Per Laxalt vi avevo avvertito, non era per nulla fatta. Nodo ingaggio dei vostri idoli attaccati alla maglia. Il motto: pensa da Champions, spendi da salvezza. Viola-Cagliari scatenate. Denis torna in Italia

23.08.2019 06:28 di Luca Ronchi   Vedi letture
Per Laxalt vi avevo avvertito, non era per nulla fatta. Nodo ingaggio dei vostri idoli attaccati alla maglia. Il motto: pensa da Champions, spendi da salvezza. Viola-Cagliari scatenate. Denis torna in Italia

Quando tutti davano per fatto l'accordo con Laxalt, io infame, cazzaro, destabilizzatore, vi dicevo ancora una volta la verità sulla trattativa in corso, eccola: http://www.bergamonerazzurra.com/news/esclusiva-laxalt-all-atalanta-non-proprio-10794.

Non era fatta proprio per nulla, c'erano alcuni ostacoli che chi scrive di mercato, non sa, ma va a rimorchio. Se uno "esperto" scrive che è fatta, tutti dietro come pecore, giornalisti locali e nazionali. Poi arriva il microbo del calcio mercato che da 2 mesi vi sta dicendo il minimo sindacale di quello che succede, cose vere, reali, non fake news ogni ora per masturbarvi il cervello con porcate meschine e tutti cascano pesantemente con il culo sulla terra.

Preferisco dirvi una dura verità che una bella bugia, ma evidentemente questi cialtroni ai vostri occhi, hanno crediti infiniti. Anche ieri leggevo e sentivo che vanno avanti imperterriti a dirvi che arriverà un altro attaccante, difensore, vice Ilicic, cuoco e vice autista del pullman. CAGATE DI CHI NON SA NULLA, INVENTA, IMPROVVISA, VA A NASO, andando a sbattere ogni volta. Oppure sa di mentire, ma non può smettere di vendere cagate ed è ancora peggio. Vedete voi chi seguire. Se volete leggerli, sappiate che ogni anno farete nascere come funghi questi incompetenti meschini che vi danno 10 nomi al giorno e poi scaricano le colpe sulla società. BUFFONI!

LAXALT- Ma veniamo alle difficoltà della trattativa con Laxalt che non sono chiuse, ma quando un giocatore temporeggia per qualche migliaio di euro o bonus, all'Atalanta girano immediatamente le palle e si passa al secondo obiettivo della lista. Il Milan gli offreva 1,8mln di ingaggio, cifra che i nerazzurri non possono pareggiare, chiedendo una piccola riduzione, ma i VOSTRI IDOLI attaccati alla maglia, alla curva, alla società, se li tocchi 3 euro del caffè, cominciano a borbottare. Laxalt come tutti, nessuno escluso, pure i vostri idoli atalantini che sono tutti andati a bussare alla porta di Percassi per chiedere il ritocchino. Sennò col cazzo che rimanevano tutti a Bergamo come soldatini. Ma queste cose non posso scriverle per non urtare le vostre coscienze e distruggervi i vostri miti. 

ALTRI CLUB PIU' FORTI- Intanto, all’estero non mollano: il Fenerbahçe resta interessato, il Marsiglia ha rilanciato mettendo sul piatto lo stesso ingaggio percepito a Milanello. Allo stato attuale, questa è la situazione. E come detto, ognuno sta valutando anteponendo i propri interessi. Soprattutto in casa Laxalt, come accaduto ieri sera nell’incontro coi suoi agenti dopo aver preso regolarmente parte all’allenamento pomeridiano, sotto lo sguardo di Boban e Maldini. Si rifletterà pure nelle prossime ore, l’esterno mancino conta di dare una risposta definitiva all’Atalanta entro sera. L’offerta nerazzurra è chiara, starà a lui decidere se raggiungere Gasperini o virare su altre e più ricche destinazioni. E se così fosse, a Bergamo non mancherebbero soluzioni altrettanto forti: almeno quattro, tra le quali Max dell’Augusta

ALTERNATIVE- Si continua a monitorare anche la situazione di Dimarco, mentre Sabaly del Bordeaux è stato tolto dal mercato. Sbaglio o la Gazzetta l'altro giorno titolava:"Sabaly si avvicina a grandi falcate alla dea"?. Ecco 1euro e 30cent buttati nel cesso e non è la prima volta che lo fate in questi due mesi di mercato. Dovrebbero condannarli per circonvenzione di incapaci. 

ORA VE LO RIPETO, c'è un esterno forte, forte, purtroppo costa un po' rispetto ai canoni dell'Atalanta, ma ormai avete capito che si pensa da Champions, ma si spende pensando alla salvezza. Se pure per Laxalt che aveva l'intenzione di venire, ci si fa superare dal Fernerbache di turno, è difficile diventare grandi. 

FIORENTINA-CAGLIARI- Le due squadre con il Genoa che hanno fatto il mercato migliore. I viola letteralmente scatenati, ora dopo Ribery vogliono prendere altri 3-4 giocatori, tenendo Chiesa. Il Cagliari ha comprato Nainggolan, Rog e soprattutto Nandhez del Boca che secondo gli addetti ai lavori, i sardi potranno rivendere a vagoni di milioni. I viola sarebbero interessati a Berardi e Politano, due ottimi giocatori che se scegliessero Firenze, sarebbe l'ennesima dimostrazione come Champions o fuori dalle coppe, conta poco, ma se la Fiorentina prende Boateng, Ribery, tiene Chiesa, un giocatore è più invogliato a scegliere una piazza rispetto ad un'altra per ambizioni e progetti futuro. 

Ora continuano a scrivervi che l'Atalanta è sul trequartista  Luan (93), del Gremio, Pallone d'oro sudamericano del 2017, che vive da separato in casa. Un mese fa il club ha rifiutato un'offerta di 8 milioni del Porto ma ora è aperto alla trattativa: il contratto del giocatore scade infatti a dicembre 2020.

Non vi dico nulla, credete a loro. Io 4 notizie, 4 giuste e tre in anticipo rispetto a tutti i soloni locali e nazionali, loro 5734838939 notizie, hanno preso solo Muriel per altro annunciato da un anno dal sottoscritto. 

DENIS-DEFREL- Torna in Italia, alla Reggina, il Tanque Denis a 38 anni. Un giovanotto che andrà a formare con Reginaldo una coppia di lusso per la serie C. Mentre Defrel, quello che davano per fatto all'Atalanta, oggi chiuderà con la Samp. Altra cialtronata dei vostri santoni di mercato