Petagna, la meritocrazia all’incontrario della Nazionale. Suning abbandona l'Europa League, Percassi, attenzione al fuoco amico. La vergogna in tv, "opinionisti" smentiti in diretta. Preso Lazzari della Spal

 di Luca Ronchi  articolo letto 3066 volte
Petagna, la meritocrazia all’incontrario della Nazionale. Suning abbandona l'Europa League, Percassi, attenzione al fuoco amico. La vergogna in tv, "opinionisti" smentiti in diretta. Preso Lazzari della Spal

Prima di tornare a tempo pieno con le notizie, analisi e commenti, una veloce considerazione in merito a  Petagna che non segna con l’Atalanta, ha una condizione fisica da lumicino rosso, ma nonostante ciò, viene ancora convocato in Nazionale. Finchè vogliamo dargli un contentino per la stagione, passi, ma che c’azzecca Petagna con la Nazionale? ZERO! Capisco che è l'idolo dei tifosi, guai toccare Petagna per le capre, ma le persone intelligenti, seguano il ragionamento prima di belare. 

All’Atalanta, a quanto pare, giocherebbe anche con una gamba ingessata, per la mancanza di alternative. O meglio, ci sarebbe Paloschi, ma l’attaccante bergamasco  al 100% vale un Petagna al 30%. Eh si, perché Paloschi, oltre a non segnare come Petagna, sta pure fermo la davanti alla porta a fare il puntero stile Denis ultimo modello.

Petagna dunque può andare bene all’Atalanta dove ci sono due maglie per un posto, può andar bene al gioco di Gasperini dove l’attacco è aiutato dagli inserimenti dei difensori e degli esterni, ma la Nazionale non è una squadra di club e Ventura se vuole, ne trova 10 di attaccanti veri, quelli che fanno gol, cosa che per un attaccante non è un dettaglio.

CONTENTI PER L'1 A 1? MENTALITA' VINCENTE DOVE?- In settimana, parlerò di quello che è successo nel week end calcistico, ma dopo l'1-1 contro il Sassuolo (mai vista un'Atalanta così confusionaria),  essere contenti per un pareggio con il Sassuolo, mi sembra francamente un po' assurdo in una squadra che ha la volontà di crescere.

In casa Juve, per citare una mentalità vincente, l'avrebbero preso con bestemmie, mentre Gasperini faceva il "finto" contento. Non so cosa sia successo negli spogliatoi, ma credo che il mister nerazzurro, si sarà fatto sentire e non poco. La fortuna dell'Atalanta, è che poi l'Inter (ma non c'era il gomblotto care capre?), ha perso su rigore contro la Samp e Crotone. la Lazio ha perso con il Napoli, mentre si è riavvicinato il Milan ma sabato ci sarà il derby. Facilmente l'Atalanta perderà a Roma, i rossoneri potrebbero sorpassare i nerazzurri in classifica, ma poi, Juve a parte (se non passa in Champions, a Bergamo vincerà facile chiudendo i discorsi per lo scudetto), il calendario tornerà più agevole, ma il Milan è la favorita numero uno per arrivare quinta, dovendo incontrare poi squadre senza più obiettivi tranne la Roma a San Siro.

LA FIGURA DI MERDA IN TV- Ho rivisto la trasmissione "TuttoAtalanta", di lunedi scorso, dove c'erano ospiti Malnati e Gulas (il complottista numero uno da querelare domani mattina per le insinuazioni infamanti che ogni volta si permette di fare). Bene. dopo il pareggio della Sampdoria a San Siro, Gulas, giornalista che scambia le notizie di cronaca nera con il calcio, ha detto:"Ora arriverà il rigorino per l'Inter", con Malnati a ruota:"Ma si dai, è evidente che l'Inter non può perdere". Passano 2', rigore per la Samp e partita finita: Inter 1, Samp 2. Poi vi lamentate se qualcuno si prende l'appellativo di capra. CHE RISATE, DA STRISCIA LA NOTIZIA! O meglio, "Nuovi Mostri".

SUNING-PERCASSI- A proposito di Europa, Suning, sembra aver spianato la strada all'Atalanta dichiarando che "Piuttosto di entrare in Europa come sesti, dovendo saltare la tournèe estiva, preferisco stare fuori". Booom. I cinesi non sanno cosa significhi per un tifoso dell'inter o Milan restare fuori dalle coppe (se pur minore come l'Europa League), pensano solo ai 3,5 milioni che perderebbero dalla tournèe asiatica.

Credo che alla fine pure i Percassi stiano ragionando in questo modo: andare in Europa quest'anno, sarebbe un salto nel buioi folle, sciagurato, ma è lui che caccia i soldi e si piglierà i vaffanculo dai tifosi a dicembre quando l'Atalanta sarà fuori dall'Europa e in piena lotta retrocessione. I soliti tifosi dal "tutto e subito", capaci di fare i gay con il culo degli altri.

MERCATO- In chiave mercato, l’Atalanta è a un passo da Lazzari, esterno destro della Spal che sta portando la squadra ad un incredibile promozione in serie A.