Luca Percassi:"La Juve è un modello e Orsolini è fortissimo". La Spal si veste di nerazzurro: anche Mancini pronto al trasferimento

 di Luca Ronchi  articolo letto 2988 volte
Luca Percassi:"La Juve è un modello e Orsolini è fortissimo". La Spal si veste di nerazzurro: anche Mancini pronto al trasferimento

Altra stagione sopra le righe per l'Atalanta, in semifinale di Coppa Italia e ai sedicesimi di Europa League, dopo essersi messa alle spalle Lione e Everton nel girone. Nell'ultima settimana due vittorie contro Napoli e Roma che hanno lanciato ancor di più la squadra di Gasperini, piena di gioielli ambiti da molte big. Proprio di mercato ha parlato l'amministratore delegato Luca Percassi, intervistato da TuttoSport: "Per Gomez non abbiamo ricevuto richieste da parte del Liverpool, anche se sappiamo che quando i nostri giocatori si mettono in mostra finiscono per attirare le sirene dei grandi club. Non dobbiamo perdere la nostra identità e abbiamo dimostrato di saperla mantenere anche di fronte a cessioni importanti. D'altronde ci saranno sempre società con fatturati contro i quali non potremo mai competere. Abbiamo un ottimo rapporto con la Juventus e ci siamo confrontati con loro anche per il nostro progetto stadio. Spinazzola? Quando è arrivato era un calciatore della Juve ora invece tornerà essendo un calciatore da Juve. Caldara è fortissimo, straordinario. Sarà il futuro della Nazionale. Cristante piace molto ad Allegri, è stato il suo padre calcistico al Milan: vedremo come andrà a finire".

MANCINI- La Spal sta lavorando all’acquisto di Gianluca Mancini, difensore classe ’96 di proprietà dell’Atalanta. Sul giocatore è forte anche l’interesse del Sassuolo, che è arrivato ad offrire 7 milioni per l’acquisto. La società nerazzurra ha però rifiutato l’offerta perché preferirebbe darlo solamente in prestito. Per questo salgono le quotazioni della Spal, che ha già finalizzato con l’Atalanta le operazioni di Kurtic, Dramè e Paloschi. Riflessioni in corso, ma è la Spal al momento la squadra favorita per assicurarsi Mancini, già allenato da Semplici ai tempi della Primavera della Fiorentina.