Muriel doppietta nel 4-1 al Norwich:"Sono contento, ma dobbiamo migliorare". Il futuro di Barrow

31.07.2019 07:19 di Luca Ronchi   Vedi letture
Muriel doppietta nel 4-1 al Norwich:"Sono contento, ma dobbiamo migliorare". Il futuro di Barrow

Luis Muriel  ha esordito da titolare con una doppietta al Norwich, squadra neo promossa in premier, decisamente scarsa anche per un campionato italiano: «Con lo Swansea abbiamo iniziato una serie di test molto importanti e finalizzati, giocando con squadre straniere, a prepararci bene soprattutto per la Champions League. Era il mio esordio dal 1' e naturalmente sono molto contento di aver segnato due gol, devo continuare così. Il mio obiettivo è segnare sempre di più».

L'inizio dei nerazzurri però è stato come spesso è successo, non molto positivo: «Beh, nei primi venti minuti li abbiamo visti soltanto passare, ma siamo stati bravi a resistere, a non incassare il secondo gol. Nella ripresa abbiamo gestito noi il gioco, loro sono un po' calati e noi ne abbiamo approfittato lanciandoci negli spazi liberi. Anche se sono amichevoli noi vogliamo sempre vincere, deve essere questa la nostra mentalità».

Le gambe sono ancora appesantite dal carico di lavoro svolto in ritiro :"Sì, è una preparazione davvero dura, ma del resto non siamo venuti in Gran Bretagna in gita. Dobbiamo allenarci con grande spirito e determinazione per essere la stessa Atalanta dell'anno scorso».

Al di là dei gol, Muriel sembra in netta ripresa di condizione:"Direi bene, considerando la preparazione dura. Diciamo che magari devo ancora progredire nei primi metri dello scatto, ma non mi posso lamentare. Penso di essere al 70-75% della mia condizione ottimale. Per la prima giornata di campionato sarò sicuramente pronto».

Muriel oltre i gol vuole aiutare la squadra a raggiungere nuovi traguardi:"Il mio compito è quello di aiutare i miei compagni a ripetere la bellissima, ultima stagione che hanno disputato, desidero dare il mio contributo e sono a disposizione del mister».

In attacco potete schierare un potenziale di primissimo ordine:" Sì, non siamo in pochi e siamo forti, ripeto che accetterò qualsiasi decisione di Gasperini, posso adattarmi a tutti i ruoli dell'attacco se serve».

L'infortunio in Coppa America è stato un bello spavento:"Sì, i primi controlli manuali avevano fatto temere un problema serio al legamento collaterale del ginocchio sinistro, invece gli esami strumentali hanno escluso gravi conseguenze».

BARROW- Ne ha approfittato anche Musa Barrow: un gol evitato da Fahrmann, poi il 4-1 che ha allargato le ferite del Norwich. Ma il ragazzo, salvo sorprese, si può continuare a considerare in uscita: Lecce sarebbe una buona soluzione, ma i contatti di giugno non hanno avuto seguito. Al rientro in Italia, probabile un incontro tra l’agente il d.t. Giovanni Sartori per fare il punto: «via libera» dopo l’arrivo della nuova punta, ma verranno prese in considerazione solo proposte per il prestito.