Nuova regola: vietato dare rigori alla Juve. Gomez il vero problema. Asfaltati da 17 anni ma la colpa è del Var. Il regolamento parla chiaro, giornalisti populisti per un like. BenatiavsMasiello. Insulti e bestemmie, mi fermo qui.

01.03.2018 03:59 di Luca Ronchi  articolo letto 2723 volte
Nuova regola: vietato dare rigori alla Juve. Gomez il vero problema. Asfaltati da 17 anni ma la colpa è del Var. Il regolamento parla chiaro, giornalisti populisti per un like. BenatiavsMasiello. Insulti e bestemmie, mi fermo qui.

Vomitevole quello che ho letto nelle ore successive alla partita di Coppa Italia. Lo immaginavo, ma quello che mi ha lasciato letteralmente disgustato, sono state le offese e le bestemmie apparse sulla pagina Facebook del sito “TuttoAtalanta”, colpevole di aver scritto un post “GOOOOL Juve” durante la cronaca della partita. Centinaia di post irripetibili che ho salvato e porterò alla Polizia postale, perchè certi rifiuti radioattivi vanno segnalati e mi auguro che la redazione del sito (legato a Tuttomercatoweb, non a Bergamo tv come hanno scritto certe capre!!!), possa querelare qualche soggetto, così la piantano di perdere le loro giornate da nullafacenti sui social. Frustati sfigati che non siete altro. Vergognatevi inetti! Chi insulta un giornalista, non è un tifoso, è un criminale dei social e come tale va pesantemente punito.

RIGORI VIETATI- L’Atalanta perde da 17 anni contro la Juve, ma per le capre, è sempre colpa dell’arbitro. “Contro di loro sempre la solita storia”. Ma che storia dementi che non siete altro.

MASIELLO-BENATIA- ALL’ANDATA rigore contro la Juve per fallo di mani di Benatia uguale a quello di Masiello, ma il rigore all’Atalanta è stato assegnato, quello alla Juve ieri no. PEZZENTI DALLA MEMORIA CORTA!

IL RIGORE NETTO negato a Higuain l’anno scorso sul 2 a 2 a fine partita ve lo siete dimenticato? PEZZENTI DALLA MEMORIA CORTA.

NUOVA REGOLA- Il problema è che c’è un luogo comune duro a morire. Un rigore generoso concesso alll’Atalanta passa come errore fisiologico, perché “Rigore è quando arbitro fischia”, quelli contro la Juve che gioca per il 90% delle partite nell’area avversaria, sono tutti dati in malafede. PEZZENTI ANTISPORTIVI PIANGINA.

MANCINI INGENUO- Il rigore di ieri sera è stato generoso? Si, ma è da quando esiste il calcio che se un difensore mette le mani addosso a un giocatore avversario, questo si lascia cadere come se gli avessero sparato. A velocità normale, sembrava rigore, poi solo dopo il replay abbiamo visto che è stata una decisione errata. Ma resta il fatto che un difensore non deve fare queste cose. Mancini è bravissimo, crescerà.

IL REGOLAMENTO- Mille volte ho invitato tutti a leggere le 5 righe che regolano l’utilizzo del Var, ma piuttosto di informarsi, si preferisce scrivere e fare le figure da coglionazzi ignoranti sui social. O meglio, nessuna figura perché il 99% degli utenti non sa il regolamento. Una massa di capre inaudite CHE FANNO A GARA A CHI BELA PIù FORTE.

GIORNALISTI- Passi se il regolamento non lo sanno le pecore che non sanno leggere nemmeno un titolo di un libro sennò gli viene il mal di testa, ma che non lo sappiano i giornalisti è grave. Il buon Cesare Malnati che stimo per i suoi giudizi sempre molto obiettivi e razionali, sul Var, deve sempre spargere populismo per avere qualche like. Lui scrive:”Perché l’arbitro non ha consultato il Var in occasione del rigore? Spiegatemelo sostenitori del Var”

ALLORA GLI RIPORTO QUELLO CHE scrive oggi la Gazzetta e DICE IL REGOLAMENTO IN OCCASIONE DEL RIGORE CONCESSO ALLA JUVE.

“Nel primo tempo l’arbitro giudica involontario il mani di Masiello, nella ripresa assegna il rigore dopo il contatto Mancini-Matuidi. Partiamo dal penalty concesso: sul cross di Lichtsteiner duello di posizione tra Mancini e Matuidi, entrambi sbracciano poi il difensore poggia una mano sulla schiena dell’avversario che va giù. L’arbitro ha la visuale libera e fischia subito quello che dopo aver visto i replay può essere definito un rigore molto generoso. La spinta non sembra così pesante da giustificare la massima punizione, ma la Var non può intervenire perché c’è un contatto (interpretabile), questo basta e avanza per non classificare l’episodio come «chiaro errore». Passiamo al mani di Masiello: il pallone arriva da lontano, ma è una finta di Mandzukic a disorientare l’atalantino. Il movimento, però, appare congruo e il braccio è vicino al corpo. Certo, all’andata una situazione simile (Benatia) era stata punita col rigore. Fa parte dell’universo variabile sui tocchi di mano, dove l’uniformità è un’utopia”

CAPITO???! IL VAR NON POTEVA INTERVENIRE. Giusto o sbagliato che sia, questo è il regolamento e non viene rivisto per l'Atalanta. Vi siete dimenticati il rigore dell’andata uguale a quello non concesso a Masiello? Ma quest’ultimo passa sotto silenzio, mentre quello di Benatia era netto. POVERETTI DI CERVELLO.

GOMEZ LA VERA DISGRAZIA- MA IL VERO PROBLEMA è CHE tutto questo vittimismo, piagnisteo è creato ad arte per nascondere il vero problema che ha un nome e cognome: Alejandro Gomez.

Tra Coppa Italia e Europa League si è mangiato l’impossibile, eliminando l’Atalanta con i suoi errori clamorosi.

IN EUROPA LEAGUE si è mangiato il gol del raddoppio che avrebbe qualificato l’Atalanta agli ottavi.  IN COPPA ITALIA ALL’ANDATA ha sbagliato il gol dell’1 a 1 calciando un rigore da mozzarella in bocca a Buffon, mentre ieri sera a porta spalancata ha avuto il coraggio di sbagliare il gol dell’ 1 a 0 che sarebbe valsa la qualificazione (1-1 andata, 0-1 ritorno).

SIETE UNA TIFOSERIA DI CAVERNICOLI (salvo i soliti nomi che anche in questa occasione hanno commentato con grande obiettività), retrogradi, antisportivi, maleducati, come poche in Italia. La società cresce, i giornalisti dell’Eco (persino il sommo è migliorato) cercano di inculcare un po’ di cultura sportiva, ma siete troppo pecore per capirlo. Dal letame che avete in testa, è dura che nasca un neurone sano.

Invece di essere fieri di una grande società, una bellissima squadra, fate le vittime come se foste diventati il Manchester City. Invece di parlare di un Gasperini che con la mossa de Roon ha imbrigliato il gioco della Juve, vi perdete via da capre sul Var. Ridicoli buffoncelli

Avevo promesso che se avessi letto le solite lamentele capresche, mi sarei fermato e così faccio. Per un po’ esco da questo mondo di puzzoni antisportivi e mi dedicherò molto volentieri ad altri interessi ben superiori a questo sport di poveri dementi, formato da molti giornalisti ultras, tifosi sfigati e allenatori, dirigenti fomentatori di odio!