Scoppia la Moralez mania:"Sogno di poter giocare in una grande squadra in futuro"

13.09.2011 06:28 di Luca Ronchi  articolo letto 2303 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport
Scoppia la Moralez mania:"Sogno di poter giocare in una grande squadra in futuro"

BERGAMO- E’ scoppiata la Moralez mania, sperando che non abbia i tempi di tutte le manie, destinate a durare poco, soprattutto nel mondo del calcio, dove basta una partita per far schizzare alle stelle le quotazioni di un giocatore (soprattutto nuovo), per farlo poi precipitare senza un minimo di equilibrio 7 giorni dopo in caso di una partita storta.

Maxi Moralez ha fatto un’ottima partita a Genova, ma fin da domenica prossima, gli allenatori avversari studieranno come ingabbiarlo, Malesani ci ha messo più di un’ora, Mangia del Palermo starà già studiando.

Dopo una domenica sera passata in Città Alta per festeggiare i 30 anni di Denis,  a mangiare “casonsei”, salame e polenta, anche se dice:”L’asado è imbattibile”, Maxi Moralez,  si è concesso una prima intervista alla “Gazzetta dello Sport

Il perché è venuto in italia, non è solo per la buona cucina però:”Io ami il calcio e l’italia è uno dei paesi in cui si gioca il miglior calcio del mondo e anche se la premier League, in questo momento può rappresentare il top, sono felice qui”

Perché a Bergamo e all’Atalanta, è presto detto:”C’è sempre la speranza di arrivare in una grande come Milan, Juve, Inter, ho visitato Milano e il Duomo che è splendido,  ma sono felice a Bergamo, l’Atalanta è un club ricco di storia, tifoseria calda”

E’ ovvio che le quotazioni di Moralez, se farà un campionato all’altezza di quello che ha fatto vedere a Marassi, i tifosi potranno sognare una salvezza meno sofferta e Percassi cominciare a sorridere per un surplus economico non indifferente.

Ci saranno molti giocatori a cui si ispira Moralez e un nome potrebbe rientrare nelle mire dei nerazzurri:”E’ Burrito Martinez, seconda punta del Velez, un grande, mentra in Italia Sneijder, il miglior trequartista”

Ma Morazlex è un trequartista o una seconda punta?
“Ho sempre fatto entrambi i ruoli, vanno bene tutte e due”

A Bergamo Moralez fa coppia fissa con Schelotto che gli fa da traduttore, ma anche con Denis ha legato molto, mentre con gli argentini italiani non ha ancora avuto modo di incontrare il “mito” Zanetti, considerato un ambasciatore in argentino in italia

Moralez però non è solo in Italia:”Vivo con la mia compagna Natalia che vive con me”

La dedica dei due gol di Genova erano per lei ma anche per i tifosi a cui promette:”Se giochiamo così, in poche partite recuperiamo tutto, ne sono convinto”

A ruota segue l’urlo di Denis di conferma…. In vino veritas!