Da un potenziale 4-0 all'1-2, ma il Palazzo non vi vuole in Europa. Partita da ufficio inchieste? Ora tornereste a Copenaghen? Gasp Champions e Coppa Italia. Atalanta e Juve, due vittorie di Pirro?

23.04.2019 05:56 di Luca Ronchi   Vedi letture
Da un potenziale 4-0 all'1-2, ma il Palazzo non vi vuole in Europa. Partita da ufficio inchieste? Ora tornereste a Copenaghen? Gasp Champions e Coppa Italia. Atalanta e Juve, due vittorie di Pirro?

Ancora una volta i terrapiattisti, antisportivi, truffaldini, gli ossessionati dall'arbitro anti Atalanta, dei favoritismi alle grandi, dal var, dai cartellini scientifici e dal Palazzo che non vi vuole in Europa,  sono stati zittiti dai fatti, In una partita dove dopo 60' il Napoli doveva essere in vantaggio 5-0, l'Atalanta l'ha vinta  1-2, con tantissimi episodi che a parti invertite, vi avrebbe fatto piangere per mesi. 

MANCINI- Ammonito dopo un minuto, viene graziato poco dopo per un'altra trattenuta su Martens. 

DE ROON- Tiro di Milik, ribattuto da de Roon in tuffo con il braccio davanti al corpo. GOMBLOTTO, RIGORE NETTO. Macchè, giustamente l'arbitro non lo dà. Ma il palazzo non vi vuole in Europa.

PALOMINO- Fallo  appena fuori aerea per un braccio largo a pochi minuti dal termine, nemmeno visto al var dall'arbitro. Ohhhhhhh, ma come? Non va nemmeno a vedere al var??? GOMBLOTTO!!

MERTENS- Fuorigioco fischiato inesistente.

GASPERINI- Un allenatore espulso e poi parla al telefono con Raimondi senza che nessuno dica nulla. Mai visto una cosa genre nemmeno sulla panchina della Juve di Moggi. 

PARTITA DA UFFICIO INCHIESTE- Moltissimi tifosi del Napoli Roma, Lazio hanno parlato di una partita da ufficio inchieste, dopo il Bologna, pure il Napoli si è scansato, ha sbagliato apposta gol clamorosi, altri, soprattutto sponda Milan, hanno invece fatto i complimenti e sfruttato l'occasione per criticare la mollezza della loro squadra e per attaccare "gOttuso".

Mi spiace per i pochi tifosi atalantini onesti, passionali, obiettivi che per colpa dei loro amici capre, bestie, meschini, antisportivi, hanno creato questo clima infamante, vomitevole, ma sono dei maiali che sguazzano nel torbido, fanno parte della dottrina doni ed è giusto che gli vada di traverso questo periodo storico fantascientifico dell'Atalanta. 

Per tutti gli altri godetevela e se potete, zittite le merdacce complottiste che per le loro frustrazioni personali, vogliono rovinarvi la festa. Ci saranno partite "farlocche" pure per la Roma, Lazio, Inter, Milan, ma sicuramente vi dimenticherete di Bologna e Napoli e di quelle che arriveranno con Udinese, Sassuolo, Genoa e Juve, per poter vomitare le vostre sfighe della vita sul calcio. 

COPENAGHEN- Cosa vi diceva a giugno, QUANDO AVREI PREFERITO che l'Atalanta non disputasse l'Europa League per concentrarsi sul campionato? Purtroppo, per colpa dei preliminari, i nerazzurri hanno perso almeno 6-9 punti che oggi la posizionerebbero a ridosso del secondo posto. 

CHAMPIONS- Anche ieri, Gasperini ha ribadito che preferirebbe arrivare in Champions piuttosto di vincere la Coppa italia (l'ho detto io 2 mesi fa, tutti addosso come al solito), perchè per l'Atalanta, arrivare in Champions, sarebbe un fatto storico come, se non di più, di vincere una coppa già vinta anni fa e che con una squadra più forte, grazie alla Champions, potrà vincere nei prossimi anni. Ma questo il SOMARO RIDICOLO NON LO CAPISCE, è un povero demente ossessionato dal sottoscritto.

JUVATALANTA- Si dice che la Juve ha vinto lo scudetto per mancanza di avversarie credibili. Idem si può dire dell'Atalanta, al quinto posto o al quarto per scarsità delle avversarie. Secondo il vostro ragionamento demente e masochista, il Torino fa cagare, il Milan è inguardabile, la Roma è scoppiata. Insomma, state sminuendo un'impresa per la vostra idiozia di voler sempre rompere i coglioni al mondo intero, sentendovi il Barcellona dopo 3 anni di Nutella, dimenticando i 110 anni di merda che avete mangiato. 

Avrei alcune considerazioni da fare sulla partita, Mancini, Masiello, Gollini, Zapata, Pasalic, ma a qualche atalantino interessa parlare di calcio? Con quei pochi a cui interessa, ormai ci parlo personalmente o via mail (ad alcuni ho lasciato l'indirizzo mail nuovo) con molto piacere e gli faccio i complimenti. Ormai il blog è andato in vacca, ma se è questo che vuole leggere il 90% degli atalantini, mi fa schifo, ma bisogna darglielo. Da quando si parla di complotti, terrapiattisti, infami, meschini, antisportivi, vi giuro che sono aumentati i contatti giornalieri, sfondando il tetto dei 6.600 utenti. Dei malati mentali! Se volessi approfittarmi di questi inetti, sarei ricco, è come rubare in chiesa con voi. Il sistema calcio (mass media in primis), l'ha capito e ci fa pure la scarpetta nelle vostre teste vuote, altri, pochi, l'hanno fatto sempre per passione senza guadagnarci una lira, ma evidentemente non vi va bene, ne prendo atto. 

 Per 10 anni ho sempre parlato di calcio, fatto analisi e previsioni obiettive (rivelate poi sempre azzeccate nel tempo), contrastato con forza e da solo contro la violenza, ma evidentemente la gente vuole altro se ha sempre sparato sul sottoscritto.   Da bergamasco non può che farmi piacere vivere questi anni storici, ma li vivrò in privato con gli amici atalantini che conosco e stimo per la loro mentalità.