Sorteggio ok, calendario pessimo. Lo Shakhtar l'avversario numero uno, a Zagabria attenzione al clima. I 100mt vs maratona. Squadre scappate di casa, in alcuni gironi terzi sicuri. se dovesse arrivare terza...

30.08.2019 06:17 di Luca Ronchi   Vedi letture
Sorteggio ok, calendario pessimo. Lo Shakhtar l'avversario numero uno, a Zagabria attenzione al clima. I 100mt vs maratona. Squadre scappate di casa, in alcuni gironi terzi sicuri. se dovesse arrivare terza...

Poteva mancare la solita frase:"Prima o poi bisogna incontrarle tutte"? Certo che no, ed è la solita cazzata che si dice per il campionato di serie A. Nel girone di Champions conta ancora di più. Vi ricordate il cammino del Napoli dell'anno scorso? Giocarono contro la Stella Rossa, in uno stadio infuocato, con una squadra motivata a far bene all'esordio. Ecco, quel pareggio costò carissimo al Napoli perchè poi non si qualificò per un punto nonostante ne avesse fatti 10, un punteggio che il 99% delle volte ti fa passare agli ottavi senza problemi. Mentre la Stella Rossa poi le perse tutte o quasi. 

CITY- Questo per dirvi che un conto è incontrare il City alla prima e all'ultima, dove gli inglesi potrebbero essere già qualificati, un conto, come è succederà all'Atalanta, è incontrarli alla terza e quarta partita, nel cuore dei gironi, dove si giocheranno la qualificazione matematica. E pensare che sottovalutino l'impegno è una speranza vana. Poi vero che finora i Cityzen in Champions qualche anno fa sono usciti clamorosamente ai gironi, ma incontravano squadre come Barcellona e Borussia Dortmund. Me lo ricordo bene in quanto tifoso da tanti anni del Borussia Dortumund (ho fatto outing)

SHAKHTAR- Sono gli ucraini i veri avversari sul cammino della qualificazione. In campionato viaggiano a punteggio pieno dopo 5 giornate con 15 gol fatti e 3 subiti. Hanno brasiliani semisconociuti, ma potremmo fare lo stesso discorso dei giocatori presi da Sartori, nessuno li conosce, poi nel giro di un anno, alcuni li cercano in  mezza Europa e dal Brasile,  non arrivano certo giocatori scarsi. Con lo Shakhtar si giocherà alla seconda (debutto) in casa e poi si andrà a dicembre in Ucraina dove ci sarà un clima gelido. Molto probabilmente la partita verrà anticipata alle 17 o 18., così come la prima a San Siro si giocherà alle 18.55.

ZAGABRIA- Non li conosce nessuno, ma quello che si sa è che ci sarà poco da fare i fenomeni da quelle parti. Sparano! Ho conosciuto un loro ultras qualche anno fa, mi ha raccontato delle cose che qui (per fortuna), non vedremo mai in uno stadio e fuori. Sono criminali di guerra, militari assassini di professione e giocare la prima partita da loro, c'è poco da star sereni. VEDO I PERICOLI che ha avuto il Napoli a Belgrado con la Stella Rossa l'anno scorso. Hanno disputato delle qualificazioni giocando alla grande, saranno gasati a mille e l'Atalanta fatalmente sarà un po' intimorita ed emozionata. Loro hanno già giocato la Champions molte volte, i nerazzurri no. Sono tutti fattori da tenere in forte considerazione. 

SQUADRE SCAPPATE DI CASA- Guardando gli altri gironi, balza subito all'occhio la scarsità delle squadre in quarta e terza fascia. Certo, la stessa cosa diranno in quasi tutta Europa leggendo il nome dell'Atalanta, ma il Club Bruges, Genk, Slavia Praga, Salisburgo, Lokomotiv Mosca (girone della Juve non semplice) sono tutte squadre materasso. Prendete il girone dell'Inter con Borussia, Barcellona e Slavia Praga. Se l'Atalanta fosse capitata in quel girone, sarebbe arrivata sicuramente terza, mentre nel suo girone, può succedere di (quasi) tutto, dal secondo al quarto posto e non ci sarebbe da scandalizzarsi. 

TERZO POSTO- Sarebbe una follia se i tifosi ci rimanessero male se l'Atalanta non passerà il turno, arrivando terzi e planando comodamente ai sedicesimi di Europa League. Qui sento già tutti parlare di secondo posto, ma forse dimenticate che se c'è una competizione dove contano mille fattori anche extra campo, è proprio la Champions, sono i 100mt paragonati alla maratona di un campionato. Se sbagli l'uscita dei blocchi sei fritto. 

COMPLOTTISTI- Questo sorteggio, toglie subito terreno ai complottisti che avrebbero giùà storto il naso in caso di girone di ferro. E' andata di culo! I garantisti, hanno vinto contro i giustizialisti, coloro che volevano il girne tagliola. 

TORINO- A proposito di campionato, è andata di culo dai. Domenica l'Atalanta affronterà una squadra stanca dalla trasferta inglese e soprattutto abbattuta nel morale per l'eliminazione. Vedremo se i granata subiranno il contraccolpo come è successo all'Atalanta l'anno scorso dopo Copenaghen oppure sapranno reagire con il loro cuore granata che vale quello dell'Atalanta, al di là di quello che dicono i tifosi.