L’analisi del giorno dopo: l’incazzatura e "l’errore" del Gasp, Gomez diventa un problema. Non bastano 20’ per vincere, il 3-2 pericolosissimo, attenzione alle loro ripartenze. Autostima, ma incubo pancia vuota. Video di Percassi da brividi

16.02.2018 15:43 di Luca Ronchi  articolo letto 3803 volte
L’analisi del giorno dopo: l’incazzatura e "l’errore" del Gasp, Gomez diventa un problema. Non bastano 20’ per vincere, il 3-2 pericolosissimo, attenzione alle loro ripartenze. Autostima, ma incubo pancia vuota. Video di Percassi da brividi

Mi piace scrivere la mia analisi prima di leggere qualsiasi commento per non farmi condizionare da chi ne sa mille volte più di me, poi con calma leggo e ascolto tutto, dalle chat, ai commenti su Facebook (da dove pescherò il futuro Gianni Brera di Bergamonerazzurra per poi girarlo all’Eco di Bergamo :) ), alle analisi degli esperti sulle emittenti locali (i commenti di Roberto Belingheri danno sempre spunti interessanti), o nazionali.

Così, il giorno dopo, cerco di fare un riassunto dei temi sollevati e di scusarmi con Caldara che ho accusato dell’errore nel terzo gol, quando invece è stato Toloi a fare quel rinvio sciagurato sui piedi di un giocatore del Borussia che ha innescato la furia del Bat per il 3-2. Capita nella foga di scrivere non ricordarsi proprio tutto.

GASPERINI- Partiamo dal Gasperini furioso. Ora, capisco che per i tifosi dell’Atalanta la loro squadra potrebbe vincere con una rappresentativa di Bayern, Manchester, Real e Barcellona, ma la figura aliena dell’appassionato obiettivo, riesce a vedere la realtà delle cose e come detto alla vigilia della partita, il Borussia in difesa avrebbe potuto  concedere qualcosa come è successo, ma dal centrocampo in su non c’è partita contro l’Atalanta per tecnica e qualità. La qualità cha alla lunga fa la differenza e se pensiamo che il solo Pulisic vale 60mln, è inutile parlare di errori arbitrali o altro. Sono più forti, punto! Un bagno di umiltà ogni tanto sarebbe utile.

Detto questo, anche GASPERINI ci ha messo del suo con il cambio Gosesn-Gomez ARRETRANDO LA SQUADRA, dando campo al Borussia che ha ribaltato il risultato. La motivazione è che doveva contenere le discese di Pulisic, ne prendo atto e me ne sto zitto, perché di tattica ne capisco come Malgioglio di figa.

GOMEZ- Loro hanno Pulisic, l’Atalanta Gomez, il fresco trentenne sempre rotto (prima il piede ora la schiena), che quando non gioca l’Atalanta vince, dimostrazione che la squadra è tutt’altro che dipendente dal Papu. Sia chiaro, Gomez per l’Atalanta è un ottimo giocatore, ma ripeto quello che vado dicendo da agosto: è stato un clamoroso errore farsi abbagliare dal Gomez dell’anno scorso, senza andare a vedere le stagioni passate. Una follia dare 2mln all’anno a un trentenne per 5 anni. Era da vendere a 20mln, mentre ora resterà sul gobbo un giocatore che non fa nessuna differenza nemmeno quando sta bene e tra compagni e tifosi, serpeggia pure un po' di malumore nei suo confronti. L’Atalanta paradossalmente gioca meglio, PERCHE’ Più LIBERA DI SCEGLIERE ALTRE SOLUZIONI TATTICHE.

ILICIC- Tutti pazzi per lo sloveno, giusto, bravo, ma se ci degnasse di giocare con la voglia che ha in Europa anche in campionato, non sarebbe male. Capisco che la vetrina europea per questi professionisti è l’occasione per mettersi in mostra e poter essere visti da club europei, ma Percassi li paga per giocare 9 mesi all’anno senza scegliere i giorni in cui timbrare il cartellino.

20’ OK E POI? Il sommo dell’Eco è stato massacrato da Gasperini che ha rispedito al mittente il fattore sfortuna. Ha ragione Gasperini, sfortuna stikazzi. Se sbagli e ti puniscono, devi prendertela anzitutto con i tuoi errori prima che col destino. E i due gol del sorpasso del Borussia sono nati da evidenti leggerezze nella gestione del pallone e nei movimenti difensivi. Non si può giocare 20’ alla grande e poi tirare i remi in barca perché contro queste squadre, se non stai sul pezzo 95’ ti triturano

SOCIETA’ COLPEVOLE- Piuttosto, quando si gioca con Cristante che va a fare la punta di ruolo, qualche domanda se la deve FARE PURE LA SOCIETA’. Esemplare sotto tutti i punti di vista, ma inspiegabilmente latitante sul mercato nel coprire la falla  in attacco. Un atto di incoscienza che potrebbe costare carissimo.

PANCIA VUOTA- Eh si, perché l’incubo della pancia vuota a fine stagione, sta per materializzarsi. L’Europa League resterà nella memoria dei tifosi per sempre, ma è chiaro che l’Atalanta non la vincerà mai e per cercare di passare un turno, si rischia di perdere altro terreno in classifica, quando proprio domenica c’è un turno di campionato fondamentale per la corsa Europa. Milan-Samp, Torino-Juve e Atalanta-Fiorentina. Sarebbe un delitto non approfittarne e buttare via punti.

FINE ANNO- Se a fine anno si chiudesse con un sedicesimo di Europa League e un decimo posto, sareste contenti? Peccato che ho chiuso le mail dei lettori, mi sarebbe piaciuto sentire le vostre opinioni, prendetevela con le capre insultanti.  Rimarrebbe una stagione buona, ma con grandissimi rimpianti e a quel punto non so se Gasperini resterà ancora a Bergamo. Tra poche settimane conosceremo il destino dell’Atalanta. Fuori dalla Coppa italia (a Torino giochi la Primavera per cortesia!), fuori dall’Europa e con il rischio di compromettere pure il campionato. Occhio!

NAPOLI- L'esempio è quello del Napoli che sta puntando tutto sul campionato. Fuori dalla Coppa Italia, praticamente fuori dall'Europa League come avevo previsto alla vigilia, con il rischio che se la Juve uscirà dalla Champions, vincerà a mani basse il settimo scudetto consecutivo e il Napoli ancora una volta a zero titoli. 

A REGGIO LORO FAVORITI- Mi auguro con tutto il cuore di essere smentito, ma non sono d’accordo con chi dice che l’Atalanta al ritorno sarà favorita perché potrà giocare in attacco e imporre il suo gioco. Con un’altra squadra, poteva reggere il discorso, ma non contro il Borussia che attacca arretrando. Mi spiego: se vedete giocare la Lazio, gioca con 11 giocatori sempre dietro la palla, per ripartire a mille all’ora a campo aperto con i loro esterni e l’inserimento di Luis Alberto e Milinkovic Savic, idem lo fa il Borussia. Arretra come una fionda carica e fa esplodere le sue bocche da fuoco che tecnicamente valgono 10 volte quelli dell’Atalanta. Siamo tutti d’accordo su questo suppongo…

Certo, basta l’1 a 0, per cui nulla è perduto, ma attenzione che un contropiede come è successo ieri in Germania, a Reggio Emilia potrebbe costare carissimo e ne vedremo tanti da parte dei gialloneri.

AUTOSTIMA- Sono d'accordo con chi dice che dalla sconfitta di Dortmund, l'Atalanta ne uscirà con grande autostima. Se reggo e vado vicino a vincere contro il Borussia, in campionato non ho da temere più nessuno tranne la Juve e Napoli. Purtroppo ogni partita fa storia a sè, e  se con il Borussia tutti danno il 110% a livello fisico e mentale, contro la Fiorentina, il rischio di ritrovarsi scarichi di gamba e testa è elevatissimo. I Viola verranno a Bergamo riposati e carichi mentalmente, consapevoli che solo con una vittoria potranno tenere viva la speranza di ritornare in corsa per un posto in Europa, mentre l'Atalanta fatalmente penserà al ritorno di giovedi, facendo giocare Petagna o Cornelius, due spettatori in campo

BERISHA- Come si valuta un portiere? Deve essere continuo, magari anche senza mai prendere un 8 in pagella ma prendendo 6,5 ogni partita, è così che un portiere trasmette sicurezza. Tra i pali l'albanese è forte, ha salvato spesso il risultato, ma nelle uscite ha il suo punto debole. Anche ieri non è stato proprio impeccabile. Sul primo gol del Borussia, poteva anticipare l'uscita e opporsi con tutto il corpo. Ma io non so nulla, per cui mi affido al giudizio dei miei amici Pellizzoli e Malizia che ogni mattina vedo in palestra e mi danno pareri di spessore sui vari portieri della serie A. 

VAR SENZA VERGOGNA- Imbarazzante sentire i commenti di chi si lamenta del rigore negato per colpa dell'assenza del Var. Proprio loro che fino a ieri criticavano la tecnologia, secondo loro troppo a favore delle grandi. Siete imbarazzanti, ridicoli, capre, incoerenti. Il var ha reso giustizia per il 95% delle volte e voi vi lamentate per cagate che solo la vostra mente malata riesce a vedere. PRETENDETE TUTTO E SUBITO DAGLI ALTRI, MENTRE PER VOI CHIEDETE MESI E ANNI DI TEMPO "PER CRESCERE" E FARE ESPERIENZA. Andate a fare in culo!  

Vi lascio un video da brividi di un inedito Percassi con barbetta da attore Hollywoodiano, sotto il settore ospiti.