Gasperini:"La classifica è rimasta inalterata, ora due partita in cui servirà la massima concentrazione"

29.04.2018 17:28 di Luca Ronchi  articolo letto 2319 volte
Gasperini:"La classifica è rimasta inalterata, ora due partita in cui servirà la massima concentrazione"

Contro la sua ex squadra, Gasperini non poteva che aspettarsi una bella e netta vittoria in attesa dei prossimi 180’ decisivi.

“Vincere in questo periodo è difficile per tutti. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo. La classifica resta uguale, ma ci permette di affrontare le prossime due gare con serenità”

Primo tempo sul velluto
"Abbiamo costruito tanto. Un certo punto c'è stato un po' di appagamento ma dobbiamo stare attenti fino alla fine"

Sul 2-0 avevi il timore che la squadra staccasse la spina
“Si un po’ si, a questo punto della stagione le partite possono cambiare da un momento all’altro. Anche il terzo gol ci ha costretto a finire con un po’ di patemi”

Barrow?
“Per il finale di stagione la freschezza di Barrow e la sua qualità saranno utili. Così come il recupero di Ilicic”

Avevi due attaccanti con caratteristiche diverse, ora con Barrow hai cambiato qualcosa?
“Ha caratteristiche diverse. Vede la porta, è più bomber. Non sapevamo se era meglio da esterno o punta. Si è aggregato con noi a gennaio, ha preso fiducia ed è un giocatore più maturo. Nello sviluppo del gioco rispetto a Petagna paga fisicamente ma sarà molto importante per noi”

Oltre ai giovani, pure i vecchi Masiello e quest’anno Ilicic. Ci sono altri tesori nascosti che potrebbero far comodo a voi in serie A
“Si, anche nel Genoa di oggi ci sono giocatori di valore che possono farci comodo. I fuoriclasse li trovi nei top club, ma il valore medio del nostro campionato è alto. A volte prendiamo giocatori in giro che vengono da noi e migliorano”

I 60 punti sono vicini
"Non so se serviranno, oggi hanno vinto anche le dirette concorrenti. E' passata una giornata e il nostro vantaggio è piccolo ma per ora decisivo. Dipenderà da noi qualunque siano i risultati di domenica prossima. Ora siamo nelle condizioni di affrontare la prossima con fiducia"

Avete gestito la partita giocando subito al massimo e poi tirando i remi in barca, l'aveva preparata così?
"Molto dipende dall'avversario. Cerchiamo di imporre il nostro gioco subito per cercare di condurre noi la partita. Oggi ci è andata bene di sbloccare subito la partita a differenze di altre volte. Abbiamo trovato un Genoa meno chiuso del solito e siamo stati bravi a sfruttare le occasioni. C'è però il rovescio della medaglia che ti porta poi a gestire sul 3 a 0 e non deve succedere. Ora ci saranno due partite in cui servirà concentrazione per 90'. Sono tipo di gare dove i minuti finali diventano fondamentali"

All'inizio dell'anno si parlava con timore di Spinazzola che voleva tornare alla Juve, ma oggi ha trovato un ottimo Gosens
"Le pagelle fatele voi, ma molti che prima erano meno impiegati stanno giocando con continuità. E' difficile parlare di titolari o riserve. Spinazzola non ha giocato molto e ha avuto parecchi contrattempi"