Gasperini:"Spinazzola sa cosa penso, l'avevo previsto. Con il mercato aperto, queste partite servono per fare alcune valutazioni"

 di Luca Ronchi  articolo letto 2430 volte
Gasperini:"Spinazzola sa cosa penso, l'avevo previsto. Con il mercato aperto, queste partite servono per fare alcune valutazioni"

Gasperini sorride, ma non ci casca nei facili entusiasmi, dopo un pre campionato affrontato con la giusta concentrazione, mentalità e gioco, conquistando risultati prestigiosi:"Anche questa partita è servita  abbiamo fatto un ottimo precampionato e una buona preparazione. Arriviamo al campionato con le idee più chiare. Abbiamo fatto risultato contro tre squadre importanti. Ma sappiamo che è calcio d’agosto, che fra poco comincia il campionato e sarà un’altra storia. Non dobbiamo illuderci più di tanto. Ci sono ancora aspetti di campo e di tattica da aggiustare. Ci sono cose buone e cose da migliorare: siamo ancora in rodaggio".

Nel frattempo è arrivato Marten de Roon che Gasperini ha subito gettato nella mischia:"E’ un ottimo acquisto, la trattativa era in pista da mesi, cercavamo un rinforzo a centrocampo ed è arrivato. Ci darà sicuramente una mano".

Sull’eventuale sostituto di Spinazzola, Gasp non scopre le carte, ma ammette che l’Atalanta è ancora attiva sul mercato:"Non possiamo ragionare sulle ipotesi, vediamo quello che succede. Ultimamente ci sono situazioni in cui sono i calciatori a decidere, insieme alle persone che ruotano attorno a loro. Spinazzola sa come la penso e mi dispiace per lui. Nel calcio capita che un allenatore faccia dei piani, poi bisogna chiedere alle società. Comunque era un'eventualità che avevo previsto. E’ chiaro che mancano più di 15 giorni alla chiusura del mercato e il discorso vale per tutte le squadre. Ci sono situazioni aperte, abbiamo bisogno di completarci. Non possiamo dire che il mercato sia chiuso così. Vedremo".

Il punto fermo positivo di questa estate è il lavoro:"Abbiamo fatto davvero un bel precampionato e ripartiamo sicuramente dall’atteggiamento encomiabile di tutto il gruppo a livello di impegno, dedizione e voglia di dare il massimo».

La prossima sfida, sarà alla Roma, a Bergamo:"Mi aspetto un’avversaria forte, una partita dura. Ma i punti contano alla prima giornata come all’ultima. Fin qui abbiamo dimostrato una certa solidità, per l'Europa League sarà tutto un altro discorso e non mi illudo nemmeno più di tanto".