Applausi a due squadre fantastiche. Due punti persi. Petagna si trovi una destinazione. Meglio un’Europa oggi o una Champions domani? Il Genoa tiene in corsa la Fiorentina e attenzione all’ultima giornata se il Milan vince la Coppa Italia…

06.05.2018 17:32 di Luca Ronchi  articolo letto 4038 volte
Applausi a due squadre fantastiche. Due punti persi. Petagna si trovi una destinazione. Meglio un’Europa oggi o una Champions domani? Il Genoa tiene in corsa la Fiorentina e attenzione all’ultima giornata se il Milan vince la Coppa Italia…

“Atalanta-Lazio? Sicuramente non finirà in pareggio”, dicevano tutti gli esperti, chiamati a fare un pronostico sulla partita tra le due squadre più belle del campionato e invece è finita 1 a 1, Ma poteva finire con un risultato con tanti gol, soprattutto da parte dei nerazzurri che hanno trovato sulla sua strada uno Strakosha strepitoso.

PRIMI 20’ DA 3-0- Nei primi 20’ c’è stata solo una squadra in campo, l’Atalanta, che dopo 2’ è andata in vantaggio con Barrow e poi ha creato altre due nitide palle gol, una calciata sul palo da Gomez (poteva servire Barrow accanto a lui libero) e una con Gosens.

Da li è uscita la Lazio e la sua superiore qualità nei singoli, con Luis Alberto, Savic e soprattutto Anderson subentrato a Luis Alberto per infortunio.

SECONDO TEMPO- Ma è nel secondo tempo che l’Atalanta ha dimostrato di essere una squadra pazzesca per mentalità (altroché Napoli che si scioglie come burro nel forno), gioco, intensità, qualità e fisicità. Poteva finire tanto a 1, invece un po’ per errori clamorosi soto porta e un po’ per merito di un grande Strakosha, alla fine è finita 1 a 1 che serve a poco ad entrambe le squadre.

CLASSIFICA- Ora il Milan si è portata avanti di un punto, potendo contare su 2 risultati su 3 e la Fiorentina si è fatta sotto a soli 2 punti, con lo scontro diretto da giocare a Milano all’ultima giornata contro il Milan, situazione che favorisce sicuramente i nerazzurri, a patto che vincano con i rossoneri e poi con il Cagliari all’ultima giornata, con i sardi che si giocheranno le ultime speranze di salvezza.  

OCCHIO AL BISCOTTONE ALL'ULTIMA- TUTTI QUESTI DISCORSI, potrebbero essere già legna per il camino se il Milan vincerà mercoledi la Coppa Italia. A quel punto i rossoneri sarebbero matematicamente qualificati per l’Europa League come sesti e all’ultima giornata lasciare campo libero alla Fiorentina. Difficile, molto difficile.

DOV’ERA BARROW?- Per il gambiano, siamo alla terza rete in 4 partite, più di quelle messe a segno da Petagna in un campionato intero. Qualcuno potrebbe chiedersi: ma Dov’era Barrow finora? Con i se e con i ma non si scrive la storia, evidentemente Gasperini non lo riteneva pronto per schierarlo titolare, ma se l’avesse provato prima, forse qualche pareggio si poteva tramutare in vittoria. Una cosa è certa, dall’anno prossimo, Petagna farà bene a trovarsi un’altra destinazione se vuole giocare titolare e non piangere per le critiche. 

Oggi, Barrow è uscito per lasciare spazio a Ilicic, una staffetta che sta portando i suoi frutti, ma un Ilicic che duri tutti i 90’ lo farei giocare in coppa con Barrow. E Gomez? Domanda di riserva? Bho, l’importante è che Petagna non giochi più.

PETAGNA- ALLA FINE HO AVUTO RAGIONE (nonostante i soliti insulti, critiche e fanculaggini dei tifosi capreschi), CI SIETE ARRIVATI DOPO UN ANNO, MA COME PER DENIS, DA OBIETTIVO, LE COSE SI VEDONO IN LARGO ANTICIPO RISPETTO AI TALEBANI NERAZZURRI.

UN’EUROPA OGGI O UNA CHAMPIONS DOMANI- Vedendo l’Atalanta di oggi, ripeto per la quarta domenica consecutiva la mia provocazione. Meglio entrare in Europa (magari da settimi iniziando la stagione un mese prima), oppure focalizzarsi esclusivamente sul campionato senza partite infrasettimanali, se non quelle di Coppa Italia a gennaio?

Probabilmente i primi 4 posti resterebbero off limits comunque, ma solo il fatto di poter sognare e lottare per quelle posizioni, renderebbe il campionato straordinario per tutti i tifosi. Certo, magari si salva all’ultima giornata, non c’è controprova, però mi piacerebbe vedere questa squadra, con ancora Gasperini chiamato all’ennesima sfida, come finirebbe il campionato senza coppe. Prime 5 e una semifinale o finale di Coppa Italia, vi farebbe schifo? Meglio un ottavo o quarto di finale di Europa League?  A voi la risposta.