Il Napoli è andato, occasionissima per l'Atalanta, ma il Palazzo non vi vuole in Europa. Vi dico una cosa folle su Ancelotti. Fiorentina cambia modulo: nemmeno con il 5-5-5 può pensare di passare. Stop a Pasqua e boccia da santificare.

12.04.2019 06:36 di Luca Ronchi   Vedi letture
Il Napoli è andato, occasionissima per l'Atalanta, ma il Palazzo non vi vuole in Europa. Vi dico una cosa folle su Ancelotti. Fiorentina cambia modulo: nemmeno con il 5-5-5 può pensare di passare. Stop a Pasqua e boccia da santificare.

Cosa c'entra Arsenal-Napoli con l'Atalanta, il complotto, il Palazzo? Niente, ma seguo ormai i vostri ragionamenti, dove se danno un rigore nella serie B canadese, per forza hanno favorito quella squadra per danneggiare l'Atalanta. Il problema però che la vostra tesi alquanto folle e bizzarra, da tre anni è smentita sempre dai fatti, ma voi continuate senza dignità a triturare la palle al mondo civile, con le vostre congetture da scimpanzèe. 

Parlando agli esseri umani, quei pochi veri tifosi atalantini che ancora vogliono sentire o leggere qualcosa che si avvicini al calcio, la sconfitta del Napoli contro l'Arsenal, è un segno che la squadra di Ancelotti, non giocava così male in campionato perchè aveva la testa a Londra, ma conferma di essere davvero cotta, con la spinae testa staccata. 

La partita di ritorno sarà settimana prossima, non tra un mese e dopo tre giorni si giocherà Napoli-Atalanta. Fosse capitata lunedi al posto dell'Empoli, era un'occasione per andare a Napoli a giocare un'amichevole o poco più, però anche 4 giorni dopo, i nerazzurri potrebbero trovare un Napoli fuori da tutto, mentalmente già in vacanza e con una stagione fallimentare da raccontare.  Oppure euforica per una qualificazione insperata, ma scarica mentalmente come è successo alla Juve a Genoa dopo aver schiantato l'Atletico. Insomma, il palazzo non vi vuole in Europa, su tutti i campi si gioca per danneggiare l'Atalanta, ma il calendario e gli eventi vi stanno dando una grossa mano. Incontrare la Juve alla penultima giornata, con i  bianconeri  già campione d'Italia, non è come affrontarli a febbraio (anche se lo scudetto l'hanno vinto a ottobre, anzi ad agosto).  Le partite con Sassuolo e Genoa non fanno testo, saranno 6 punti facili, come capiterà ad altre squadre, ma per voi sarà un complotto, per me è una schifezza antisportiva, ma che coinvolge tutti, Atalanta compresa, ex campione d'Italia e del mondo della truffa. 

ANCELOTTI- Apro e chiudo una parentesi su Ancelotti. Molti allenatori, sono indiscutibilmente bravi, danno un valore aggiunto importante, come Allegri, Conte, Guardiola, Klopp, ma altri, parliamoci chiaro, sono molto sopravvalutati. Ancelotti, Mancini, per fare due nomi, hanno vinto con squadre formate da 11 Padre Pio, ma quando si sono trovate squadre normali, ecco il fallimento. Questo Napoli è praticamente uguale a quello di Sarri eppure, ad oggi, la squadra ha 13 punti in meno dell'anno scorso. Mancini idem, ma so che su questo sarò l'unico a pensarla così. Gasperini? Faccio parte del partito che sostiene che il mister sia un ottimo allenatore per una medio piccola, ma per gestire 22 campioni, la pressione di una piazza importante, i giornalisti locali che ti martellano 24h su 24 per 7 giorni su 7,  non sarebbe in grado di fare bene come sta facendo qui a Bergamo dove se da lunedi le perdesse tutte, nessuno gli direbbe nulla, mentre in altre piazze lo appenderebbero per le palle, anzi, per la lingua, viste le cagate immonde che ha snocciolato durante l'anno:"Atalanta non è da Europa" "Mercato triste" "Atalanta da Champions". Molto coerente. 

FIORENTINA- I viola, per fortuna dell'Atalanta, hanno cambiato allenatore, ma il Palazzo non vi vuole in Europa. Da Firenze rimbalza l'indiscrezione che contro l'Atalanta, l'ex aeroplanino, potrebbe schierare la squadra con una difesa a 3. Uhhhhhh, va beh dai, sono già in finale allora. Non diciamo cagate, manco se schierasse il modulo a farfalla di Oronzo Canà, il 5-5-5, non passeranno mai. L'Atalanta è già in finale, punto! Fidatevi di uno obiettivo che vede sempre le cose con lenti neutre.

SAREBBE UN PECCATO ANDARE A NAPOLI con la Primavera, non sfruttando una situazione in casa Napoli di enorme difficoltà, per giocare la semifinale di ritorno. A Napoli è in ballo una bella fetta di qualificazione Champions se davvero ci credete. 

PASQUA- Come sapete, l'Atalanta giocherà con il Napoli lunedi 22, perchè la domenica è Pasqua. Massimo rispetto per chi crede, ma perchè tutti gli altri sport non si fermano? A voi, giocando fuori casa, non cambiava nulla, ma giocare alle 19 o alle 20,30 di domenica era così assurdo? Vero, i giocatori devono passare la Pasqua in famiglia, ma allora perchè non fermiamo tutti gli altri sport? Basket, pallavolo, ciclismo, tennis etc etc sono atleti dell'Isis o mussulmani?

Per carità, la mia è una cagata, tutti i credenti mi staranno bestemmiando dietro, non va beh, bestemmie no, però insultando sicuramente. Era solo una mia solita opinione fuori dal coro, controcorrente, ma voi continuate a credere che il palazzo non vi vuole in Europa e santificate il boccia. 

BOCCIA- Immagino sarete tutti eccitati per la manifestazione a sostegno del delinquente. La questura ha dato il permesso come a Napoli danno il permesso per i funerali dei mafiosi o le processioni sotto la casa di malavitosi tipo Casamonica. Domani sarà lo stesso, ma state attenti che ci saranno molte telecamere accese, qualcuno sano potrebbe vedervi e non prenderla benissimo. 

GORI-STUCCHI- Ovviamente i due candidati sindaci, se ne staranno ben alla larga, strumentalizzare pure la vicenda boccia, dopo quella di Firenze, sarebbe troppo da accettare anche per i duri e puri. Già si manda giù il fatto che un parlamentare sia culo e camicia con questi teppisti, ma almeno il sindaco di Bergamo, no, per favore. Sicuramente ci saranno dei giornalisti, il vostro idolo Jakobelli in prima filaperchè dove c'è da prendere like facili, anche se  sporchi con le mani piene di sangue e fango, fa nulla. Sono curioso di vedere lo spazio che gli darà l'Eco (lo metterà nella cronaca sportiva? Gonfierà i numeri della partecipazione?), quelli che sono i più odiati, ovviamente dopo il sottoscritto, da questa manica di fetenti. Chi lotta contro la delinquenza e per una cultura sportiva onesta è un infame, capito come ragionate voi tifosi del "il Palazzo non ci vuole in Europa"'.