Retroscena Spinazzola, tutta la verità sul tormentone, ammutinati al potere. La volontà del giocatore è quella che conta, Neymar... Ecco l'intreccio di mercato che lo certifica.

 di Luca Ronchi  articolo letto 3757 volte
Retroscena Spinazzola, tutta la verità sul tormentone, ammutinati al potere. La volontà del giocatore è quella che conta, Neymar... Ecco l'intreccio di mercato che lo certifica.

Qualcuno ha scritto:"Come devo dirvi che Spinazzola resterà a Bergamo?". Non discuto la sua convinzione in merito alla parmanenza a Bergamo del laterale nerazzurro, ma era le motivazioni che non mi trovavano del tutto d'accordo.

Il ritornello:"Nell'anno dei mondiali deve giocare", non regge assolutamente. A parte il fatto che Spinazzola a Torino potrebbe partire titolare, ma anche se non fosse, Ventura avrebbe poche alternative in quel ruolo e le convocazioni di Spinazzola, De Sciglio, Darmian, sono quasi obbligatorie.

In secondo luogo, non meno importante, il giocatore andrebbe a guadagnare più di 1,5mln rispetto ai 250mila euro che percepisce al momento. Cosa fareste voi? Dai, basta fare i finti moralisti. Il problema non sono i giocatori che cambiano maglia dal giorno alla notte, ma siete voi che credete ai baci della maglia, alle dichiarazioni di amore eterno e via di queste cagate.

TERZO, vi rendete conto cosa vuol dire per un giocatore poter giocare nella Juve con la possibilità di giocare in Champions e vincere il campionato, o devo dirvelo io? Sono professionisti, ficcatevelo in testa tra un neurone morto e uno in coma! Vanno dove possono guadgnare ma soprattutto vincere di più. L'Atalanta, non è il Real Madrid, sappiatelo. 

RETROSCENA VALENCIA- Per quanto riguarda la mancata convocazione della trasferta di ieri a Valencia, dove i nerazzurri si sono imposti per 2 a 1 con i gol di 2 difensori, Toloi e Palomino (che amichevoli inutili e rischiose), è emerso che Spinazzola da giorni si sta allenando a parte, come un separato in casa, messo praticamente fuori rosa dalla società in attesa di trovare il sostituto.

Questi sono sicuramente  comportamenti poco consoni ad un professionsita, non quelli di Conti, che E' STATO OBBLIGATO A FIRMARE un prolungamento per mettere l'Atalanta in una posizione di maggior forza in un'eventuale trattativa di mercato, con la promessa di lasciarlo andare, in caso di chiamata di una big come poi è arrivata. 

Ah, piccola parentesi per i rosiconi: le fideiussoni per Bonucci e Biglia (visto che mi avete scritto in tanti nonostante il "solo'talanta il resto avansa),  sono puntualmente arrivate, mentre siamo ancora in attesa di quelle di alcuni vostri beniamini (tanti), ma se non si spara sul Milan quest'estate, ci si rovina il bagnetto con la paperella nella piscinetta dei bambini. Dormite sereni che la società Milan ha dietro finanziatori che potrebberop comaprare la metà dei club di serie A per farli giocare nel loro giardino di casa (ci sentiamo tra qualche mese ok?).

Capisco che la rinascita definitiva delle milanesi porterà via un posto in Europa all'Atalanta, ma l'anomalia  è stata l'anno scorso, perchè in 100 anni di storia, le milanesi sono sempre arrivate davanti all'Atalanta e così sarà l'anno prossimo. Nulla di scandaloso o di segreto, è la normalità delle cose che a volte prevedono eccezioni tipo Leicester, ma sono appunto eccezioni che confermano la regola.

IL MERCATO NON MENTE- Tornando al caso Spinazzola, il giocatore ormai attende solo di trasferimento a Torino, ma prima si devono incastrare un po' di cose. L'Atalanta è vicina a Laxalt, ma lo stesso Genoa, dopo aver acquistato Migliore, ha puntato Antonelli del Milan per la fascia e i rossoneri potrebbero liberare il terzino solo dopo l'andata dei preliminari di Europa League di giovedi.

Altro indizio è l'interesse della Fiorentina per lo stesso Antonelli, quando pure i Viola erano sulle tracce di Laxalt, segno che il giocatore uruguaiano vuole tornare all'Atalanta. Anche se qualcuno dice che la pista non è calda, a me pare rovente.  

UN TRENO DA PRENDERE, L'ATALANTA GIOCA PER I TIFOSI- E' chiaro che l'Atalanta continui a fare muro, per dimostrare ai tifosi che non è più quella provinciale dove fare spesa come al discount, dopo la qualificazione europe e l'arrivo di denaro fresco, ora si sentono forti e vogliono dimostrarlo quanto meno a parole, ma se nemmeno il Barcellona è riuscito a tenere Neymar, figuriamoci l'Atalanta. 

 NEI PANNI DI SPINAZZOLA- Per capire però la situazione, i tifosi come brave caprette, si mettono solo dalla parte della società, mentre per avere un quadro obiettivo della vicenda, è giusto sempre mettersi anche nei panni di chi ora viene visto come il tarlo in casa nerazzurra. però se sono gli altri giocatori a volere BERGAMO, come de Roon, sono degli idoli e il Boro una società di merda. Vero? Ridicoli!

ORA O (FORSE) MAI PIU'-  Nei pensieri di Spinazzola,  c’è la Juventus perché è un treno che sta passando adesso e domani chissà. Per semplificare: se Leonardo se ne stesse all’Atalanta e la Juve dovesse prendere un altro esterno di grande rendimento, cosa accadrebbe fra un anno in caso di completa soddisfazione di Allegri del nuovo acquisto? Magari il posto per Spinazzola non ci sarebbe più, chissà.  Il giocatore avrebbe (una volta di più?) espressamente chiesto di voler raggiungere Allegri. Negli ultimi giorni Leonardo era apparso pensieroso, aveva chiesto anche un consiglio ad alcuni compagni. Poi, la scelta di comunicare all club l’idea di non partecipare alla trasferta in Spagna.

GLI AMMUTINATI AL POTERE- Voi mi direte, un minimo di riconoscenza no? Vero, ma i tempi sono cambiati, i giocatori se gli propongono contratti decuplicati, ambizioni sportive che vanno oltre alla salvezza, puntano i piedi, si fanno venire ascessi dentali, febbre da cavallo, si fanno fermare dalla Polizia per eccesso di velocità pur di non presentarsi all'allenamento.

DECIDONO LORO, PUNTO! Come dite? La società può far muro? Si certo, intanto però chi gli dice a Gasperini che ha disponibile Spinazzola e Conti, ma non può impiegarli e si adegui con un Primavera? Perchè senza la cessione di Conti, non sarebbero arrivati almeno 4 giocatori, questo non lo considerate?

BISOGNEREBBE tutelare le società con delle leggi, ma finchè a farla da padrone, sarà solo la legge della foresta, vincerà sempre il più forte, dagli ultras violenti ai giocatori ammutinati.

COME FINIRA'? Si potrebbe ANDARE AVANTI FINO AL 31 AGOSTO, ma non converrebbe a nessuno. L'Atalanta non avrebbe l'esterno per le prime partite di campionato, Spinazzola non giocherebbe in vista della fondamentale partita della Nazionale contro la Spagna per la qualificazione al Modniale 2018. La sensazione è che si stia facendo un po' di cabaret, ma dopo Ferragosto, ogni casella andrà al suo posto per chè fare la guerra con la Juve per Spinazzola non sembra il caso.

LA VERITA'- Per finire, vi svelo un segreto, ma non ditelo a nessuno. La società ha già trovato l'accordo con la Juve da giorni, ma non può far vedere a Gasperini che cala le braghe tanto facilmente, quando lo stesso mister aveva messo un secco divieto di cessione per Spinazzola, rendendo pubblico il suo malumore dopo la partita con il Lilla. E' tutto un giochino psicologico di mercato, ma è tutto fatto, apparecchiato, non resta che sedersi al tavolo.