Il gioco di Gasperini: prima dei programmi, l'aumento dell'ingaggio. Ma con una Champions, sarà addio certo.

24.04.2018 17:47 di Luca Ronchi  articolo letto 3898 volte
Il gioco di Gasperini: prima dei programmi, l'aumento dell'ingaggio. Ma con una Champions, sarà addio certo.

Gasperini va o resta? Dopo il mega contratto a Gomez, ora tocca al mister passare all'incasso, in caso di qualificazione in Europa per il secondo anno consecutivo. 

Alla domanda specifica sul suo futuro, risponde in modo classico come tutti i suoi colleghi a questo punto della stagione:"A fine stagione ci siederemo con la società e vedremo".

Certo, i programmi, il mercato, gli obiettivi conteranno nelle valutazioni di Gasperini, ma l'obiettivo principale è l'aumento dell'ingaggio, superando pure quello di Gomez come è giusto che sia. Quello che ha fatto guadagnare Gasperini in 2 anni, non era mai stato incassato dalla società in tutta la storia atalantina a momenti. 

Poi è chiaro che se arrivasse la chiamata della Lazio o del Napoli, Gasperini saluterà Bergamo, ma questo non vuol dire che il giorno dopo sparirà l'Atalanta, perchè si facevano gli stessi discorsi pure dopo l'addio di Conte alla Juve e invece i bianconeri hanno migliorato anno dopo anno i loro risultati. 

Gasperini è un valore aggiunto enorme, ma resto dell'idea che i giocatori di qualità siano quelli che alla fin fine fanno la vera differenza.