andato via Mourinho, iniziò un declino da cui sta uscendo in questi mesi grazie alla nuova proprietà cinese.

Chi vuole andarsene, se ne vada, porti soldi da reinvestire sul mercato perché i giocatori sono tutti utili, nessuno indispensabile. Tenere un Gomez deluso dal mercato, non ha senso,  così come altri giocatori spremuti come limoni in questa stagione difficilmente ripetibile.

Arrivare a 70 punti (proiezione), è un punteggio da Champions League, dunque gli anni prossimi dubito si ripeterà una cavalcata pazzesca delle prime 6 in classifica, complice anche una quota salvezza più bassa della storia. Si rischia di salvarsi a 27 punti, pazzesco!

PLAYOFF- Per rimediare a questi campionati orribili con partite biscotto, basterebbe l’introduzone dei Play Off e Play out come in serie B. Ma le proposte di buon senso non troveranno mai casa nel nostro calcio che deve continuare a mangiare alle spalle dei tifosi.

LAZIO-NAPOLI- Ma rituffiamoci nel campionato. Sabato l’Atalanta vincerà agevolemente con il Sassuolo che verrà a Bergamo voltandosi dall’altra parte. L’Inter dovrebbe vincere a Crotone ma i nerazzurri milanesi sono più forti e arriveranno davanti, mentre si fa molto interessante quel Lazio-Napoli con i biancocelesti a 2 punti dall’Atalanta e il Napoli a 6. Chi tifare?

La Lazio con la speranza di riaprire incredibili scenari Champions, oppure il Napoli per superare la Lazio in classifica, soprattutto in virtù degli scontri diretti che vede la squadra di Simone Inzaghi davanti ai nerazzurri.

Il pareggio forse sarebbe il risultato che rimanderebbe tutti i discorsi ai turni successivi, ma l’Atalanta andrà all’olimpico contro la Roma, partita che se va tutto sui binari della logica, la Roma dovrebbe vincere, così come la Juve a Bergamo.

Comunque vada, se l'Atalanta in Europa è una sorpresa in un campionato mediocre, la Lazio in Champions sarebbe un miracolo. Entrare nelle prime tre scalzando squadre come Napoli o Inter, è la vera sorpresa di questo campionato. Alla faccia del sommo che a inizio anno dava la lazio come squadra di pari livello dei nerazzurri. Solo l'attacco vale mezza Atalanta.

EUROPA- Che sia Champions (impossibile ovviamente), o Europa League, Percassi farà buon viso a cattivo gioco, i tifosi saranno tutti in festa per un mese stile Napoli, ma poi nel concreto, saranno volatici per diabetici: cazzi amari!  

KESSIE- Con l'ammonizione stupida voluta e cercata da Kessie che era in diffida. Salterà Sassuolo per giocare contro la sua futura squadra prima di Pasqua all'Olimpico. L'ammonizione di ieri fa capire la serietà della partita Atalanta-Sassuolo..... Bene così, w i biscotti pagati dai tifosi

PREZIOSI- Chiudiamo con le parole di Preziosi sugli ultras:"Questi sono dei matti, ve lo dico io. E si permettono pure di insultarmi, cosa che però non posso accettare, io non sono un figlio di p… semmai lo sono loro. Gli ultrà vanno cancellati. Loro sono il vero male del Genoa e del calcio. Lo dimostra quello che succede ovunque, contestazione su contestazione, violenze su violenze". NON MI RESTA CHE FARGLI UNA STANDING OVATION. Percassi ti manca questo ultimop passettino per diventare un top club: eliminare le capre gomblottiste e i gli ultras delinquenti.