Atalanta gimme five, allenamento con il Crotone. Il trittico terribile? L’anno scorso… Toloi o Bonucci? Gasp:”Siamo un bel gruppo, grande condizione fisica e mentale” Petagna:”Siamo davvero un bel gruppo”. Vido:”Un’emozione unica"

 di Luca Ronchi  articolo letto 3352 volte
Atalanta gimme five, allenamento con il Crotone. Il trittico terribile? L’anno scorso… Toloi o Bonucci? Gasp:”Siamo un bel gruppo, grande condizione fisica e mentale” Petagna:”Siamo davvero un bel gruppo”. Vido:”Un’emozione unica"

I nerazzurri liquidano la pratica Crotone dopo pochi minuti, quando si ritrovano in vantaggio di 2 gol su un Crotone imbarazzante. Più di una partita è stato un allenamento congiunto, in cui mancavano solo le pettorine gialle e arancio per distinguere i titolari dalle riserve.

E’ chiaro che in un partita finita 5-1 (gol gentile omaggio per la presenza), ogni giudizio non ha alcun senso, tutto viene dopato dal risultato che evidenzia come anche in questo campionato, ci sarà una lotta per la zona Europa e in un’altra atmosfera, quella per la retrocessione.

 Sono apparsi tutti fenomeni, ma da domenica inizia un trittico infernale, che ricordano quelli dell’anno scorso con Napoli, Fiorentina e Inter, da cui l’Atalanta l’anno scorso uscì con prestazioni monstre e risultati impensabili.

TOLI- Impressionante la crescita del brasiliano Toloi, sempre più leader di questa squadra. Piedi da regista, un tutto campista che imposta l’azione, esce palla al piede, si incazza per un gol subito sul 4 a 0. Ricorda sempre di più il Bonucci ai tempi della Juve. Con la differenza che il brasiliano è una persona umile, non rovina gli spogliatoi e non pensa di essere il Messi della difesa.

Dopo una partita del genere è difficile commentare sotto l’aspetto agonistico, per questo Gasperini guarda già all’immediato futuro, quando l’Atalanta domenica dovrà affrontare la Fiorentina a Firenze, squadra che ieri a Torino con la Juve ha giocato gran bene.

Gian Piero Gasperini una vittoria roboante sul Crotone
"Abbiamo fatto vedere un buon calcio, reso semplice una partita che alla viglia non lo era. Abbiamo sempre la convinzione di poter fare risultato. Il Crotone di solito fa giocare male gli avversari, ma la nostra è stata una prestazione importante. Ora ci aspetta un trittico importante: iniziamo a Firenze, finiremo contro la Juventus. Stiamo bene, potremo vedere di che pasta siamo fatti".  

Si avvia a ripetere la scorsa stagione?
“È prematuro dire se possiamo ripetere la scorsa annata, anche l'anno scorso a questo punto non erano chiari i nostri obiettivi. Tra una decina di partite valuteremo meglio la situazione".

Però è sembrato tutto facile
“Quando vedi cinque gol sembra che tutto sia stato facile, invece c’è stata apprensione inizialmente. Però abbiamo fatto una gran partita. Siamo un bel gruppo, c’è grande entusiasmo, stiamo vivendo un momento fantastico. Quando vinci la fiducia aumenta. Stiamo lavorando molto bene e sto cercando di dare spazi anche ad altri. Quel che mi conforta è la continuità perché anche nelle partite che abbiamo perso con Roma e Napoli la prestazione c’è stata. Siamo sostenuti da una grande condizione fisica e mentale”.

Ilicic ha disputato una bellissima partita, unico neo il gol preso
“Si, può capitare di prendere un gol così sul 4 a 0. L’importante era di fare gioco anche nel secondo tempo, provando ciò che si fa in allenamento. Su certe situazioni possiamo fare meglio, ma abbiamo creato tanto. Ilicic tra Napoli, Roma, un gol annullato e rigore, poteva aver realizzato più gol. E’ un giocatore pericoloso. Voglio che mi attacchi l’area avversaria e non stia dietro”

Quattro risultati utili consecutivi, la continuità che voleva
“Si, pensavo potessimo calare con il passare delle partite, invece il gioco, l’intensità e la mentalità è sempre aumentata. Sto cercando di premiare tutti perché siamo un bel gruppo compatto. Tutti si devono sentire partecipi al risultato”

L’intensità c’è stata pure stasera, non ha pensato di togliere prima il Papu
“Anche con il Chievo ha riposato un tempo, va bene così. Lui non ha problemi, volevo far giocare Vido, Bastoni e Orsolini. Mi spiace non aver fatto ancora giocare Mancini”

Contro l’Everton si è goduto lo spettacolo, pure stasera
“Avvertiamo intorno a noi grande entusiasmo, c’è fiducia intorno a noi, la gente si riconosce in noi, è soddisfatta. Vogliamo ripagare tutto questo affetto. E’ stimolante avere un ambiente così intorno, ti aiuta a non sentire la fatica”

Spinazzola è pronto?
“Gosens ha fatto una buona partita, nell’intervallo ha avuto un piccolo risentimento muscolare, poi ha proseguito per tutta la partita. C’è sempre il timore di farsi male. Spinazzola sta rientrando, non dobbiamo avere fretta ad accelerare sul recupero da certi infortuni che possono avere ricadute più serie”

Rispetto all’anno scorso state facendomeglio
“Siamo un gruppo più consolidato, ci conosciamo di più nonostante i nuovi arrivi. Le prestazione sicuramente sono migliori, ma non è possibile confrontare le classifiche. Peccato per le due partite in cui non abbiamo raccolto niente”

CALDARA- Mattia Caldara che ha mostrato una dedica sulla maglia bianca messa sotto la 13 nerazzurra. Era per Andrea Conti che non sta bene e soffre fuori con il Milan. Mattia gli è rimasto amico e ieri gli ha dato tutto il suo sostegno. Che è quello di una squadra molto unita.

PETAGNA- Come dice l’attaccante Andrea Petagna al secondo sigillo stagionale in campionato che fa bene sperare er superare i cinque gol dello scorso campionato: «Siamo davvero un bel gruppo e sono felice di farne parte. Il mio gol da vero attaccante? Io sono contento di aiutare la squadra e di fare quel che mi dice l’allenatore. Abbiamo entusiasmo e la coppa lo fa aumentare».

Entusiasmo che si legge negli occhi di Luca Vido, al debutto in serie A dopo i fasti con la Nazionale Under 20 al Mondiale
"
Sono molto felice ed emozionato. Ho provato anche a far gol, mi sono girato e ho tirato. Ci riproverò sperando di avere altre occasioni. C’era mi papà Domenico in tribuna col mio procuratore Briaschi, mentre mamma e tutti i miei amici hanno gioito davanti alla Tv. Ma i messaggi sono arrivati subito".

P.S PER LE CAPRE- Ieri sera il Var ha tolto un rigore alla Juve concesso dall'arbitro. Complottisti per voi è finita! Fòra de ball!! (fuori dalle balle!)