Sfida impossibile con la Juve. Tenerla aperta a Bergamo sperando in una Juve distratta. Una Juve "2" che vale i titolarissimi

 di Luca Ronchi  articolo letto 1902 volte
Sfida impossibile con la Juve. Tenerla aperta a Bergamo sperando in una Juve distratta. Una Juve "2" che vale i titolarissimi

Come prevedibile, l'Atalanta affronterà la Juve nella semifinale di Coppa italia. E' vero che quest'anno i nerazzurri hanno ribaltato ogni pronostico, vincendo partite sulla carta al limite dell'impossibile, ma se vogliamo essere onesti, c'è un muro contro cui  l'Atalanta è andata sempre a sbattere, un muro bianconero che i nerazzurri negli ultimi 15 anni sono riusciti solo a scalfire qualche volta negli ultimi 2 anni.

NAPOLI- La vittoria del San Paolo è stata meritata, ma i nerazzurri hanno avuto la fortuna di aver incontrato il Napoli in una fase di stagione non proprio brillante e soprattutto una squadra infarcita di riserve, che non valgono certo i titolari.

Questo pericolo non lo corre la Juve che può permettersi di tenere in panchina Higuain e schierare Dybala, ma soprattutto è la mentalità bianconera a fare la differenza, una fame di vittoria che è rimasta intatta, nonostante in questi ultimi 6 anni i bianconeri hanno vinto 6 scudetti e 3 coppe italia. La squadra di Allegri,  non lascia nemmeno le briciole quando scuotono la tovaglia.

LE GRANDI SQUADRE NON SCELGONO gli obiettivi, ma provano ad arrivare a centrarli tutti. Questa è l'abissale differenza tra la Juve e tute le altre. Dire che l'Atalanta ha battuto la prima in classifica per cui vincerà pure con la Juve, è una cagata. I bianconeri restano sono più forte del Napoli nei 22 della rosa, come ha dimostrato proprio la squadra di Sarri martedi sera che con le seconde linee, diventa una squadra normalissima

Non solo, a differenza del Napoli, la Juve non si basa sulle invenzione dei singoli, ma è squadra, un blocco unico molto simile a quello di Gasperini, ma con evidenti differenze tecniche.

E' vero che nel calcio non c'è nulla di scontato, ma se già in una partita secca, il passaggio del turno sarebbe stata missione impossibile, figuriamoci nel doppio impegno. La Juve può interpretare male l'andata, ma difficilmente a Torino la batti. 

Ci vorrebbe una partita mai vista da 15 anni a oggi, in cui l'Atalanta possa vincere 2 a 0 e allora le probabilità di andare in finale si alzerebbero al 50%.  

Si, avete letto bene, il 50% nonostante il 2 a 0 perchè i bianconeri sono capaci di farti 3 gol in 45' quando sono in partita. 

Al di là di tutto, l'obiettivo di regalare ai tifosi un'altra serata memorabile è stata raggiunto, una serata da Champions da vivere con il solito grande entusiasmo visto all'arrivo  della squadra all'aereoporto di Orio dopo la storica vittoria del San Paolo.