Il rigore è inesistente, ma le dichiarazioni sono un passo indietro con effetto boomerang. Il nervosismo porta confusione e ansia, spostare l'attenzione per nascondere i problemi, de Roon si salva. E' tutto un complotto? Perfetto, ci fermiamo qui.

01.10.2018 07:17 di Luca Ronchi  articolo letto 2668 volte
Il rigore è inesistente, ma le dichiarazioni sono un passo indietro con effetto boomerang. Il nervosismo porta confusione e ansia, spostare l'attenzione per nascondere i problemi, de Roon si salva. E' tutto un complotto? Perfetto, ci fermiamo qui.

Il rigore della Fiorentina non c'era. Punto. Fine del discorso. Ma in una cultura sportiva normale e civile, si accetta l'errore arbitrale, per altro il primo clamoroso che coinvolge l'Atalanta negli ultimi due anni e si va ad analizzare i motivi per cui questa squadra, naviga nei bassifondi della classifica con soli 6 punti dopo 7 giornate. 

Protestare, accusare di complotti, di prostituzione intellettuale restituisce i 3 punti all'Atalanta? No. Ringhiare contro gli arbitri, si spera in prossimi favori? No e per fortuna non sarà così.

Analizzare la partita e i problemi che ci sono, possono ridare punti in futuro? SI.

PERCASSI- Sono sicuro che Luca Percassi, si sia già pentito di alcune frasi che potrebbero ritornare indietro come un boomerang con gli interessi. Passi il fatto di lamentarsi per il furto subito (tutte le squadre hanno subito furti più o meno grandi, Juve compresa), ma accusare la Fiorentina, per altro da membro di Lega, di aver preparato mediaticamente la partita, è un'accusa grave che fa tornare indietro la società di secoli a livello di cultura sportiva. Luca è troppo intelligente e bravo per non capire di essere andato oltre le righe. Certe cose e pure peggio, si possono pensare, lo possono dire i talebani nerazzurri, ma non un presidente, De Laurentiis non ha mai ottenuto nulla urlando ai complotti. 

NEGLI ULTIMI due anni, se c'è una società che non deve lamentarsi degli arbitri, questa è l'Atalanta. Due anni fa proprio a Firenze fu negato un rigore netto ad Astori su spinta di Kurtic, dimenticato? Vuol dire essere contro l'Atalanta nascondere la realtà? No, vuol dire essere zerbini come molti giornalisti bergamaschi. Persino contro la tanto accusata Juventus, ha avuto qualche favorino. Un pregiudizio, una cultura sportiva dura a morire. C'è sempre di mezzo la Juve in ogni cosa, quando insegnano la gestione societaria, la mentalità vincente e come si pianifica una squadra da a 7 anni e questo sarà l'ottavo. Sono su un altro pianeta, non per gli arbitri, ma per meriti sportivi straordinari. Una cultura meschina dei deboli, da sfigati. 

Sbaglio sicuramente io, però è da anni che mi batto per  un calcio con una cultura sportiva simile (non dico uguale), agli altri sport, ma invece la cultura dell'odio, del complottismo, del vittimismo, non cenna a diminuire, nonostante il Var.

VAR- A proposito di Var, gente che oggi si lamenta per il mancato utilizzo o l'uso meno indiscriminato, sono gli stessi che lo criticavano aspramente fino all'altro ieri (vero Malnati? ;) ). Le nuove regole sono state inserite proprio per le vostre lamentele, ora vi lamentate ancora. Non vi va mai bene nulla, è una polemica infinita, qualunque cosa si faccia, c'è sempre dietro una trama occulta per danneggiare la vostra squadra. 

Permettetemi, ma tutto ciò, mi fa LETTERALMENTE SCHIFO!  Ragionavo così a 18 anni, da tifoso talebano, non a 30,40 o 50 magari con figli da educare. 

COMPENSAZIONE- Ora la Sampdoria, dovrebbe temere un rigore di compensazione per l'Atalanta, invece, proprio per via delle dichiarazioni di Gasperini e Percassi, se ci sarà un episodio dubbio, si tenderà a non dare il rigore per non dare adito a questo circolo vizioso cavernicolo del tutto casuale. Inter danneggiata con il Parma, favorita con la Fiorentina, viola danneggiati e favoriti con l'Atalanta. E' un complotto? Bene, lasciamo il campionato allora. 

Se davvero crediamo a una cosa del genere, io scendo da questa macchina del fango da sottoculturati, da cavernicoli, da gente che vuole un calcio così proprio per poter sfogare da qualche parte le loro frustrazioni. 

Ho scritto le stesse cose che pensano molti tifosi, ma invece di mettere l'attenzione sul fatto di dover cambiare la cultura sportiva, sull'accettazione dell'errore umano, di evitare di accendere fiammiferi su polveriere, vengo accusato dai soliti noti di voler minimizzare l'episodio del rigore. L'ho detto e lo ripeto: il rigore non c'era, punto, MA COSA RISOLVE IN OTTICA FUTURA, PARLARE DI COMPLOTTI E ACCUSARE ADDIRITTURA LA CLASSE ARBITRALE DI INCOMPETENZA? 

Avete visto cosa succede all'estero? Degli arbitri che dirigono gare di Champions, presi al primo bar di alcolisti anonimi. La nostra classe arbitrale, è la migliore d'Europa, i nostri guardalinee dei fenomeni, poi come in tutti gli ambienti, c'è il fenomeno, ci sono quelli bravi e alcuni scarsi che vanno semplicemente cambiati. 

Valeri ha commesso un errore ancora più eclatante contro il Torino a Udine, eppure i granata non hanno accusato nessuno di complotti o disegni contro di loro, semplicemente hanno sottolineato l'enorme errore, per altro visto da tutti e hanno ricevuto le scuse dall'AIA. Non serve alzare la voce per farsi sentire, rischiando ritorsioni, ormai pure mia nonna vede quello che succede nel mondo pallonare, le notizie arrivano nel letto e ti ronzano all'orecchio come le zanzare anche senza volerlo. 

TATTICA MOURININHA, DE ROON SALVO- Mourinho è un maestro nel spostare l'attenzione mediatica all'esterno, quando la nave sta imbarcando acqua in modo preoccupante. Parlando del rigore, i non obiettivi, indipendenti, non si sono resi conto dell'errore madornale di de Roon a centrocampo che perdendo palla, ha dato inizio all'azione dell'episodio incriminato. Non siete riusciti a vedere l'inconsistenza dell'attacco, la discreta prestazione di Gomez rispetto alle ultime partite, la buona prova della difesa e i grossi porblemi di filtor e raccordo a centrocampo.

Anche altre volte l'Atalanta ha subito qualche decisione arbitrale contro, ma era già in vantaggio di 3-4 gol, come a Verona l'anno scorso. Bastava segnare nel primo tempo e sfruttare le occasioni dopo il rigore e ora si parlava di altro. 

IL NERVOSISMO CREA ANSIA DA PRESTAZIONE- Invito a superare immediatamente la comprensibile rabbia del rigore farlocco, mentre si analizzi la situazione in modo razionale perchè oggi è un rigore non dato, un domani potremmo trovarci a parlare di partite per non retrocedere. Attenzione, queste situazioni creano nervosismo che fa perdere di conseguenza la calma, rischiando di affrontare le prossime partite con l'ansia del risultato, con la sindrome del Calimero, rischiando nervosismi, cartellini rossi e ulteriori sconfitte che poi generano un effetto domino impensabile alla vigilia del campionato. 

Concludo: l'ho visto pure io il rigore non dato, ma non serve abbaiare alla luna, sperando di aver indietro il maltolto. Non sarà così, anzi, la LAZIO l'anno scorso, è arrivata a fare una manifestazione di protesta in pubblica piazza contro gli arbitri, per episodi davvero clamorosi e perpetrati (non era una pressione mediatica quella?), ma nonostante questo ha continuato a subire torti fino all'esclusione dalla Champions per un punto. VI CONVIENE DAVVERO ALZARE LA VOCE E URLARE AI COMPLOTTI? Alla fine il coltello dalla parte del manico, ce l'hanno sempre loro. Giusto sottolineare l'errore con pacatezza che avrebbe portato serenamente all'esclusione di Valeri per qualche giornata e magari le scuse da parte di Rizzoli e di Pioli che invece, sentendosi aggredito, ha voluto difendere la società viola, pur sapendo di aver detto una cretinata assurda. 

PENSATE CHE non mi farebbe comodo urlare anch'io prendendomi applausi e like? Pensate non ne sia in grado? Non lo faccio perchè è semplicemente è autolesionistico farlo 

Accusate me di alzare i toni, poi siete i primi a farlo. Cosa ha portato a me accusare gli ultras violenti, teppisti, se non un pregiudizio ormai duro a morire? Accusare la violenza ultras, essere contro le combine di doni, il malaffare, i magheggi societari,  ha fatto dire a molti ignoranti che io ce l'avessi contro l'intera curva o contro l'Atalanta. Una menzogna schifosa da parte di gente intrisa di odio, frustrazioni e invidia

E' stato un dialogo tra sordi, urla e caciara dove alla fine a rimetterci sarà solo l'Atalanta. Non credete all'errore umano in buona fede? Pensate sia tutto già scritto e l'Atalanta sia in fondo alla classifica per colpa degli arbitri (gli stessi che hanno diretto l'Atalanta per 2 anni in Europa, compresi numerosi favoritismi)? Pensate ci sia un complotto mediatico? Bene, ognuno è libero di pensarla come vuole, ma questa cultura mi fa schifo. Mi fermo qui e l'ho deciso io, senza farmi di certo condizionare da nessuno.