Gasperini il programmatore :”Sesto posto insperato. L’ambiente ci sta facendo superare la stanchezza, siamo forti di testa. Stadio nuovo? Magari mi intitolano una panchina"

22.04.2018 17:23 di Luca Ronchi  articolo letto 3691 volte
Gasperini il programmatore :”Sesto posto insperato. L’ambiente ci sta facendo superare la stanchezza, siamo forti di testa. Stadio nuovo? Magari mi intitolano una panchina"

Gasperini aveva previsto tutto: arrivare a maggio a ridosso della zona Europa e poi ce la giocheremo. Detto fatto. A quattro giornate dalla conclusione ora l’Atalanta e sesta e padrona del suo destino.

Berisha non è sembrato impeccabile sul gol?
"E' stato l'unico errore, ma poi abbiamo reagito bene. una volta in vantaggio pensavamo di aver la partita in mano invece questo gol ci ha colpito subito. Volevamo vincere, costruendo tanto con una bella prestazione"

Berisha ha salvato in uscita su un contropiede però..
"Mi va bene tutto, ma discutere su questa partita mi sembra assurdo. Faccio fatica a pensare di fare di più. Possiamo sempre cercare l'episodio, ma con questa supremazia ho visto poche partite in Italia. Giocavamo contro il Torino, un'ottima squadra"

Centrocampo eccezionale
"Il campionato dei centrocampisti e difensori è stato superlativo. In questo momento stanno facendo benissimo anche giocatori che avevano avuto alti e bassi come Gosens e Castagna. Idem Gomez, stiamo bene mentalmente e di gamba"

Si dice che in questo periodo le sue squadre vanno più forte
"Stiamo giocando tante partite ed è normale avere dei cali, ma anche quando abbiamo perso con la Samp e pareggiato con l'Inter abbiamo fatto buone partite. Ci stiamo mettendo pià attenzione, fiducia e consapevolezza"

Ora siete sesti, posizione insperata qualche settimana fa?
“Si soprattutto il sesto posto era insperato. Ci arriviamo nel momento giusto. Ci sono ancora 4 partite fondamentali ma oggi è un grande passo”

Com’è arrivato questo grande passo? Vi mancavano un po’ di giocatori
“Questo è un gruppo solido. Alcune assenze ci hanno pesato. Speriamo di rivedere qualcuno in campo settimana prossima. Chi li ha sostituiti ha portato freschezza ed energia nuova. Siamo forti di testa ancora prima delle gambe”

Come si fa a prendere quel gol a difesa schierata?
“Abbiamo giocato una delle più belle partite della stagione, L’unico episodio incomprensibile è stato quello del gol che devo rivedere, ma c’è stata una bella reazione”

Gasperini, quando sentiamo l’intervista dei suoi giocatori che esprimono gioia di un grande evento, lei lo vive così?
“Io devo tenere tutto dentro, ma sono felice come loro. Non era facile trovare una spinta come quella che ho trovato a Bergamo. I giocatori l’avvertono e danno il massimo per superare la stanchezza”

In prospettiva, cosa potrà succedere in futuro con lo stadio di proprietà?
“Sarà un momento fantastica che ha voluto il presidente. C’è grande identità con la squadra, sarà un gioiello per la città e per la squadra. Speriamo si possa realizzare presto”

Verrà intitolato a lei come a Bielsa?
“Non esageriamo, magari una panchina”

Ma ci giocherà lei?
“Lo stadio è un punto di riferimento per tutti”