"Ora aspetto al varco i detrattori di Gomez". Cosa ha detto l'8 a 0 rispetto all'andata? Nulla, anzi....

03.08.2018 13:00 di Luca Ronchi  articolo letto 3012 volte
"Ora aspetto al varco i detrattori di Gomez". Cosa ha detto l'8 a 0 rispetto all'andata? Nulla, anzi....

Mi ricordo come se fosse ieri, un post di un tifoso rossonero, letto sulla pagina della Gazzetta dello Sport dopo un gol di Silva al Genoa:"Figli di puttana, ora chiedete scusa a Silva, bastardi" rivolto agli stessi tifosi rossoneri che giustamente non ne potevano più di questo pippone assurdo. Giuro, testuali parole, dette con rancore e rabbia repressa. Dopo quel gol, Silva è tornato il bidone spaventoso di prima, concludendo la stagione in panchina o con qualche apparizione da spettatore in campo non pagante. 

Stesso messaggio, più o meno, l'ho letto in queste ore da parte di un tifoso atalantino che con rabbia ha scritto:"Ora aspetto al varco i detrattori di Gomez". Al di là del fatto che nessuno ha mai criticato pesantemente Gomez, se non ridimensionando giustamente certi giudizi dopati, dettati da una stagione folle giocata da tutta la squadra due anni fa non capisco come si possa giudicare tout court un giocatore per aver fatto due gol contro la rappresentativa della Val Sarajevo. 

SORTEGGIO- Ricordo pure come fosse ieri, chi aveva urlato al "Gomblotto" per i sorteggi del girone del Milan, ritenuto abbordabile con la solita menata assurda del "favoriscono le grandi" (Il Milan è rimasto grande solo nei vostri incubi complottistici), ma se i rossoneri avessero incontrato il Sarajevo e in seguito l'Haifa, cosa avreste detto? Dai, cercate di essere coerenti, perchè avete la memoria lunga quanto un  battito di ciglia e un'incoerenza imbarazzante. Quando crescerete culturalmente a livello sportivo? Mai, se un padre di famiglia juventino, ieri mi ha detto che avrebbe voluto portare suo figlio piccolo a vedere la partita della Juve a Bergamo come regalo di Natale, ma non può farlo perchè due anni fa, alcuni inetti ( sono diventato meno volgare, ma spaziate voi con gli insulti), gli avevano intimato di nascondere la sciarpa bianconera. SOLO A BERGAMO SUCCEDONO QUESTE COSE, GIURO!  

COSA HA DETTO DUNQUE QUESTO 8 A 0?- Nulla rispetto all'andata, se non che i risultati, alterano i giudizi dei tifosi che si limitano a guardare (diverso da osservare e analizzare), le partite. L'Atalanta dell'andata avrebbe meritato di finire il primo tempo 5 a 0, poi un paio di errori difensivi e un approccio sbagliato alla gara, avevano portato un 2 a 2, bugiardissimo, ma per nulla preoccupante per le forze viste in campo. 

PAGELLE- Poi arrivano le pagelle folli dell'Eco, ormai di una credibilità pari a quella del Mago Otelma. Una sfilza di 9 e 10 per una partitella d'allenamento. Sia chiaro, nessuno vuole sminuire la vittoria o la forza dell'Atalanta, anzi, mi sembra che questo entusiasmo, sia quasi umiliante per una squadra che ha dimostrato di vincere a Milano, Roma, Napoli con squadre un filo più forti del Sarajevo o dell'Afa Israele.