Percassi conferma Gasperini. I media locali e nazionali in ritardo. Un retroscena, pigliatevi pure questo ora. Champions a Bergamo e Festa della Dea. Notato qualcosa sull'ingaggio?

29.05.2019 07:50 di Luca Ronchi   Vedi letture
Percassi conferma Gasperini. I media locali e nazionali in ritardo. Un retroscena, pigliatevi pure questo ora. Champions a Bergamo e Festa della Dea. Notato qualcosa sull'ingaggio?

Io microbo dell'informazione, ho trovato un metodo piuttosto buono, per arrivare alle notizie prima dei media locali e nazionali e stavolta, su Gasperini è innegabile che sono stato il primo ad aver dato la notizia ieri alle 18.00 (Percassi ha parlato a Longuelo alle 18.15 circa), annunciandola come una vera "esclusiva", utilizzando  il sostantivo con cognizione di causa, non a cazzo come qualche sito che si auto intervista e scrive "esclusiva". 

Non solo, ho girato subito la notizia a un notissimo esperto di mercato, pregando di girare la fonte, ma l'infame, un colosso dell'informazione mondiale, ovviamente non si è curato minimamente del sottoscritto, annunciando la notizia:"Gasperini prolunga fino al 2022 con aumento dell'ingaggio". Ovviamente i giornali locali hanno ripreso la notizia in questo modo:

Su Sky Sport  la prima conferma: secondo il canale sportivo l’avventura di Gasp con l’Atalanta «proseguirà, a maggior ragione dopo la qualificazione in Champions League - si legge on line -. È bastato un primo incontro per trovare l’intesa sulla base di un prolungamento di tre anni, con il nuovo accordo che scadrà dunque nel 2022. Nel mezzo anche un adeguamento dell’ingaggio che il buon Gasperini si è guadagnato sul campo».

Sono tutti dei poveracci e su questo non ci piove, frega un cazzo, ma la cosa più vergognosa è che quando c'è da insultare, criticare opinioni obiettive, mi scrivono in 200 e fanno i fenomeni sui social, mentre stavolta ho ricevuto solo UNA (!), mail di un utente in cui  si congratulava. 

E io dovrei star qui a spendere tempo, ingegnarmi per arrivare alle notizie prima di tutti, lottare contro mostri a 27 teste dell'informazione, per poi prenderla in quel posto? Devo star qui a prendermi sfottò denigratori, offese, insulti se per caso sbaglio una notizia come capita a tutti, per di più profumatamente pagati.  

Il bello è che poi fanno gli offesi se non citi la fonte, da oggi potete andare pure a fanculo, sappiatelo. I terrapiattisti ovviamente se ne stanno in silenzio, leccano il culo ai colossi dell'informazione nazionale e locale, ma sono sicuro che qualche  tifoso civile come quello che ha avuto il coraggio, la cortesia e il tempo di scrivermi 2 righe, riconosceranno che dopo l'intervista scandalo ad Antonio Conte contro doni  ai tempi dell'Atalanta (in quel caso pure la Gazzetta e tv nazionali dovettero citare la fonte), dopo aver annunciato con 4 giorni d'anticipo l'arrivo de de Roon, Conte all'Inter a marzo, ora sanno che su BgNerazzurra hanno letto prima di ogni altro organo d'informazione, l'annuncio di Gasperini che restava a Bergamo. Un'altra esclusiva  che tutti gli atalantini (complottisti e terrapiattisti compresi), attendevano con trepida attesa. 

Io ho la coscienza pulita e sono soddisfatto, ma se iniziamo così a maggio, immagino quando il mercato entrerà nel vivo. Questo è un altro ennesimo motivo per cui è da coglioni, folli, mentecatti continuare. Ogni cosa che scrivo  per gli atalantini è una cazzata, la stessa cosa detta da altri viene applaudita, mi batto da solo contro la violenza  e tutti tacciono per  paura, lotto contro una mentalità antisportiva, complottista, le combine e i tifosi atalantini, sono i campioni del mondo dell'antisportività, della truffa e del complottismo. Sia chiaro, mi imbarazza il consenso, non lo voglio e non lo cerco, ma chiedere rispetto è il minimo, il pregiudizio infame su di me deve finire!

Criticatemi pure, non c'è problema, ma su argomenti concreti, non seghe mentali e pregiudizi folli. Accusarmi di avercela su con l'Atalanta perchè sono l'unico (insieme a Striscia la Notizia), che ha sottolineato la vergognosa simulazione di de Roon (pure il prete Raimondi multato per uno schiaffo a Berardi) è da vigliacchi, se mi accusate di avercela su con la curva perchè lotto contro quei 200 teppisti incappucciati che mettono in cattiva luce l'intera curva, è da infami. Se non tollero e vado in bestia contro la truffa, la disonestà, il complottismo, le combine di doniana memoria, è perchè sono una persona onesta, sportiva e provo vergogna da bergamasco vedere l'Atalanta fottersi un intero campionato di B. Capisco che voi volete vincere così, io NO! Siamo diversi, incompatibili, per questo è folle proseguire. 

Voglio un mondo di bene a quei pochissimi utenti che seguono BgNerazzurra, perchè sanno di trovare qui una voce onesta, trasparente, sincera, obiettiva fuori dal pensiero unico, ma capite che star qui a prendere da 10 anni ceffoni a gratis, rubando ore di sonno, tempo libero, interessi, solo un mentecatto può continuare a farlo? Alla mattina mi piace leggere tutti i giornali come il Corriere, Repubblica, IlGiornale, l'Eco, i siti on line, dare un occhio pure alla Gazzetta nella pagina del ciclismo e tennis, sono abbonato a tutti i giornali, ma per colpa di questo blog, ci perdo almeno 2 ore solo al mattino a partire dalle 5, sette giorni su sette, per scrivere solo un articolo e consultare tutte le notizie, senza percepire un centesimo. E' un hobby, ok, ma comincia a pesarmi, soprattutto quando non hai mai una soddisfazione che sia una. Non voglio più avere questo obbligo. Lo so, potrei scrivere ogni tanto, ma se faccio una cosa la devo fare al 100% o non la faccio. Se non vi informo ogni mattina, mi manca qualcosa. Sono fatto così', ho un senso del dovere a volte asfissiante. 

UN GIORNO VI DIRO' UNA COSA  A L L U C I N A N T E  che mi è successa in queste settimane, legate all'Atalanta, giuro, cose da non crederci, ma è tutto vero. E' stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ve lo dirò nel giorno dei saluti, quando la burocrazia si degnerà a chiudere il dominio del sito. 

Certo, potrei allinearmi al pensiero unico, cominciare a fare cronaca, leccare il culo agli ultras, al boccia, vedere un po' di marcio ovunque per compiacermi i tifosi che urlano di più, ma giuro su dio che preferisco morire adesso da uomo libero che vivere da schiavo e succube del pensiero unico. Non l'ho mai fatto in nessun ambito della mia vita e dovrei farlo per l'Atalanta? Ma non scherziamo. 

COMUNQUE ORA ANDATE A fare i complimenti  a Sky, Eco di Bg, TuttoAtalanta, Gazzetta, dove vi ricordo che scrivono giornalisti che fanno i talebani, ma sono interisti, romanisti, milanisti, juventini, giornalisti milanisti come *** che rinnegano la loro fede per leccare il culo ai tifosi, o come Gori che per qualche voto in più, lecca il culo ai delinquenti,  diventando atalantino da pochi anni. Io li schiferei tifosi così, quelli si che sono dei buffoni, non quelli che tengono la loro fede calcistica a vita nel bene e nel male.

Un giornalista interista talebano è diventato un responsabile della comunicazione Atalanta, poi rompete i coglioni a Malnati che scrive sempre in modo obiettivo (più o meno condivisibile), perchè è laziale. O rompete le palle a me che ha rinunciato ad un incarico offerto da Pier Paolo Marino per tacere sulle sue incompetenze. MA QUESTO LA GENTE NON LO SA, MI DA DEL FESSO PER AVER RINUNCIATO. Rivendico con orgoglio quella scelta, oggi sono ancora uomo libero e la libertà vale tutto l'oro del mondo.

Se non etichettate una persona, siete anime perse, ologrammi della vita, terrapiattisti senza più appigli perchè siete privi di argomenti e ragioni

RETROSCENA- Ora media locali e nazionali, pigliatevi pure questo retroscena. Gasperini, nella giornata di ieri aveva preso tempo, perchè gli era arrivata la proposta dal Milan. Sulla Roma aveva già preso la sua decisione, ma sul Milan ci stava seriamente pensando. 

CHAMPIONS A BERGAMO- Si parla con insistenza di poter giocare la Champions a Bergamo nella prossima stagione, dopo le parole di Percassi che a specifica domanda ha detto "Vediamo". Uff, ora dovrei anch'io scrivermi:"Pòta figa crediamoci", andiamo in Europa a battere i pugni, diciamo alla Merkel di non rompere i coglioni, tutto bene, grande Luca, ma queste cagate qui dentro non le leggerete mai, perchè è più facile vedere Messi all'Atalanta che giocare la Champions al Comunale. 

Ovviamente il tifosotto ignorante (colui che ignora), dirà:"Cosa ci vuole mettere qualche seggiolino in curva?", Non rendendosi conto che lo stadio di Bergamo non è a norme Uefa nemmeno nei cessi. Giuro, non è una battuta, ci sono una marea di cose (luci, parcheggi, zone d'ingresso etc etc), che sarebbero da sistemare, cosa che nemmeno Padre Pio riuscirebbe a fare per settembre per poi disfare tutto con la nuova curva Pisani. 

Detto questo, credete a chi vi venderà sogni a cazzum, intanto poi la memoria del tifoso atalantino dura come quella di una pulce, per cui una volta che hanno venduto un po' di giornali sulla vostra ingenuità e ignoranza, chissenefrega. La circonvenzione di incapaci e con gli atalantini è davvero come rubare in Chiesa. 

FESTA DELLA DEA- E' notizia di oggi che la bellissima festa della Dea, organizzata però dai delinquenti (parlo dei vertici, non dei pizzaioli ovviamente), quest'anno non verrà fatta per rispetto a Claudio Boccia Galimberti. "Prima viene il rispetto poi il nostro egoismo festaiolo". I motivi sono altri, ma evito di scriverli, comunque apprendo la notizia senza strapparmi le vesti, io non ci posso andare da secoli e non mi cambia la vita, i tifosi civili eviteranno di finanziare delinquenti per pagare i loro avvocati e altri traffici, ma la FESTA DELLA DEA non dovrebbe essere la festa di tutti? Non è la festa di donne, bambini e famiglie? Loro sono tifosi di serie C? Se manca il Boccia, è come se mancasse il padrone di casa? E chi l'ha detto che è il boccia il padrone e non l'abbonato medio della tribuna Giulio Cesare? Allora ditelo che è la festa degli ultras, dei daspati e dei delinquenti. Avete tirato giù la maschera, meglio tardi che mai. 

INGAGGIO- Chiudiamo con lo stipendio che percepirà Gasperini. In questi giorni vi ho detto che c'è una regola non scritta nello spogliatoio in cui  l'allenatore non deve  prendere più del giocatore simbolo della squadra. E così è stato. Gomez prende 2mln, Gasperini, nonostante un'offerta della Roma a 3,5, non supererà i 2mln. Spogliatoio salvo, ma occhio ai nuovi arrivi. 

Se Percassi ha promesso campioni e giocatori forti, il tetto dei 2mln dovrà fatalmente essere abbattuto e inizierà il mal di pancia di molti giocatori (vi ricordate il caso Petagna), di quelli legati alla maglia, ma se devono rinunciare a un centesimo, puntano i piedi per andarsene. 

Per i primi nomi sul taccuino di Sartori se ne occuperanno altri, direi che fesso una volta va bene, due è troppo.