Spagnolo"Niente Champions a Bergamo". Giusto così. Percassi:"Zapata resta"

07.07.2019 07:06 di Luca Ronchi   Vedi letture
Spagnolo"Niente Champions a Bergamo". Giusto così.  Percassi:"Zapata resta"

Non mi ha mai appassionato l'argomento della Champions a Bergamo, perchè ero certissimo che l'Uefa non avrebbe mai potuto dare nessuna deroga, per non creare precedenti. E' giusto che la società ci abbia provato, ma sarebbe stato uno scandalo concedere deroghe per uno stadio a norma per 1/4 dell'impianto. Se ci sono delle regole vanno rispettate, sennò ognuno è libero di aggirarle come cazzo vuole. Poi non capisco come potrà essere a norma pure la tribuna anche a lavori ultimati, dove mancano postazioni tv e box dedicati ai giornalisti. Probabilmente la Champions è davvero una cosa troppo più grande fin dalla gestione e costi. 

Infine, non capisco perchè volevate giocare a Bergamo, dove uno di voi, poteva essere uno di quei 2.000 che per capienza, sarebe rimasto fuori. 

Roberto Spagnolo, direttore operativo dell’Atalanta e coordinatore unico dei lavori, ha chiarito alcune questioni:"Va fatto presente una volta per tutte che l’Uefa non concederà deroghe, ma ci ha consegnato una serie di prescrizioni per rendere l’impianto utilizzabile per le competizioni europee".

"Non ci sono deroghe, non possiamo pensare di sopperire all'impianto carente con delle deroghe. Bisogna mettere tutto a norma, non ci sono impegni importanti dal punto di vista economico, ma per via degli impianti e dello spazio"

Cosa dovreste fare per giocare la Champions League a Bergamo?
"Guardate San Siro o altri stadi. Ora dovremo pensare e fare delle valutazioni serie e reali sulla fattibilità, ci sono molte cosa da fare. Ad esempio nella parte della curva sud non c'è l'illuminazione nel retro della porta che servono alle televisioni, servono due torri da 35 metri. Penso sia praticamente impossibile da realizzare".

Due i nodi principali:"Attualmente esistono tre postazioni in tribuna d’onore per le televisioni, mentre l’Uefa ce ne ha chieste trentadue, con tre commentatori ciascuno. Per i seggiolini in Curva Sud e in Tribuna Ubi non ci sarebbero problemi anche riducendo di un poco la capienza, mentre la questione più complicata è l’illuminazione retroporta, soprattutto in Curva Sud. Nella Nord, una volta ultimata la ricostruzione in corso, ci sarà spazio anche per l’americana. In Sud, invece, bisognerebbe installare due torri di 35 metri dietro il tabellone luminoso".

Spagnolo smentisce ostacoli di altro genere: «Il presidente Antonio Percassi mi ha subito chiarito che le tempistiche e soprattutto i costi non avrebbero dovuto costituire un problema».

SAN SIRO-  Ripeto quello che ho già scritto: 30.000 persone a San Siro, vi dà la sensazione di uno stadio vuoto, altrochè bolgia, ci sarebbe l'eco nello stadio e poi i costi esorbitanti da pagare per giocarci, mentre a Reggio Emilia i nerazzurri ci vanno praticamente gratis. 

PERCASSI- Molti presidenti, dirigenti, fanno un po' di teatro quando parlano di mercato, nascondono le carte, dicono balle su balle, ma a bergamo, se li prendi in giro si incazzano come bestie. Ora Percassi si è sbilanciato su Zapata:"Resta". Vedremo. Certo che a 60mln resta perchè non te lo piglia nessuno. Se pensate che Juve e Napoli ne offrono 60 per Icardi, capite la follia di voler la stessa cifra per un giocatore di 29 anni che ha fatto una stagione top top (come capita spesso all'Atalanta) e le altre con molte pause.