Non è questione di nome, ma di programmazione. Controsorpasso per Brignola e grande ammucchiata di nomi per il centrocampo: spunta Saponara. Perotti e Bonifazi. Gasp vs Sartori

10.07.2018 06:00 di Luca Ronchi  articolo letto 4203 volte
Non è questione di nome, ma di programmazione. Controsorpasso per Brignola e grande ammucchiata di nomi per il centrocampo: spunta Saponara.  Perotti e Bonifazi. Gasp vs Sartori

Ciò che lascia perplessi i tifosi nerazzurri in questi  giorni, al di là  della mancanza di acquisti a ritiro già iniziato che ha mandato su tutte le furie Gasperini, è la mancanza di programmazione. Mi spiego. capisco che per l'attacco, prima di investire, c'è da liberarsi di Petagna e Cornelius, ma delle partenze di Caldara, Spinazzola lo si sapeva fin da inizio campionato e quella di Cristante, era già stata pianificata a gennaio. Dunque perchè non bloccare un sostituto a maggio e poi ufficializzarlo all'apertura del mercato? 

Sentendo i nomi degli obiettivi fatti in questi giorni (Obiang, Soucek, Tameze, Lerager e tanti altri che ormai sapete come una filastrocca), con caratteristiche uguali e contrarie a quelle di Cristante, sono il segno che forse, le idee non sono proprio chiarissime. O meglio, le avranno di sicuro, ma non è questa la sensazione che si percepisce dall'esterno e poi il SOLITO SILENZIO ASSORDANTE di Sartori e Percassi, non aiuta a fugare certi dubbi. Fare una dichiarazione che tranquillizzi i tifosi, non è una fatica mediatica immane. 

MERCATO- Tornando al mercato, sembra che i nerazzurri abbiano di nuovo effettuato un contro sorpasso sul Sassuolo per l'esterno beneventano Brignola, e oggi si aspetta  la risposta dello Zenit per Kranevitter (offerto un prestito oneroso con obbligo di riscatto).

SAPONARA- Per il centrocampo intanto, rispunta un vecchio pallino di Percassi e Gasperini, Riccardo Saponara, giocatore capace di spaccare le partite se i suoi problemi fisici lo lasciassero un po' in pace. Con la Fiorentina i rapporti sono gelidi, ma chissà che davanti ai soldi le parti si possano ammorbidire.

DOPPIA CIFRA A SENSO UNICO?- La Sampdoria, ancora prima di vendere Zapata, sta chiudendo per Defrel per una cifra folle di 25mln. In effetti certi prezzi sono da manicomio, ma l'Atalanta ha contribuito parecchio negli ultimi due anni a dopare il mercato, cedendo giocatori normali a cifre da top player e quando vendi in doppia cifra, devi mettere pure in conto di acquistare a doppia cifra. 

PEROTTI-BONIFAZI- Intanto i tifosi sono ancora in attesa di Perotti della Roma, perchè se l'ha detto il vostro idolo del giornalismo Jacobelli, deve arrivare per forza, mentre l'Eco ha bruciato il difensore Bonifazi del Torino. Ieri scrivevano che poteva essere il sostituto di Varnier, mentre oggi i granata hanno tolto il giocatore dal mercato. Loro vi chiedono 1,30 euro...

GASP, OCCHIO...- I tifosi, come era immaginabile, si sono schierati con il populista Gasperini che in pochi minuti, ha massacrato Sartori che, da signore qual è , non risponderà mai per le rime al tecnico. E' chiaro che Gasperini ha dalla sua il popolo nerazzurro al 100%, ha dalla sua i risultati pazzeschi ottenuti in questi 2 anni, ma attenzione che nel calcio la ruota gira velocemente da un giorno all'altro e se ad un allenatore aziendalista, la critica e la stampa locale, sai perdonano pure 13 risultati negativi (vedi Reja), con Gasperini, i mitra sono già pronti ad essere spianati alle prime difficoltà e se la stampa locale vuole, il Re Mida populista, lo silurano in un nano secondo.  

Lo vede anche un bambino ciò che sta succedendo sul mercato, non serve che un allenatore sputtani pubblicamente la società, piuttosto vorremmo sentire le parole di Sartori e Percassi, ma l'area stampa dell'Atalanta è rimasta nelle grotte. Figuriamoci sa farà mai una diretta Facebook con Sartori con domande aperte ai tifosi.