Sampaoli ha deciso. porte chiuse a Papu Gomez. Dalle stelle alle stalle in pochi mesi

 di Luca Ronchi  articolo letto 2757 volte
Sampaoli ha deciso. porte chiuse a Papu Gomez. Dalle stelle alle stalle in pochi mesi

Fino a pochi mesi fa, Papu Gomez, l'avrebbero chiamato pure al Grande Fratello, Isola dei Pipponi, Ballando con le Stelle e a fare il tronista. Era uno dei giocatori più mediatici d'Italia, convocato in Nazionale, con richieste per il suo cartellino da ogni angolo del globo, ma  poi, al momento di passare dalle parole, dai desideri, dai pour parler ai fatti, si sono tutti volatilizzati, lasciando con il cerino in mano il povero Papu, sedotto e abbandonato. 

Da par suo lui ha cercato di capitalizzare al massimo la notorietà mai avuta in 29 anni di carriera. Ha spopolato su You Tube con la Papu Dance, ha partecipato a numerose trasmissioni, ha aperto attività commerciali e soprattutto si è messo al riparo fino a fine carriera con un contratto di 5 anni a 2 milioni a stagione.

Ma come spesso accade nella vita, quando tutto sembra girare nel modo giusto, cominciano ad arrivare i primi imprevisti e mattone dopo mattone, ti vedi crollare tutto ciò che avevi costruito e ti avevano creato attorno. Spariscono le richieste tv, calano le visualizzazioni social, della Papu Dance non c'è più traccia E SOPRATTUTTO IN CAMPO, il Gomez attuale è tornato Clark Kent, dopo un solo anno da Superman.

L'ultimo schiaffo è arrivato direttamente dal CT dell'Argentina che ha chiuso le porte a gente come Dybala Icardi (un pazzo) e ovviamente al Papu Gomez.

Una parabola discendente vorticosa che nessuno si sarebbe mai potuto immaginare. O meglio, il sottoscritto ha sempre ritenuto una follia il rinnovo del contratto e aveva messo in guardia che il Gomez dell'anno scorso, era un frutto dopato come tutta la squadra. 

Però io sono una scoreggia nello spazio, semplicemente vedo le cose in modo obiettivo senza pregiudizi o lasciandomi trasportare dal tifo talebano. Questo non vuol dire essere contro all'Atalanta, anzi, è guardandola da fuori con un occhi neutri, che si riescono a fare analisi razionali a fin di bene, non dettate dalla pancia del tifo. .  

GOMEZ SPERA CHE A GIUGNO, gli possa ancora arrivare una chiamata da una big europea. Fateglielo credere per il bene dell'Atalanta, perchè se qualcuno, in modo nudo e crudo, gli spiattellasse in faccia la realtà, c'è il forte rischio di perdere Gomez per sempre

Tradotto: si metta il cuore in pace, finirà la carriera a Bergamo o al massimo tornerà come ha fatto Denis in Argentina. Addio sogni di gloria.

AH! ORA NON ROMPETEMI I COGLIONI SE DA QUI A FINE STAGIONE IL PAPU FARà QUALCHE GOL DI TESTA SULLA LINEA DI PORTA O GOL ALLA Del Piero sotto gli incroci. Solo i CIALTRONI giudicano un giocatore per 45' di una partita o due fatte in modo discreto. Prima di esprimere un giudizio aspetto sempre almeno 10-15 partite giocate in modo costante.