Gasperini:"Siamo un po' contati, ma pronti per iniziare il campionato. Alcuni giocatori hanno ancora bisogno di tempo" Pasalic:"Contento per il mio debutto"

10.08.2018 05:01 di Luca Ronchi  articolo letto 2804 volte
Gasperini:"Siamo un po' contati, ma pronti per iniziare il campionato. Alcuni giocatori hanno ancora bisogno di tempo" Pasalic:"Contento per il mio debutto"

Alla vigilia, Gasperini aveva avvertito che il rischio di un calo di concentrazione, era l'unico pericolo sulla strada dei nerazzurri dal terzo e ultimo turno di qualificazione, ma alla fine è andata bene e l'Atalanta può giocare il ritorno in Emilia, come una scampagnata tra amici. 

"Siamo un po’ contati e affrontare campionato e coppe così è un rischio. Questa squadra ha delle potenzialità, può giocare su entrambi i fronti come ha fatto l’anno scorso, ma non vorrei dover pagare troppo sul piano fisico come successo stasera. È un risultato molto largo, ci sta tutto perché ci sono state altre situazioni, abbiamo preso dei pali. È un risultato molto buono. In queste partite ci sono sempre delle svolte, gli episodi contano, bisogna giocarle sempre con concentrazione. I ragazzi sono bravi sotto questo aspetto, non sbagliano mai approccio, qualche volta succede anche di prendere gol o di non essere nella migliore giornata. Sono sempre positivi, abbiamo un gruppo ormai storico, in queste cose non sbagliano di sicuro. Il risultato ci permette di programmare il ritorno in un certo modo, avremo la prima di campionato e poi il terzo turno. Inizia una fase molto impegnativa, ho la sensazione che possiamo pagare di più rispetto all'anno scorso".

Soddisfatto il tecnico dell’Atalanta dopo il poker rifilato all’Hapoel Haifa: “Siamo quasi pronti per la Serie A”

“Abbiamo preso gol dopo pochi minuti, poi abbiamo sofferto troppo sulle palle alte. In quelle situazioni non era la nostra miglior giornata”. Esordisce così Gian Piero Gasperini dopo l’1-4 di Haifa. “Abbiamo comunque creato tanto e faceva molto caldo. Il 4-1 è un buon risultato”.

SU PESSINA E PASALIC.In quel ruolo Pessina fa più fatica, ma migliorerà. Abbiamo un gruppo solido che garantisce sempre la  prestazione. Pasalic? Ha fatto gol e sarà utile. Ha bisogno di tempo come Zapata”.

SULLA SERIE A.Siamo quasi pronti e i risultati aiutano. Giocare ogni tre giorni è molto duro. Dovremo stare attenti perché ci sono nuovi elementi da inserire. Siamo una squadra che ha potenzialità e ci piacerebbe fare entrambe le competizioni”. 

SUI GIOVANI.L’Atalanta ha tanti giovani interessanti come Barrow, che è quello che si sta mettendo più in luce. La società ha investito risorse importanti su molti atleti e speriamo diano i loro frutti”. 

SULL’HAPOEL. “Mi piace la loro idea di calcio, ma oggi abbiamo fatto pesare la maggior forza. Credo che l’Hapoel possa fare una buona stagione. Si fa apprezzare per la globalità”.

Dopo il successo in terra israeliana nell'andata del Terzo Turno di Europa League contro l'Hapoel Haifa, ha parlato Mario Pasalic, centrocampista dell'Atalanta: "Debutto perfetto, buona partita e andiamo a casa con un gran vantaggio. Il risultato è buono ma anche al ritorno dobbiamo essere attenti e concentrati per vincere ancora. Caldo? Sì, si vede anche ora. Fa caldissimo ma lo era pure per loro. Sono partiti bene segnando ma dopo il primo gol è stato tutto più facile. Settimana prossima cominciamo a giocare ogni tre giorni, dobbiamo prepararci bene per questo".