Gasperini:"Proviamo a giocarci tutto"

19.02.2018 18:41 di Luca Ronchi  articolo letto 1942 volte
Gasperini:"Proviamo a giocarci tutto"

Dopo l'1-1 arrivato contro la Fiorentina, il tecnico dell'Atalanta Gasperini ha parlato ai microfoni di Premium Sport: "Bene comunque, contro un'ottima Fiorentina, soprattutto l'inizio è stato difficile per merito loro, avevamo bisogno di trovare le misure giuste, poi siamo cresciuti, è stata buona gara anche oggi gara combattuta e difficile, comunque è un punto che fa classifica".

Meglio Petagna goleador o assistman, lui dice che non è importante fare gol?
"Va bene comunque, sono contento per il gol che fa morale, era tanto che non segnava anche se ultimamente ha fatto ottime prestazioni, compresa oggi ma se lui dice così va bene".

C'era stanchezza?
"Non abbiamo di queste situazioni, per noi l'Europa League è una manifestazione importante, vogliamo onorarla, siamo arrivati a oltre metà febbraio e siamo a lottare in tutte le competizioni, ce la stiamo giocando con le nostre armi. Abbiamo raggiunto la semifinale di Coppa Italia, i sedicesimi di Europa League... sicuramente le motivazioni tolgono fatica, siamo costretti a cambiare sei elementi, abbiamo giocato con la Fiorentina, poi abbiamo il BVB, la Juventus in campionato e la Juventus in Coppa Italia: se ci pensiamo è più difficile, facciamo tutto con entusiasmo, finché abbiamo energie le mettiamo in campo".

Ha consigliato a Petagna di trovarsi una fidanzata?
"E' un ragazzo molto serio professionale, ha avuto un momento difficoltà. Da lui ci sia aspettavamo tanti gol ma è giovane anche tanti bomber del nostro campionato lo sono diventati dopo periodi di astinenza, se gioca con fiducia con le sue capacità va benissimo, l'importante che lui viva bene ed è un ragazzo fortunato".

Atalanta da record?
"Sto vivendo un momento di grandissima soddisfazione, per la società, per Bergamo, c'è un clima fantastico intorno a noi, come non lo era da tempo e questo ci dà ancora più energie, siamo in un periodo in cui affrontiamo squadre come Dortmund e Juventus, siamo cresciuti e sappiamo che sarà difficile eliminare queste due squadra ma ce le mettiamo tutta e ci crediamo, a prescindere da quello che riusciremo a fare c'è molto entusiasmo".

Sulla Juve?
"Il valore della Juve si è visto anche ieri vincendo un derby che non è semplice, noi abbiamo il BVB prima poi penseremo alla Juve che affronteremo due volte in tre giorni. Ci dobbiamo preoccupare del Borussia, c'è un'attesa enorme, mezza città si sposterà a Reggio Emilia, poi da giovedì parlerò della Juventus",