Trittico infernale? Il Lione vale la Viola, la Juve non farà più regali. Bentornato Spinazzola, ora zittisci tutti. Sul carro non c'è posto per voi.

 di Luca Ronchi  articolo letto 2219 volte
Trittico infernale? Il Lione vale la Viola, la Juve non farà più regali. Bentornato Spinazzola, ora zittisci tutti. Sul carro non c'è posto per voi.

Continuo a leggere e sentire, che la settimana che attende i nerazzurri, è un trittico terribile con la Fiorentina ad aprire le danze, poi Lione giovedi e Juventus domenica sera.

E dove sarebbe il trittico terribile? La Fiorentina è una bella squadra, alla fine del campionato sarà in corsa per un posto in Europa League, ma al momento è ancora in fase di rodaggio, dopo aver cambiato più dimezza squadra.

Il Lione, faceva paura ad agosto in fase di sorteggio, ha sicuramente blasone, esperienza da vendere, giocherà in casa con l'obiettivo di arrivare in finale che si giocherà proprio a casa loro, ma alla luce dei fatti, tra campionato e coppa, vale più o meno (più meno), la Fiorentina. Pure ieri hanno pareggiato in casa contro il Gigione (Dijon) 3-3, contro una squadra che in Italia farebbe fatica a salvarsi. Giovedi, se l’Atalanta rinuncerà al suo gioco spregiudicato, non avrà difficoltà a portare a casa un punto giocando in infradito.

Discorso diverso per domenica sera contro la Juve. L’anno scorso, a Bergamo, la squadra di Allegri arrivò con la testa alla Champions e un margine sulla seconda in campionato rassicurante. Ora è completamente diverso.

Innanzitutto l’Atalanta arriverà a giocare contro la Juve dopo un impegno infrasettimanale, il secondo in 14 giorni (giocare al mercoledi o al giovedi, cambia completamente), la Juve in campionato ha il Napoli che non gli concede un metro in classifica, e tornerà titolare Higuain che sarà indemoniato dopo l’esclusione del derby di Torino.

L’Anno scorso, il pareggio, è stata una rapina clamorosa con un rigore netto non concesso ai bianconeri e un gol fortunoso nel finale dei nerazzurri, dopo una serie di rimpalli e orrori della difesa bianconera.

A pensar male si fa peccato, ma quel pareggio…. Puzzava parecchio. Domenica sarà tutta un’altra musica, si tornerà a vedere la Juve degli ultimi 15 anni che contro l’Atalanta ha sempre passeggiato.

Però chi non firmerebbe per un pareggio o vittoria a Firenze, un pareggio a Lione e una sconfitta con la Juve?

SPINAZZOLA- A Firenze dovrebbe tornare titolare Spinazzola. Un giocatore che tutti (senza ammetterlo), stavano aspettando, perchè se gioca come l'anno scorso, è un valore aggiunto enorme. Leo dimostri di essere un serio professionista come ha dimostrato di esserlo quest'estate, dove il suo unico errore è stato quello di chiedere di andare alla juve con un anno d'anticipo, senza certificati medici. Se questa è una colpa tanto da meritarsi insulti, minacce, offese, va bene, ma se dovesse fare gol, prestazioni da 8, segnare ai mondiali, ricordatevi che il carro di Spinazzola è sold out, non c'è posto per voi. Restate  pure sul marciapiede ad applaudire il carro che passa.

La vicenda, al di là dell'aspetto sportivo, mi ha toccato profondamente perchè avete massacrato un ragazzo di 24 anni, sbattendovene le palle della sua sensibilità e affetti famigliari. Insultato, offeso, macumbato ( licenza poetica per definire gli auguri di farsi male se non peggio). Tutto questo, per natura di schierami con gli "indifesi", mi ha legato al giocatore, prendendo a cuore la situazione, cercando di farvi capire pure il suo punto di vista personale e professionale, ma ai tifosi che cazzo gli frega? Nulla. Però ricordatevelo da stasera. 

AH! Vedete di massacrarlo se ci metterà un po' a carburare dopo mesi di stop, mi raccomando.