Gasperini:”Una delle più belle prestazioni del campionato. Pazienza e qualità, tre punti pesantissimi. Mancini ha ampi margini di miglioramento. Gomez? Speriamo di riaverlo al meglio”. Una conferenza ricca di spunti interessanti, analizziamoli.

04.02.2018 17:56 di Luca Ronchi  articolo letto 2862 volte
Gasperini:”Una delle più belle prestazioni del campionato. Pazienza e qualità, tre punti pesantissimi. Mancini ha ampi margini di miglioramento. Gomez? Speriamo di riaverlo al meglio”. Una conferenza ricca di spunti interessanti, analizziamoli.

FINALMENTE una conferenza dove si è parlato di calcio con spunti molto interessanti.

PARTITE CASALINGHE- Partiamo dal fatto che forse anche Gasperini si è reso conto che il campionato deve diventare la priorità. LA CLASSIFICA è BUONISSIMA E l’Atalanta ha tutti gli scontri diretti con Samp, Fiorentina, Torino e Milan da giocare in casa. Sarebbe folle gettare al vento punti per pensare all’Europa.

GOMEZ- Altra analisi interessante è che il luogo comune che senza Gomez non si vince, sono balle. Anzi, la squadra sembra proprio esprimersi molto meglio senza dover prescindere da un unico giocatore che ultimamente in campo, era piuttosto polemico con gli stessi compagni.

CRISTANTE- Interessante anche l’analisi su Cristante. Oggi sono mancati i suoi gol, ma le occasioni le ha create. Se al posto suo ci fosse una punta vera, probabilmente si starebbe parlando di una goleada. Ovvio che Cristante non ha colpe, anzi, già trovarsi li è positivo, ma non sarebbe il suo ruolo in effetti.

MANCINI- Su Mancini, il mister ha ragione e ci ha visto benissimo. Questo giocatore oltre ad essere un ottimo difensore, è pure bravo tecnicamente. Un Bonucci con più fisico e con un carattere migliore decisamente.

LA MIGLIOR PARTITA- Ecco, qui ha detto una mezza vaccata. Il miglior primo tempo resta quello di Genova con la Samp senza ombra di dubbio e la mezz'ora contro la Lazio. Di prestazioni ottime ci sono state quelle con la Roma fino a quando non si è rimasti in 10, con il Milan, il Sassuolo, per non parlare delle prestazioni in Europa.

Mister, Cristante ha fatto un’ottima partita ma si è mangiato 3 gol
“Ci potevano stare tre gol se gli girava giusta, ha fatto bene così come tutta la squadra che ha fatto una delle più belle partite della stagione. Abbiamo avuto pazienza, creato tantissime occasioni da gol, subito pochissimo. Bene, pazienza e qualità con belle giocate”

Mancini?
“Lui ha la caratteristica anche di fare gol. Anche in questo è un giocatore di valore. Tre punti importantissimi. Al di la del gol ha fatto un’ottima prestazione. A livello tecnico sa giocare, il problema che ha davanti a se altrettanti giocatori validi, ma ha ampi margini di miglioramento”

La classifica ora dice che siete a 2 punti dalla Samp e l’Inter non è lontanissima
“Credo che per l’Europa si dovrà fare la lotta tra noi, Samp, Fiorentina,. Milan e Torino. Non direi di guardare oltre. Sarà una battaglia. E’ un periodo molto equilibrato del campionato, magari più avanti si potranno vedere partite diverse. Tutte cercano di prendere posizioni e punti per i loro obiettivi stagionali. Il nostro vantaggio è che potremo giocare gli scontri diretti in casa”

Petagna solita generosità, ma Cristante che non è un attaccante ha fatto più conclusione a rete. Non manca un attaccante di ruolo?
“Posso dire che Petagna ha fatto bene, si è mosso bene. Lui e Cornelius non hanno nelle loro corde l’istinto del di un bomber, così come Cristante. L’importante è arrivare in porta e noi ci arriviamo con de Roon, Ilicic, Cristante e oggi pure con gli esterni. Non si possono cambiare le caratteristiche dei giocatori, ma bisogna adattarsi a loro”

Cristante si prende colpe di sbagliare gol, ma non è il suo ruolo
“Più che colpe gli darei meriti di arrivare alla conclusione. Sorrentino è stato bravo. Il gol stesso è arrivato da un suo anticipo. Per me ha fatto molto bene”

Non è così scontato vincere senza Gomez, due vittorie senza di lui
“Gomez è fondamentale quandop sta bene, se è in difficoltà non lo è altrettanto. Ha passato un periodo molto buono fino alla partita con la Roma, dopo la sosta, ha avuto qualche acciacco e ora sta soffrendo un po’. Troviamo per fortuna delle soluzioni diverse e speriamo di ritrovare di nuovo il miglior Gomez