Guarin, l'ennesima balla. Calendario, è andata bene, l'Inter sostituisce la Juve. Marino:"Sarà difficile ripetersi". Zapata inter chi l'ha detto? Stadio, tifosi discriminati. Ilicic, serve un sostituto, non alternativa. Fiorentina: Ribery e Boateng

30.07.2019 07:53 di Luca Ronchi   Vedi letture
Guarin, l'ennesima balla. Calendario, è andata bene, l'Inter sostituisce la Juve. Marino:"Sarà difficile ripetersi". Zapata inter chi l'ha detto? Stadio, tifosi discriminati. Ilicic, serve un sostituto, non alternativa. Fiorentina: Ribery e Boateng

GUARIN- I cialtroni vi stanno mettendo nel posto l'ennesima balla in un mese, però la colpa non è loro, è della società che si fa fottere il centrosampista ex inter. Sono dei meschini! Due club portoghesi, in special modo Porto e Sporting CP, si contendono le prestazioni di Fredy Guarin. Secondo quanto riporta da El Deportivo, l'ex giocatore dello Shanghai Shenhua, da cui il colombiano ha risolto il contratto, sembra arenarsi la sua ipotesi di un rientro in Italia in Serie A. Su di lui ci aveva pensato l'Atalanta, ma il suo ingaggio è decisamente molto elevato, seppur sia un'operazione a parametro zero.

ZAPATA- Si continua a scrivere di Zapata all'Inter, ma da quel che mi risulta non è nemmeno nei pensieri più reconditi di Marotta e Conte, l'idea di prendere Zapata. Bho, io capisco che non ci sia un cazzo da scrivere, ma meglio un silenzio che pigliare per il culo i tifosi e i lettori. Zapata a 60mln resta a Bergamo. PUNTO! Se poi volete un po' di pathos e brividi, ascoltate i vostri guru che non ne stanno pigliando mezza nemmeno per sbaglio. 

CALENDARIO- Questo è culo! Stavolta all'Atalanta il sorteggio gli sorride, la partenza è di quelle da far sognare i tifosi e si sa che chi ben comincia è a metà dell'opera. Certo, ora diranno che tutte le partite vanno giocate, sicuramente l'emozione Champions inciderà parecchio sulle partite precedenti in campionato, ma se si puntasse solo su quest'ultimo, nelle prime 8 giornate, dove l'Atalanta vedrà Bergamo solo alla 7^ giornata (società furbetta a chiedere la doppia trasferta alla 5^ e 6^), al di là degli impegni contro Torino e Roma, potrebbe davvero fare un bel filotto di punti. 

LE MILANESI- L'Atalanta incontrerà le due milanesi nelle ultime tre giornate, con il forte pericolo di avere due partite biscotto in caso di obiettivi raggiunti da Milan e Inter, due partite difficili a metà campionato, potrebbero diventare passerelle. Soprattutto i nerazzurri, potrebbero sdraiarsi in campo per regalare punti come ha fatto la Juve l'anno scorso che di fatto ha regalato ai nerazzurri la Champions matematica. 

A PROPOSITO di Inter, vsono curioso di vedere se la società rinuncerà all'incasso della partita, andando a giocare lontano da Bergamo. Vedremo. 

STADIO- Secondo alcune indiscrezioni, l'anno prossimo a giugno, si partirà con la ristrutturazione della tribuna UBI e a campionato in corso verrà rifatta la curva sud. A me non interessa nulla, ma francamente mi sembra un trattamento discriminatorio nei confronti dei tifosi della curva sud che dovranno rinunciare all'abbonamento per un'intera stagione, oppure saranno obbligati a spostarsi, ma rischiando di non trovare posto, vista la ridotta capienza dello stadio. Vabbè, se sta bene a voi, tutti contenti. 

FIORENTINA- Ho sentito in questi gironi alcuni amici atalantini parlare di Ribery, ovviamente non è nel taccuino dell'Atalanta, mentre avrei preso in considerazione Boateng. Sta di fatto che i due giocatori, potrebbero finire alla Fiorentina. 

ILICIC- Sento parlare di bidoni assurdi come vice Ilicic, ma qualcuno vuole capire che non serve un vice, ma un sostituto più forte? Quante partite ha fatto bene lo sloveno lo scorso anno? Sbaglio o spesso è stato decisivo partendo dalla panchina? Trovare un giocatore contento di non giocare sempre, ancora più contento di entrare a partita in corso, è merce rara, perchè non sfruttare l'occasione per prendere un fortissimo trequartista al posto di Ilicic e utilizzare lo sloveno come alternativa di lusso? 

BARROW- Da fenomeno contro i dopo lavoristi ferroviari della Val Seriana, a bidone contro una squadra di serie B inglese. Mi spiace dirvi che anche 'sto giro ho avuto ragione, ma finiamola di dare giudizi strampalati da un giorno all'altro. Barrow è quello visto contro il Sarajevo o quello visto nell'arco di un campionato dove non sapeva stoppare un pallone e lo buttavano a terra solo guardandolo? Se corro in bici con un bambino, anch'io sembrerei Bernal. E' doveroso che il gambiano vada a giocare, così come Colley e Traorè, non possono giocare in serie A da subito. Sono bambini. Chissenefrega se giocano i giovani del vivaio o giocatori in prestito forti provenienti da Marte. A voi interessa vincere o coltivare giovani che poi vengono venduti a peso d'oro e vi incazzate pure? Sono problemi della società. Il discorso dei giovani lo fai quando devi giocare per la salvezza e vuoi gettare le basi per crescere, ma poi si diventa adulti.

GIOCHINO DI MERCATO- Molti staranno seguendo la vicenda Lukaku, con l'inserimento della Juve. Cagate, giochetti che vanno sopra le teste dei tifosi allocchi, ma i dirigenti sono persone intelligenti e il mercato è una guerra, il miglior stratega vince. E' normale CHE LA JUVE voglia dare fastidio alle concorrenti, ma fa finta di seguire una strada per arrivare ad un'altra.  La Juve vuole spingere l’Inter ad accelerare per Lukaku per poter sferrare l’attacco ad Icardi, ma l’Inter ha capito e attende.

CALENDARIO E STAGIONE- Umberto Marino, dt dell'Atalanta, ha parlato a Sky Sport della nuova stagione della Dea: ''Siamo arrivati terzi, sarà difficile ripetersi. Sarà un campionato difficile e ricco di impegni, abbiamo anche la Coppa Italia e la Champions League. Per noi sono impegni importanti, cercheremo di fare il meglio".

MERCATO - ''L'obiettivo principale era quello di salvaguardare la rosa, chi è arrivato ha qualità importanti e ha consolidato la squadra. La stagione sarà lunga, dobbiamo essere pronti a tutto".

GASPERINI - ''È ovvio, un allenatore con le sue capacità, con la sua esperienza, ma soprattutto con i suoi risultati, è stato messo al centro dell'attenzione dei grandi club. Ha fatto una scelta di vita, confermando il tutto con il suo impegno e il suo amore, ci riempie di orgoglio. Vuol dire che ha trovato l'ambiente giusto".