Un ringraziamento a.... I tre motivi della sconfitta per i complottisti e per i tifosi normali. Rigore non è quando arbitro fischia? Indignati a targhe alterne. Il dopo Gasp? Un kamikaze. Siamo ai titoli di coda, 10 anni di verità scomode.....

19.05.2019 04:23 di Luca Ronchi   Vedi letture
Un ringraziamento  a.... I tre motivi della sconfitta per i complottisti e per i tifosi normali. Rigore non è quando arbitro fischia? Indignati a targhe alterne. Il dopo Gasp? Un kamikaze. Siamo ai titoli di coda, 10 anni di verità scomode.....

Polemiche per una var che non funziona come può capitare al qualche elettrodomestico, per Luca Percassi può capitare invitando a parlare di calcio (chapeau!), per i tifosi è il solito complotto. Mafia, delinquenza, violenza nelle curve, un calcio italiano che pensa solo agli arbitri, si sente fenomeno in patria, poi appena incontra squadre mediocri in Europa, prende lezioni di calcio per intensità, mentalità, forza fisica, cattiveria agonistica. Ho combattuto per 10 anni con onestà, trasparenza, obiettività per un calcio migliore, ma evidentemente è un sistema marcio alla radice e probabilmente ci sono altre strade, vie e mezzi per continuare in modo convinto e più efficace la mia missione. Ci rivedremo presto in altre sedi sicuramente, io non mollo nulla, cambiamo semplicemente strategia. BgNerazzurra era una voce onesta fuori dal coro, ha dimostrato nell'ultimo calcio mercato come non ero io il problema, ma tutti quelli che vi vendono fake news di professione. Ho fatto milioni di errori, ma da solo ho portato avanti per 10 anni un sito che ha raggiunto una media di 8.000 utenti giornalieri, senza mai chiedere nulla a nessuno ne tanto meno piegarmi a qualcuno per quieto vivere. Sono nato libero e continuerò ad esserlo sotto altre vesti. Non preoccupatevi, sto organizzando un ritorno per continuare la nostra battaglia, è solo questione di tempo. 

Se uno è contro la violenza, non è contro la Curva Nord, ma io sono odiato per questo. Mistero. Se sono contro le combine, non vuol dire che sono contro l'Atalanta, ma sono stato massacrato per questo. Se voglio un calcio pulito e trasparente, non sono contro nessuno, voglio semplicemente un mondo del calcio migliore, onesto, nel rispetto dei tifosi che spendono soldi e passione. Evidentemente non sono riuscito a farmi capire. Gli ultras (violenti) non saranno mai miei amici, ma spero che il tempo possa far cambiare a molti tifosi "normali" che per anni mi hanno attaccato per nulla vittime di pregiudizi duri a morire.  

Permettetemi di ringraziare Luca Bonzanni, oggi è uno dei pilastri dei giornalisti dell'Eco di Bergamo, scrive  di Atalanta, ma anche di mafia e criminalità. Uno che ha iniziato i suoi primi passi in BergamoNerazzurra, non poteva che essere dalla parte della legalità, di sani principi e un ragazzo splendido sotto tutti i punti di vista. Ringrazio TuttomercatoWeb che mi ha regalato letteralmente questo blog facendomi fare un'esperienza a tratti difficile, impegnativa, stressante, snervante, ma sicuramente meravigliosa. Un grazie a Patrizio Romano e Marco Bucarelli per le ospitate in tv, un grazie a Roberto Belingheri per cui nutro una stima infinita, non solo perchè lo conosco fin da quando eravamo ragazzini, ma per la sua onestà intellettuale, pazienza, intelligenza e professionalità. Un grazie doveroso alla questura e ai carabinieri che mi hanno sostenuto e supportato in tutti questi anni. Un grazie a Luca Percassi, ragazzo eccezionale, umile, uno dei pochi che mi ha capito sempre, omaggiandomi spesso di regali immeritati come magliette o biglietti, mai accettati, se non una volta solo a San Siro. Un grazie a tutti quegli utenti che mi hanno scritto complimentandosi con il blog incitandomi ad andare avanti, un grazie anche a coloro che mi hanno mosso critiche non sulle opinioni, ma sui toni e a loro chiedo infinitamente scusa, mi sono vergognato di me stesso nell'usare certi termini ignobili, ma avete capito a chi erano rivolti: violenti, complottisti, gli odiatori di professione, gli invidiosi pieni di pregiudizi che hanno fatto la guerra al sottoscritto che voleva portare solo un po' di cultura sportiva e un ambiente senza teppismo. Da solo ho potuto fare ben poco, ma se oggi la violenza a Bergamo è quasi a zero, è grazie alla questura e di chi come me ha denunciato senza paura. La battaglia culturale la porterete avanti tutti voi a cui vi devo solo un grande e IMMENSO GRAZIE!

L'Atalanta ha perso, ma è caduta in piedi. Vista da fuori, da un non tifoso, ma bergamasco, è stata una partita brutta, fallosa, rognosa, piena di falli che avrebbero dovuto far finire la partita in 7 per parte. Ma analizzando la partita in modo obiettivo, sia  complottistico, ecco le tre motivazioni. 

MOTIVI PER I POPULISTI COMPLOTTISTI

LAZIO E ATALANTA come avevano insinuato i complottisti, si sono spartiti la torta: tu vinci in campionato e vai in Champions, noi la Coppa Italia.  Era tutto scritto, come dicevano i bravi asini

RIGORE NON DATO- Il rigore era netto, ma se c'è un complotto ed era tutto scritto, non capisco perchè vi incazzate. Se sapete già sempre tutto di come andrà a finire, accettate il verdetto no. E' un mistero che è sempre tutto scritto per gli altri, mentre per l'Atalanta è un destino tutto da scoprire.

CARTELLINI- Ovviamente potevano mancare i cartellini scientifici? Per i tifosi dell'Atalanta, quelli che vogliono vincere rubando, i figli di doni e masiello, all'Atalanta non si possono fischiare i falli e quelli che subiscono devono essere tutti gialli. Se volevate una partita di calcetto al 90', allora l'arbitro ha lasciato spesso correre per entrambe le squadre. Ah no, sto parlando ai complottisti, ha lasciato correre solo per i laziali.

FATEMI CAPIRE.... Perchè se va in Europa l'Atalanta è per meriti sportivi, ma se ci vanno le altre squadre, è per un disegno del palazzo? Sapete qual è la verità? E' che tra scienza e terrapiattisti, io dico le cose riportando fatti reali ogni giorno, voi vi basate su teorie folli che girate a vostro uso e consumo, smentiti ogni volta dai fatti. AVETE PERSO SOTTO TUTTI PUNTI DI VISTA CON IL SOTTOSCRITTO!

ORA VENIAMO ALLE PERSONE SANE

PREMESSA- Dire che la Lazio è più forte e ha merita nei 90' di vincere capisco che è impossibile solo pernsarlo, ma se volete crescere insieme alla squadra e società, ammetterlo non guasterebbe. 

RIGORE QUANDO ARBITRO FISCHIA- Troppo comoda dire "Rigore quando arbitro fischia", per gli episodi a favore, mentre gridare allos candalo per gli episodi contro. Eh no, non si può accettare questa mentalità meschina a proprio uso e consumo!

Anche per voi, vale il discorso fatto sopra sul rigore, ma obiettivamente la palla non sarebbe entrata. Questo non giustifica nulla, ma se vedete le immagini con occhi neutri, il pallone sta uscendo a sinistra del palo, ma è proprio la deviazione con la mano che sposta la traiettoria leggermente a destra e sul palo.

Detto questo era rigore, vero, ma è stato frutto di un complotto o di un'errata valutazione? Siamo sempre qui: se credete alla mala fede, mi spiegate cosa cazzo siete andati a fare in 22 mila a Roma, stando su un pullman tutta notte senza chiudere occhio? Non si può essere obiettivi e garantisti quando il palazzo che non vi vuole in Europa vi porta addirittura in Champions e fare i terrapiattisti con il secondo (due non 200), errore a sfavore nell'arco della stagione.

Dopo il rigore di Chiesa, questo è un errore, vero, è capitato in una finale e farà molto più rumore perchè non è capitato in Atalanta-Bologna 4-0, ma se credete alla regolarità e allo sport sano, incazzatevi pure, ma mettiamolo sotto la casella degli errori che durante l'anno (facciamo pure gli ultimi 3 anni), hanno coinvolto tutte le squadre e MOOOLTO di più dell'Atalanta. Inter (si l'Inter), Torino, Lazio, Bologna, Samp, hanno avuto una valanga di torti, ma certe classifiche al netto degli errori non si può far finta che non esistano. 

DETTO QUESTO, L'ANNO PROSSIMO, per regolamento, questo rigore sarà fischiato senza VAR, ma oggi è ancora oggetto di interpretazione, di un movimento involontario e congruo che non voleva mettere il braccio sulla traiettoria del pallone. Se accettate la spiegazione in tv di un arbitro che ha fatto questo di mestiere bene, sennò amen. Tutti hanno giocato a calcio, a livelli pessimi nella vita, nessuno ha mai fatto lo sforzo di leggersi mezza riga del regolamento arbitrale.

Avete scartavetrato le palle per l'espulsione di un giocatore del Sassuolo contro il Torino per essersi sollevato la maglietta dopo il gol, ma il regolamento parla chiaro, sono 4 righe di numero. CERTA GENTE PERO', PRIMA RUTTA E FA LA FIGURA DELLA CAPRA MARCIA, POI PRENDE UN AULIN E FORSE GUARDA IL DISEGNINO DEL REGOLAMENTO. Chiedergli di leggere a questi soggetti è troppo.

ORA PARLO DI CALCIO, poi oggi chiudo e parto per Roma per una giornata di vero sport al FORO ITALICO andando a vedere il tennis dove non esiste il tifo contro, macchine della polizia incendiate, un ministro amico degli ultras che parla parla, poi si mette a 90° di fronte a queste merde. Gente che entra in una curva ubriaco fradicio, ne combina di tutti i colori e nonostante un daspo precedente, non si capisce come possa essere in mezzo agli esseri umani.  BISOGNA SQUALIFICARLI A VITA, PUNTO! Invece di fare la guerra al sottoscritto, fatela a queste merde. 

GIOCO E BRACCINO CORTO- L'Atalanta non è stata l'Atalanta, non ha giocato assolutamente come il suo solito. Probabilmente la mancanza di esperienza, la paura di giocare come al solito all'arrembaggio, per paura di prendere un gol che, in queste finali, spesso diventa letale. Si vedeva che l'a partita sarebbe stata risolta da un calcio piazzato o da un episodio e appena è entrato Savic, sul corner...ho avuto brutte sensazioni. 

ILICIC, ZAPATA,GOMEZ- Anche i tifosi normodotati, ora magari non saranno d'accordo, ma tra noi possiamo parlare serenamente, esprimendo opinioni legittime. Come spesso è accaduto, nei momenti in cui si deve fare la differenza, i big vengono a mancare. Ilicic, dopo la partita contro il Genoa, ha ripetuto una prestazione decisamente insufficiente e indisponente. Gomez ha corso molto, ma a vuoto, Zapata non ha vinto mezzo duello e ha sbagliato pure un gol di testa non difficilissimo da fare. Pure la prestazione di Djimsiti è stata pessima. 

ORA CAPITE PERCHè QUELLI CHE PER VOI SONO tutti palloni d'oro, per gli addetti ai lavori che devono analizzare un giocatore senza essere condizionati dal tifo (per definizione non obiettivo), non hanno mai puntato su Ilicic o Gomez per una big? Zapata sarà lo stesso, non vale assolutamente 40mln PER IL MERCATO. IL MER-CA-TO che stabilisce i prezzi, non voi o Percassi. 

MOTIVAZIONI- Anche qui, nessuno sarà d'accordo, ma ripeto, stiamo parlando di opinioni. Le motivazioni dell'Atalanta erano sicuramente altissime, ma in una partita in cui si affrontano una squadra che in caso di vittoria andrebbe a vivere meglio, contro una che deve evitare la "morte sportiva", alla fine prevalgono sempre le motivazioni delle seconde, quando  le due squadre si equivalgono sul piano atletico e tecnico.

La sconfitta della Lazio gli sarebbe costata molto sotto tutti i punti di vista, gli ha salvato la stagione, all'Atalanta, sarebbero arrivati comuqnue  applausi a scena aperta. Capite che inconsciamente, sono due situazioni diverse di approcciare una partita. 

MASIELLO- Il rigore c'era, ma se crediamo al COMPLOTTO, mi spiegate come mai non hanno espulso Masiello per un fallo da ultimo uomo su Correa? Eheheeheh, birbanti, dimenticato? Se volevano affossarvi davvero, quello era da rosso e fine delle trasmissioni. E Banti, per i laziali, era un incubo, come per voi Doveri. Non ne azzeccate una, siete delle capre immonde, fate figure di merda ogni domenica, ma niente, vi piace essere dementi, sottosviluppati, senza neuroni. Poveri figli e parenti, fatevi curare, fatevi aiutare da un veterinario bravo, siamo qui pronti ad ascoltarvi. 

ZERO TIRI- E' inutile lamentarsi, quando  alla fine della partita, non fai un tiro in porta e giochi male. COME AL SOLITO, l'episodio del rigore, metterà sotto il tappeto le reali motivazioni della sconfitta: ZERO TIRI IN PORTA, GIOCO MACCHINOSO, LENTO E SENZA IDEE. Capita, basterebbe ammetterlo e chiuso. 

LA VERA FINALE- Per molti tifosi, capisco che questa era la madre di tutte le partite, ma voi siete tifosi, mentre ai giocatori, della maglia, di Bergamo, della curva, delle logiche tribali del tifo non gliene può fottere di meno, sono professionisti e sanno  benissimo che se vincono la Coppa Italia, è sicuramente un trofeo da mettere in bacheca personale, ma ne parliamo per 3 giorni, fino a domenica, MENTRE con una qualificazione Champions, ne parlerebbero in tutto il mondo, giocherebbero l'anno prossimo in stadi visti solo alla Playstation, giocherebbero nell'olimpo del calcio, in quella coppa che tutti i bambini sognano di giocare.

La vera finale per i giocatori sarà contro la Juve sabato, vedrete che se vi sforzate, anche voi ci arrivate a capirlo. Non per caso Gasperini e i giocatori, da un mese la pensano come me (non tifoso), che la Champions è il traguardo numero uno. Sono professionisti, GUARDANO l'aspetto economico, marketing, di prestigio, MENTRE  giustamente i tifosi guardano al presente alle cose materiali. Sono due opinioni rispettabilissime, ma preferisco una gallina domani rispetto all'uovo oggi. La Champions vi farà fare un'impennata sia a livello sportivo che economico, non capire questo è grave. 

POI ATTENZIONE, STIAMO PARLANDO DI UNA STAGIONE CHE capita una volta ogni 10-20 anni per le piccole. L'Udinese, dopo la qualificazione ai preliminari di Champions, ha cominciato una caduta libera che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. PER QUESTO VI INVITO A TENERE SEMPRE SUL COMODINO UNA FOTINA DEI FRIULANI COME PRO MEMORIA. 

CAIRO- Voi che parlate di complotti folli, sapete che Cairo ha in mano la Gazzetta, il Corriere della Sera, LA7 e sta per scendere in politica? Dovrebbero stendergli i tappeti rossi quelli del vostro palazzo che non vi vuole in Europa, invece il Torino è dietro e in stagione ha subito moltissimi torti arbitrali. ENNESIMO PUNTO A MIO FAVORE CHE SMERDA I SOTTOSVILUPPATI ATALANTINI COMPLOTTISTI

DOPO GASP- Alla fine, Gasperini potrebbe rimanere perchè come al solito, i nomi che si fanno sul mercato a maggio, sono quelli che si bruciano per primi. Dopo la corte del Milan, Roma, Napoli, Lazio, alla fine tutte troveranno altre soluzioni e Gasp sarà "costretto"  a restare a BERGAMO, con il rischio fortissimo che una stagione simile, sarà impossibile ripetere. 

KAMIKAZE- In caso dovesse lasciare Bergamo (Percassi lo blinda ma intanto valuta altri profili), il suo successore, sarà un kamikaze. Venire dopo Gasp all'Atalanta, c'è da farsi del male vero. Si sono sprecati i paragone tra Reja e Colantuono, tra Gsperini e Colantuono vanno avanti tutt'ora, figuriamoci tra il prossimo Mister X e Gasperini. Bisognerà aiutarlo, non massacrarlo alla prima partita persa o periodo complicato che fatalmente arriverà. Magari non ci sarà più un certo tipo di gioco, ma non è detto che porterà al risultato ugualmente. Dopo Conte, sembrava che la Juve dovesse tornare a lottare per una qualificazione Champions, invece ha regalato ai tifosi 5 anni ricchissime di vittorie e soddisfazioni. 

ANNI DI VERITA'- SIAMO AI TITOLI DI CODA DOPO 10 ANNI (primo articolo 1 luglio 2009).... VI AUGURO UNA BUONA GIORNATA E TANTI IN BOCCA AL LUPO, Vi ho raccontato 10 anni di verità scomode, combine, Doni, Pier Paolo Marino, i veri motivi della retrocessione nell'anno di Conte, anticipato giudizi su giocatori prima di tutti, ma questo CAPISCO che per i tifosi, non è un motivo di riconoscenza per avervi aperto gli occhi, ma un PREGIUDIZIO per INIZIARE UNA la guerra accusandomi delle peggio cose. Ho lottato contro la violenza, MA VOI MI AVETE ACCUSATO DI ESSERE CONTRO LA CURVA NORD, ho denunciato combine, ma voi mi avete accusato di essere contro l'Atalanta, invece di ringraziarmi perchè stavo tutelando le vostre emozioni e risparmi. 

Ho denunciato da solo i teppisti e gli atti criminosi, subendo personalmente le conseguenze, ho denunciato le combini, i magheggi di certi dirigenti che vi leccavano il culo, ma vi stavano portando alla deriva. Vi ho dato anticipazioni di mercato, sbattendomi come un pazzo nei mesi estivi con levatacce all'alba per aggiornarvi in una materia come il calcio mercato che è di una difficoltà immane. Dirigenti, procuratori e giocatori che fanno di tutto per mandarti fuori strada. Procuratori che ti telefonavano per venderti notizie farlocche, non era facile per uno con zero esperienza, poi ho cominciato a capire...

Ho sbagliato nei  toni, ma era l'unico modo per far sentire una voce isolata in mezzo a media locali e nazionali potentissimi. Pace, è stata una bellissima esperienza, aprire un blog non è facile, alla faccia dei rosiconi invidiosi, ho scoperto un mondo del calcio che VOI non potrete mai nemmeno immaginare. Ho smesso di tifare e spendere soldi da quando sono venuto a conoscenza di certe cose. Vi assicuro che vi ho riferito l'80% del riferibile, mentre i vostri idoli giornalistici, continueranno a raccontarvi il 20% per quieto vivere e per vendere sulla vostra passione cieca. 

Non ho mai lucrato sulla vostra passione, mai accettato un centesimo di pubblicità perchè PREFERISCO MORIRE LIBERO CHE VIVERE SCHIAVO. Vi ho sempre raccontato scomode ma vere realtà, piuttosto che belle bugie per leccarvi il culo o una seggiola a Zingonia (ho rinunciato ad un'offerta di lavoro in società da parte di Pier Paolo Marino!), come tanti giornalisti locali, zerbini della società e dei violenti. Puoi perdere tutto nella vita e ritrovarla, ma se perdila dignità, nessuno te la potrà mai ridare. 

OGGI stacco completamente, so che sui social e trasmissioni che fortunatamente non seguo più da mesi, si parlerà solo di complotti, arbitro, mano, NON CAMBIERETE MAI, HO VINTO LA VERA BATTAGLIA CONTRO I VIOLENTI NERAZZURRI, QUELLA CULTURALE, LA LASCIO FARE AD ALTRI E LA porterò avanti in altri campi, magari più direti ed efficaci, dopo 10 anni, è legittimo cambiare il proprio cammino. 

Speriamo che CONTINUERANNO A VIGILARE SULLE CAPRE i nostri amici e condottieri Alessandro D, Luca C. Roberto Belingheri, Zapperi, Malnati, Pedersoli etc etc QUELLI CHE SE DICONO LE COSE OBIETTIVE, la verità oggettiva, vengono accusati subito di non essere atalantini, GRANDISSIMI TERRAPIATTISTI, SENZA DI VOI NON CI SAREBBE IL TIFO CAVERNICOLO.