Cristante spinge Bergamo in altissimo:"Vincere l'Europa League sarebbe un sogno". Per Torino stop de Roon

 di Luca Ronchi  articolo letto 1493 volte
Cristante spinge Bergamo in altissimo:"Vincere l'Europa League sarebbe un sogno". Per Torino stop de Roon

Otto gol in stagione e la definitiva consacrazione nell’Atalanta di Gasperini, dopo un periodo al Benfica dove sembrava non riuscire a rispettare le aspettative. Fino allo scorso anno solamente due reti divise tra Milan e Benfica ora invece: “È speciale buttarla dentro così tante volte”, dice il centrocampista nerazzurro a Sky Sport. Una promessa invece va a Daniele Adani: "Se segno di sinistro farò un'esultanza speciale", perché per Bryan, classe '95, è ancora tempo di migliorare sui punti deboli.

Piedi per terra, ma anche un sogno: “Stiamo disputando un’ottima stagione, dobbiamo continuare su questa strada, vincere un trofeo sarebbe un’impresa, tutto può succedere”, per un Atalanta che non si pone limiti, soprattutto in Europa League con un percorso fantastico, che la vede qualificata al turno successivo.

“In Europa stiamo andando bene - ha continuato Cristante - siamo riusciti a passare il girone con un turno d’anticipo, se lo meritano i nostri tifosi. Il Presidente sta scrivendo una nuova storia per questa società. Se giochiamo bene possiamo lottare contro chiunque, sono partite di andata e ritorno, non è un campionato, un’impresa può accadere”.

Sul suo futuro invece:Penso solo all’Atalanta, sto bene qui, per qualsiasi cosa sarà il mio agente che parlerà con la società, fa piacere sentire l’interesse delle grandi squadre, ma ora penso solo all’Atalanta”.

LE ULTIME DAL CAMPO- Spina sì, De Roon forse. La prima seduta classica della settimana (mercoledì, mezza squadra aveva affrontato il Darfo Boario, in una gara di allenamento) ha offerto nuove indicazioni: domani, contro il Torino, l’Atalanta dovrebbe ritrovare Spinazzola, ma potrebbe perdere De Roon. L’azzurro ha lavorato insieme al gruppo per il secondo giorno consecutivo: a questo punto, il suo ritorno tra i convocati è quasi certo ed è probabile il suo impiego dall’inizio, al posto di uno tra Castagne e Hateboer. La brutta notizia arriva invece dall’olandese, che ha svolto un programma differenziato a causa di un fastidio al flessore destro: niente di grave, ma il suo impiego è in dubbio. Con De Roon in campo, è probabile l’impiego di Cristante sulla trequarti, altrimenti il friulano potrebbe tornare in mezzo, con l’inserimento di uno tra Ilicic e Kurtic (nel caso, anche quest’ultimo potrebbe essere arretrato sulla mediana). Per il resto c’è grande abbondanza, visto che anche l’unico assente di mercoledì, Toloi, è tornato: il brasiliano, reduce dall’influenza, ieri si è allenato.