Percassi:"Resto abbastanza fiducioso sull'obiettivo finale. Favorevoli alla Tessera del tifoso e si è visto oggi"

05.09.2010 19:27 di Luca Ronchi  articolo letto 1506 volte
Fonte: Per Atalantanews: Luca Bonzanni
Percassi:"Resto abbastanza fiducioso sull'obiettivo finale. Favorevoli alla Tessera del tifoso e si è visto oggi"

BERGAMO- Dopo la vittoria all'esordio, la seconda gara casalinga poteva andare un po' meglio. Ciò che colpisce ancora, però, è la splendida cornice di pubblico: Antonio Percassi non può che essere soddisftato. «Il record che abbiamo raggiunto è il secondo della storia atalantina, e ci riempie di gioia»


Il record non è stato battuto: possono aver influito i fatti di Alzano?
«Forse in parte, ma siamo comunque contentissimi dei 16mila abbonati, e anche delle vendite dei biglietti: il nostro è uno stadio che, potenzialmente, può fare 20mila tifosi a partita, e credo che in B sia un record assoluto»


Passiamo alla partita: più contento per la porta imbattuta o dispiaciuto per la mancata vittoria?
«L'indeale è non prenderle e darle (ride, ndr). Quando le partite si mettono così, si rischia anche di perdere. Complessivamente, c'è soddisfazione per la crescita della squadra, che sta entrando in condizione: siamo fiduciosi di poter far bene»


Per un ex atleta come lei, vedere le squadre che vengono qui a Bergamo a fare le barricate non è una bella cosa...
«Questo non è il mio campo...»


Come valuta Carmona?
«Carmona? Molto bene, tra l'altro era la prima partita che faceva dopo molto tempo, mi ha favorevolmente colpito e credo possa dare un grosso contributo alla squadra, considerando anche che da settimana prossima tornerà ad essere disponibile anche Barreto. Sono contento»


E Doni?
«Molto bene. Devo dire che non mi aspettavo resistesse per novanta minuti»


Neanche lui, forse...
«Doni è un grande professionista, non era il caso che oggi lo confermasse, ma è un ulteriore prova a suo favore»


Chi le è piaciuto di più?
«Carmona ha fatto bene, poi anche lì davanti mi sono piaciuti»


Una parola sul campo, parso orrendo
«Sono stupito, appena arrivato non ci credevo. Mi è stato detto che è stato commesso un errore con la semina, che è bruciata. È una cosa inaspettata e mi auguro che si rimedi. La squadra di casa, in questi casi, è sempre più svantaggiata, però non attacchiamoci a questo»

Come valuta questo zero a zero?
"Abbiamo avuto numerose occasioni, è ovvio che vincere è meglio di pareggiare, però sono quelle partite insidiose che rischi pure di perdere nel finale. Abbiamo fatto una buona prestazione, sono soddisfatto, stiamo entrando in condizione. Si sono impegnati tutti al massimo e non ho nulla da rimproverare alla squadra".

Abbonamenti che superano quota 16.000, è soddisfatto?
"Grande risultato, uno stadio pieno in B fa e farà la differenza. Un pubblico grandioso e mi sento abbastanza sicuro che alla fine ci toglieremo molte soddisfazioni".

Un grande numero di abbonamenti cosa sinifica per il futuro?
"Ci da forza, coraggio perchè dopo una retrocessione fare questi numeri è un risultato eccezionale che anche in serie A è difficile trovare ad eccezione delle grandi. Ora bisognerà confermare i presupposti sul campo".

La tessera del tifoso: qual è il suo pensiero?
"La nostra posizione è chiara, è giusto che ci sia la Tessera e anche oggi si è visto un pubblico perfetto. Quello che è capitato ad Alzano è capitato lontano dallo stadio e non è responsabilità della società.