Sartori cuce l'Atalanta del futuro:"Ogni partente verrà degnamente sostituito, interventi da definire con proprietà e mister. Ma prima torniamo in Europa"

26.03.2018 05:59 di Luca Ronchi  articolo letto 2292 volte
Sartori cuce l'Atalanta del futuro:"Ogni partente verrà degnamente sostituito, interventi da definire con proprietà e mister. Ma prima torniamo in Europa"

Giovanni Sartori, responsabile dell’area tecnica nerazzurra, parla del futuro e delle strategie per l’Atalanta del futuro sperando in una qualificazione bis in Europa, in un’intervista a L’Eco di Bergamo di lunedì 26 marzo.

«L’Atalanta ha il futuro in casa» dice Sartori che parla dei tanti convocati di questi giorni e commenta anche la non convocazione del Papu: «È qui, e siamo tutti dispiaciuti per la sua mancata convocazione. Adesso la speranza è che ci regali un finale di campionato così importante da fargli meritare il Mondiale portandoci il più in alto possibile». E sul mister:«Sposo la tesi del presidente Percassi: “Gasperini a vita”».

Europa:"Ci aspettano tre partite importantissime e il nostro obiettivo è tornare in Europa". Cambio di mentalità:"Ora ce la giochiamo con tutte, l'Europa ci è servita per fare un salto di qualità sia a livello di gioco che mentale e fisico"

Mercato:"Chi partirà? Cristante sicuramente sta attirando l'attenzione di molti club" E in Attacco?:"Attaccanti da 15 gol li cercano tutti, ma noi valutiamo la squadra nella sua globalità non nel singolo. I tifosi stiano tranquilli"