Alla faccia del 3-0, 45' di alto godimento. Cambi precipitosi e Gollini sfuma una serata storica. Finché dura che goduria, sicuri volete l'Europa League? La condizione fisica alibi debole. Rigo-Pasa-Zapa che tristezza infinita...Volete il Barcellona

28.08.2018 06:47 di Luca Ronchi  articolo letto 3690 volte
Alla faccia del 3-0, 45' di alto godimento. Cambi precipitosi e Gollini sfuma una serata storica. Finché dura che goduria, sicuri volete l'Europa League? La condizione fisica alibi debole. Rigo-Pasa-Zapa che tristezza infinita...Volete il Barcellona

Tutti avrebbero firmato per il 3-0 a Roma, in cambio del passaggio del turno in Europa, invece l'Atalanta, pur cambiando 8 titolari, regala 45' di altissimo orgasmo calcistico, lasciando inerme i giallorossi, usciti dal campo in mezzo a una bordata di fischi. Il 3 a 0 triste che tutti si aspettavano dopo il massiccio turn over e il gol dello svantaggio al 1',  si è trasformato in un 1-3 fantascientifico in 45'. Poi nel secondo tempo, è uscita la qualità della Roma che ha messo dentro pure i magazzinieri in attacco per ribaltare il risultato e alla fine ci stava pure riuscendo, ma la beffa sarebbe stata enorme.

AVRESTE FIRMATO PER UN PARI?- Alla vigilia, al netto dell'antisportività  e della mancanza di rispetto del sommo che voleva mandare l'Atalanta in gita a Roma, avremmo tutti firmato per un pareggio, ma dopo i 95', resta un pizzico di amaro in bocca per una vittoria storica sfumata. Una maggior gestione della palla, con barricate e palla spazzata in tribuna, DITE A GASPERINI CHE NON E' UN REATO, E' AMMESSO NEL CALCIO E IL COPENAGHEN NE HA GODUTO DI QUESTO GIOCO.  

I nerazzurri tornano comunque dall'Olimpico consapevoli di potersela davvero giocare con tutti e di avere a disposizione due squadre più che competitive alla faccia del mercato triste.

PRIMO TEMPO ATALANTA DEVASTANTE, ZAPATA ASSIST DA PS- Dopo la magia lampo al 1' di Pastore che ha colto un po' di sorpresa il portiere Gollini e Djimsiti, la Roma si ferma qui. Perché l'Atalanta prende in mano il match e travolge i giallorossi con un pressing altissimo e azioni di prima. Rigoni e Djimsiti ci provano dal limite ma il tiro del primo viene deviato da un difensore, quello del secondo salvato da Olsen. Under invece impegna Gollini sul fonte opposto, ma timidamente. Dopo un brivido provocato da Adnan, al 19' i bergamaschi pareggiano: gran destro di Zapata e palo pieno, sfera ancora in campo e Castagne ribadisce in rete. Passano tre minuti e l'Atalanta passa in vantaggio: Zapata in VERSIONE WEAH ruba palla a Manolas e avanza a sinistra di potenza, OFFRENDO un assist da PlayStation perfetto al centro per Rigoni che batte Olsen. L'Atalanta non si ferma e sfiora più volte altri gol soprattutto con Rigoni e Pasalic. E sono proprio loro a confezionare il 3-1 al 38' quando l'argentino ruba palla a centrocampo e fa avanzare il croato che gli restituisce la sfera in area per un sinistro vincente.

CAMBI PRECIPITOSI- Quando succedono certe rimonte, non si sa mai dove arrivano i meriti di una squadra e demeriti dell'altra, ma nel secondo tempo inizia subito un altro film, con una Roma entrata in campo decisamente più feroce di testa più che di gambe, dimostrazione che una condizione fisica precaria, spesso può essere ampiamente colmata dalla voglia. Poi Gasperini (stratosferico se sta zitto e pensa solo ad allenare), ci mette del suo con dei CAMBI PRECIPITOSI sostituendo Pessina per de Roon e Hatebooer. Lui ha giustificato il cambio di de Roon per arginare la fisicità di Z'nzonzi in mezzo al campo, ma Valzania e Pessina non sono due bambini, oltre alla fisicità c'è la tecnica, sennò Messi con il fisico che si ritrova, sarebbe a smistare la posta. 

UN CAMBIO A RIGONI-ZAPATA- Soprattutto davanti, serviva un cambio per sostituire Zapata e Rigoni che dopo 45' da voto 11, sono un po' scomparsi dal campo fisicamente e mentalmente l'argentino, sembrava quasi appagato da un primo tempo che non si dimenticherà mai più. Sarebbe servito un Gomez o un Barrow, ma Gasperini aveva consumato la terza sostituzione con Toloi al posto di Mancini. Un voto in meno che poteva diventare insufficienza in caso di sconfitta. 

PASA-RIGO-ZAPA, QUALITA' AL POTERE- Detto questo, i tre là davanti hanno regalato un primo tempo fantascientifico, alla faccia del mercato triste e della rosa corta. Ora immaginatevi un' Atalanta con questi tre più Gomez che orgasmi calcistici potrà dare. Chiaro che in difesa poi ci sarebbe da tenere Toloi fermo nella sua metà campo e gli esterni devono pensare solo alla fase difensiva, ma là davanti ci sarebbe qualità da vendere. 

E POI VORREI SPENDERE UNA PAROLA PER CASTAGNE. Solo io l'ho visto tra i 3 migliori in campo se non il migliore per la continuità dimostrata per tutta la partita? Sia in fase offensiva che difensiva è stato mostruoso e il gol che ha fatto in tap-in non era affatto facile, forse Hateboor l'avrebbe spedita al Circo Massimo. MENTRE ADNAN ha confermato di avere una bella corsa, progressione, ma al momento di crossare, dia la palla a qualcun altro. 

GOLLINI TURN OVER- Gasperini cambia 8 giocatori, ma conferma ancora una volta Gollini, segno che il turn over di cui parlava, forse era riferito alla posizione in cui si deve sedere Berisha in panchina: una volta a destra, una volta al centro e l'altra a sinistra. Oppure c'è qualcosa sotto che non conosciamo, ma la strategia scelta sui due portieri non è stata impeccabile. Dire che avere due portieri affidabili è solo un vantaggio è una cagata perchè se c'è un ruolo dove a livello psicologico si deve stare sicuri del posto fisso, questo è proprio quello del portiere che non può entrare in campo con la paura di sbagliare.

Gollini, sia sul primo gol di Pastore e soprattutto su Florenzi, ha combinato due cagate pazzesche che se le avesse fatte Berisha, oggi l'avreste impiccato giù dalle mura.  Però quando uno diventa un capro espiatorio, poi è dura togliersi l'etichetta di dosso. Una figura su cui tirare merda ci vuole sempre nella vita, figuriamoci nel calcio. E possibilmente contro uno che non parla mai e non va nemmeno in discoteca, per cui non può nemmeno diventare il bad boy da odiare o amare.

CONDIZIONE FISICA- Stanno triturato le balle con la condizione fisica dell'Atalanta nettamente più avanti rispetto alla Roma, ma al di là del fatto che si sono giocate 4 partite in più  con impiegati del catasto, la Juventus secondo voi, avrebbe pareggiato con l'Atalanta "due"? Non ho la controprova, ma credo che sarebbe finita con il pallottoliere o giù di li.  Poi come si spiega il fatto che nel secondo tempo l'Atalanta è calata brutalmente con Rigoni e Zapata scomparsi dal campo fisicamente e la Roma correva a mille? Se ad agosto si vuole giustificare un 3 a 3 visto ieri, con la condizione fisica, lo lascio dire a voi che siete gli esperti di calcio, ma permettetemi di considerarla una colossale cagata. Tra Roma, Napoli (e pure Bergamo), è il triangolo dei piangina. Come si devono riconoscere i meriti degli avversari e girano le balle quando non lo fate, idem bisogna riconoscere lo stra potere dell'Atalanta quando gioca così. Vi girano le palle sentire che il pareggio è stato frutto della condizione fisica o no? E allora vi serva per crescere culturalmente a livello sportivo. Se volete i riconoscimenti, fateli pure ogni tanto. La Juve (come altre squadre in passato), non vince da 17 anni per l'arbitro o il Var.... 

EUROPA LEAGUE E PROGRAMMAZIONE- Scusate, ma devo tornare sull'argomento. Vero che alcune squadre non possono permettersi di programmare gli obiettivi ad agosto, perchè la Juve potrebbe vincere scudetto e Champions o uno dei due. Milan, Lazio, hanno come obiettivo di entrare  in Champions e possono farlo tramite il campionato o vincendo l'Europa League, ma l'Atalanta sa fin da ora che la Coppa non la vincerà mai, a meno che qualcuno ci crede davvero e allora parlo a titolo personale. Mentre questa squadra, dimostrando stasera di averne due più che competitive, potrebbe puntare ad entusiasmare i tifosi (quelli abbonati a Bergamo non a Reggio), fino a maggio con la folla speranza di arrivare tra le prime 4. Impossibile, ma dopo le prime due giornate, Inter, Milan, Lazio, Roma, stanno peggio dell'Atalanta sicuramente. 

FINCHE' DURA...- Ora pensate se questa condizione fisica,  destinata a scemare per via del doppio impegno Europa-Campionato, dovesse essere mantenuta solo per il campionato cosa potrebbe succedere. Al di là della Juve (ok, vincono per l'arbitro, sono scarsi e l'Atalanta meritava da 17 anni di vincere),  se la potrebbe giocare davvero con tutte le altre e non è una frase fatta. Comunque, i tifosi siete voi, non mi permetto di sostituirmi, se preferite un settimo-ottavo o nono posto in campionato e un quarto di finale in Europa e in Coppa Italia, va benissimo così.  

BARCELLONA? ECCOLO- L'Atalanta mi ricorda un po' quegli studenti che per 8 mesi all'anno sono delle capre immonde, poi per una volta che studiano prendendo un 8, pretendono che si parli di loro come nuovi Einstein. Noto anch'io che oggi Torino, Fiorentina, Samp, Genoa, sono ancora considerate dagli addetti ai lavori le maggior indiziate ad entrare in Coppa o ad essere votate come le sorprese del campionato per piazza e disponibilità economiche, ma vi ricordate dov'era l'Atalanta fino a due anni fa? Quando si diceva:"Se volete vedere il bel calcio, andate a vedere il Barcellona"? Ecco, oggi non solo si vede calcio supremo (altroché Delneri), ma la squadra è solida, è da 2 anni che sento "Ahi, oggi l'Atalanta le piglia" e invece le randella quasi tutte. C'è ancora un pizzico di sfiducia come se da un momento all'altro ci si dovesse svegliare da un sogno. 

SENZA GASP CROLLA TUTTO?- Poi chiaro che la critica costruttiva ci sta perchè nessuna è perfetto, figuriamoci l'Atalanta, ma questa squadra sta dimostrando di aver trovato una sua dimensione e mentalità vincente che difficilmente si perderà anche nel caso dovesse andar via Gasp, perchè il prossimo allenatore, non sarà così idiota di arrivare e rivoluzionare tutto, ma lavorerà su queste basi, cercando di portare qualcosa in più come ha fatto Allegri con la Juve del dopo Conte o lo stesso Ancelotti dopo Sarri. Non sopporto quelli che scrivono:"Pòta figa, chi critica l'Atalanta vada a tifare Brescia". Siete dei coglioni.... cazzo, scusate, devo essere meno volgare. Pufferbacco, siete degli sciocchini perchè le critiche costruttive sono segno di attaccamento vero, aiutano a crescere per poi far godere pure i talebani a cui piace essere presi in giro per quieto vivere. 

Finchè dura, ci sarà solo da godere come maiali che si rotolano nel fango.