Fortissimo tra i pali, da rivedere nelle uscite, parla Berisha:"Non vogliamo fermarci, continueremo a stupire"

08.01.2018 10:08 di Luca Ronchi  articolo letto 1884 volte
Fortissimo tra i pali, da rivedere nelle uscite, parla Berisha:"Non vogliamo fermarci, continueremo a stupire"

Il portiere nerazzurro è sicuramente uno dei punti di forza della squadra di Gasperini, anche se negli ultimi tempi, sta mostrando alcuni difetti su cui lavorare come quello delle uscite. Spesso sbaglia i tempi, mandando in difficoltà la difesa, ma tra i pali, è uno dei più forti portieri della serie A.

Voglia di stupire e di non accontentarsi. L’Atalanta, dopo il doppio successo contro Napoli in Coppa Italia e Roma in campionato, non ha intenzione di fermarsi e, anzi, sceglie di continuare a stupire pensando sempre più da grande. Per questo Etrit Berisha, direttamente dalla pancia dell’Olimpico, dice: «Siamo una squadra in crescita, abbiamo affrontato due formazioni al top e abbiamo reagito benissimo. Ma pesano i punti persi contro il Cagliari e contro le squadre che dobbiamo battere, se abbiamo la possibilità certe partite le dobbiamo vincere per salire in classifica». Il portiere dell’Atalanta racconta, quindi, la voglia di non fermarsi, sua e dei compagni, e sembra quasi che gli dispiaccia che sia arrivata la sosta: «Questo momento ce lo meritiamo, visto che stiamo giocando alla grande. Vogliamo essere ancora più protagonisti dello scorso anno, siamo in lotta su tre fronti e se rimaniamo umili possiamo andare avanti ovunque».

Mentalità è la parola chiave, soprattutto visto il modo in cui l’Atalanta ha resistito contro la Roma in 10: «Siamo una squadra matura, abbiamo un grande spirito perché non era facile giocare in 10 contro un gruppo che lo scorso anno è arrivato secondo. Il primo tempo è stato quasi perfetto, nella ripresa abbiamo portato a casa un risultato importante. L’importante era quello, ora riposiamoci e poi torniamo nello stesso modo». Perché il bello deve ancora venire.