"Il Palazzo non ci vuole in Europa"... Rigore per l'Atalanta! Ilicic (non) indispensabile. A tre punti dall'Inter, ecco chi credeva al 4° posto. Classifica, tutto si allinea. Gasperini, decide lui. Zapata, Milannews e Leicester.....

30.04.2019 04:33 di Luca Ronchi   Vedi letture
"Il Palazzo non ci vuole in Europa"... Rigore per l'Atalanta! Ilicic (non) indispensabile. A tre punti dall'Inter, ecco chi credeva al 4° posto. Classifica, tutto si allinea. Gasperini, decide lui. Zapata, Milannews e Leicester.....

Piove, rigore per l'Atalanta! Ah no, era per la Juve il ritornello....

Il Palazzo si è inceppato! Fatemi capire come funziona questo Palazzo. Allora, un tipo (nome e cognome non si sanno), va da un arbitro e gli sussurra:”Guagliò, l’Atalanta nun ce deve ‘annà in ciempion ligh”.  E poi si smaterializza. A sua volta, il vischietto malandrino, sconvolto dalla minaccia, va da un altro arbitro e gli dice:”Picciotto, l’Atalanta nun ce deve ‘anna in ciempion leigh”. E così via, un complotto planetario contro l’Atalanta, ma evidentemente questo complotto stenta a decollare, visti i numerosi rigori ed episodi a favore dei nerazzurri. Da quando l'Atalanta non subisce un rigore contro? Nessuno se lo ricorda più. Sia chiaro, tutto regolare, ma ormai devo "ragionare" come voi sottosviluppati per capire dove tira il vento del tifo atalantino. Boccia, teppismo, partite taroccate, è questa l'immagine chealcuni di voi vogliono dare della Bergamo atalantina.  

Ora, ammettetelo, siete dei trogloditi o no? Basta ammetterlo e siamo tutti felici e contenti. Ammettete che siete sfigati, antisportivi e volete rovinare la gioia ai tifosi veri dell’Atalanta. Volete inquinare i pozzi a tutti i costi. Siete dei poveretti, provincialotti, un po’ minorati mentali da compatire. Una volta stabilito questo, ne prendiamo atto e vi facciamo ragliare in santa pace. 

SE c’è una squadra che non subisce torti arbitrali da secoli (vi ricordate solo il rigore di Chiesa, come tutte le squadre hanno i loro episodi da raccontare), è proprio l’Atalanta. Al minimo contatto è rigore senza passare nemmeno dal Var.

Se volevano FARVI FUORI (chi ancora non ho capito), vi avrebbero espulso Mancini dopo 2’ a Napoli per doppia ammonizione, dato un rigore per un possibile fallo di mano di de Roon, dato un rigore alla Fiorentina in Coppa Italia. Di occasione per affossarvi ce ne sono state a dozzine, ma niente,  avete sempre  vinto le partite cruciali. I rossoneri possono lamentarsi di un rigore e mezzo non dato a Genova e un rigore francamente ridicolo a Torino. Se l’avessero dato contro di voi, oggi se ne starebbe ancora parlando, urlando contro il Palazzo e all’uomo ombra. Penalizzate pesantemente sono state pure la Lazio, il Torino, Inter e alcune squadre di metà classifica che a voi Barcellona non importano più.

TORINO E LE ALTRE- Prima di parlare di calcio, è una vergogna tutta bergamasca gli insulti denigratori che leggo contro il Torino, Milan, Lazio, Roma, Inter… Ma chi cazzo credete di essere? Fino a 3 anni fa come oggi, pregavate il signore per salvarvi, giocavate con 10 giocatori sulla linea di porta e palla lunga, avete mangiato merda per 110 anni e per 3 anni di Nutella, fate i fenomeni? Poveretti

Il Torino ha una squadra che nei singoli non ha nulla da invidiare a nessuno, tanto meno all'Atalanta, gioca un calcio pragmatico, si adatta all’avversario, con una difesa impenetrabile e un attaccante come Belotti che se sta bene, vale 2 Zapata.

Sono tutte cotte? Si, è inspiegabile questa condizione fisica dell’Atalanta, ma si continuano ad  INTERVISTARE i giocatori che non possono far altro di ripetere le stesse cagate da mesi, mentre non si sa nemmeno il nome del preparatore atletico. Curioso.

Gioire per le disgrazie altrui, è da sfigati, da deboli. Non vedete mezza partita che non sia quella dell’Atalanta e vi arrogate il diritto di giudicare, prendere per il culo il Torino o la Lazio che ovviamente domenica, in caso di vittoria avrà rubato la partita, vero? Il Palazzo si sta muovendo, occhio al GOMBLOTTO.

ILICIC- Ora finalmente parliamo un attimo di calcio, ancora per oggi, poi vi saluto per un po', perché fino al 26 maggio ho ben altro da fare e da pensare. Il calcio torna in cantina. Lo sloveno quando sta bene, è forte, nessun dubbio, ma è davvero indispensabile come dite voi? Se ci basiamo sui risultati, no. Con Ilicic l’Atalanta ha pareggiato con Chievo ed Empoli e vinto ieri in sua assenza. Le partite per come si sono sviluppate erano molto simili, con il portiere preso a pallate che si esalta come succede spesso contro le grandi. Se ci fate caso, tutti i portieri, danno sempre qualcosa in più, quando giocano in grandi stadi o contro grandi squadre che attaccano per 85' tirando 48494 volte in porta.

RIGORI- La mia ovviamente era una battuta per prendere per il culo i sottosviluppati atalantini, ma il fatto che l’Atalanta ha più rigori rispetto ad altre squadre (il Milan l’ultimo l’ha tirato contro la Lazio, ma era da un girone intero che non aveva un rigore), ha una spiegazione ed è quella che vale per i numerosi rigori alla Juve che voi giustificate con i favoritismi. Ma ormai siete rimasti gli ultimi con i napoletani a ragliare contro il nulla.

Per voi complottisti, provincialotti, anti sportivi, meschini, si dovrebbe parlare di favoritismi, da quando Luca Percassi siede proprio nel VOSTRO PALAZZO, mentre la spiegazione è molto più semplice per gli sportivi e i veri tifosi. L’Atalanta, come tutte le squadre forti, attaccano per 80’ nell’area avversaria e più stai in area, per statistica, puoi subire un fallo anche casuale e dunque un rigore. Semplice spiegazione da sportivo, ma voi non potete capirlo, lo so, siete i terrapiattisti del calcio. Dovete vedere il marcio ovunque. O meglio, vedete il marcio ovunque, tranne che  a Bergamo dove avete rubato un campionato intero di serie B pochi anni fa. Ma questo ve lo siete dimenticato. La Juve di Moggi a confronto ve fa ‘na pippa. 

CLASSIFICA- l’Atalanta si trova a 3 punti dall’Inter, pure loro penalizzati da alcuni episodi arbitrali clamorosi. A Firenze loro hanno perso 2 punti davvero, vincevano al 95% 3-2, non erano sullo 0-0 come l’Atalanta sul rigore di Chiesa.

Chi avrebbe mai pensato che l’Atalanta si trovasse a questo punto della classifica a maggio? IO!

Io, l’obiettivo che riesce a vedere cose che voi non potete vedere, troppo impegnati a vedere solo “‘Talanta ol resto avansa”, “Gomblotti”, prendendo per il culo gli avversari manco foste diventati il Barcellona.

COSA VI DICEVO A GIUGNO? Mi piacerebbe vedere questa squadra senza impegni di Europa League". Sono stato parzialmente accontentato, ma quei preliminari hanno fatto perdere un bel po’ di punti che oggi avrebbero portato tranquillamente l’Atalanta seconda in classifica.

SONO STRA D’ACCORDO CON quelli che dicono che tutte hanno perso punti folli con le piccole. Pensate alla Lazio che perde con il Chievo retrocesso. Da spararsi. Così come l’Inter in casa con il Bologna, Sassuolo, Spal. Il Milan contro Udinese etc etc

L’Atalanta ha perso contro Cagliari, Empoli, Spal, Genoa, Samp in casa, pareggiato e perso con il Torino che voi denigrate, con il Milan in casa etc etc. Pensate quanti punti avete buttato nel cesso, soprattutto per colpa di Copenaghen come sostengono tutti. Per me è una cazzata, un alibi per giustificare prestazioni imbarazzanti, però prendiamola per buona.

GASPERINI parlava di mercato triste, di squadra inadeguata per l’Europa o ve lo siete dimenticato? IO, QUELLO A CUI FATE LA GUERRA DA 10 ANNI, ha detto che senza coppa “Sareste arrivati a maggio con entusiasmo, lo stadio pieno e in lotta per la Champions”. Andate a leggere, carta canta. Dicevo:"E' inutile arrivare ai quarti di Europa league per un campionato anonimo". "I tifosi abbonati vanno rispettati, non solo quelli di coppa". Tutte cose che chi mi odia e mi minaccia di morte, non si ricorderà di sicuro.

Insomma, la parola Champions l’ho detta a giugno, non a marzo. Sono un mago? No, semplicemente obiettivo e sportivo, qualità che non appartengono a voi atalantini.

ALLA FINE TUTTO SI ALLINEA- Cosa si diceva al’inizio anno? Juve campione d’Italia, Inter e Napoli subito dietro e una tra Roma (avvantaggiata), Milan e Lazio a giocarsi la Champions.

Alla fine, credo che tutto tornerà, i valori REALI ALLA LUNGA emergono, AL NETTO DEI VOSTRI COMPLOTTI, PALAZZI, DEMENZE MENTALI.  I più forti emergono alla distanza, nel momento decisivo hanno qualcosa in più.

E il momento decisivo sta per arrivare adesso. Alla Roma basta una partita con la Juve per chiudere il discorso. Se vince quella è fatta. All’Atalanta servono 4 punti tra Lazio e Juve. Difficilissimo, ma non impossibile. La Juve sarà l’ago della bilancia di questo campionato. Difficilmente perderà l’ultima partita casalinga contro l’Atalanta, dopo l’umiliazione subita in Coppa Italia. Però le vie del S…. PALAZZO SONO INFINITE.  Poi contro Sassuolo e Genoa, vedrete quello che avete visto in altri campi, ma nessuno si scandalizzerà come avete fatto voi che volete rubare le partite, ma se lo fanno le altre, apriti cielo. MESCHINI!!

Tra Juve e Atalanta i rapporti sono buoni, alla faccia del Milan che deve vincere tutte le partite sul campo, per sperare di entrare tra le prime 4. Sulla carta, un Milan degno di questo nome, dovrebbe fare filotto, ma secondo me cadrà  contro la Fiorentina, squadra pessima, ma contro i rossoneri, possono avere la partita giusta per non chiudere la stagione in uno stato pietoso.

GASPERINI- Lo vogliono tutti, ma non sulla loro panchina. Gasperini è bravo con le squadre medio piccole, ma in una grande non c’entra una mazza per comunicazione e modo di programmare la stagione. In qualsiasi piazza, dopo 2 punti in 5 giornate,, ti cacciano a pedate. A Bergamo no e hanno fatto bingo. Io credo resterà a Bergamo, ma deciderà lui. PUNTO!  Se Gasperini dopo 3 anni pazzeschi, va da Percassi esprimendogli il desiderio di provare di nuovo l’esperienza in una grande, sarebbe da bastardi non lasciarlo andare. Solo per riconoscenza è giusto che se ne vada. Poi ripeto, per me resta perché nessuna grande si potrà permettere di prendere una scommessa come Gasperini. Il Milan deve presentarsi con un allenatore vero dopo 5 anni di mediocri. La Roma idem. La Juve dovrebbe restare con Allegri , ma non ne sarei così certo, comunque andrebbe su Guardiola o Deschamps.  Forse all'estero, ma non so se Gasperini sarebbe dell'idea. 

MILANNEWS e LEICESTER- Se vi capita, andate a leggere i commenti della pagina Facebook di Milannews. Solo elogi all'Atalanta e Gasperini. NESSUNO PARLA DI COMPLOTTI O FAVORITISMI.  Certo, anche li non manca il vittimista complottista che vi accusa di essere la nuova Juve. Brutto eh vincere ed essere superiori? Pensate ora come si sentono quelli della Juve che da 8 anni vincono STRA MERITATAMENTE IL CAMPIONATO. Pensate come si sentivano i milanisti di Sacchi, Ancelotti e Capello. IN ITALIA SE VINCI, SEI PER FORZA UN LADRO. GIUSTIZIALISTI MESCHINI!

LEICESTER- In Premier League, l'Atalanta sarebbe portata in trionfo in ogni stadio come il Leicester che era applaudito in tutti gli stadi, qui no, SCATTA SUBITO L'INVIDIA e le congetture. ALTRA MENTALITA'. MA LA MIA BATTAGLIA CULTURALE NON MOLLERA' DI UN CENTIMETRO. I  meschini, antisportivi, farabutti atalantini non devono più avere voce in capitolo, dovete silenziarli se volete diventare davvero un esempio sotto tutti i punti di vista. Sono i vostri stessi tifosi che vi fottono l'immagine.  

ZAPATA- Vorrei fare una considerazione su Zapata, ma mi sono rotto le palle. Per oggi ho già parlato fin troppo di calcio. Ve lo dirò, ma credo non fotta a nessuno, per cui me la tengo per me. Buona giornata.