Niente da fare, una fatica bestiale per un punticino. Non esistano più alibi da anni e la Juve è rimasta pure in 10 con un gol annullato. Ancora Rubentus? I cambi del Gasp e Rigoni al Frosinone.

26.12.2018 17:04 di Luca Ronchi  articolo letto 2534 volte
Niente da fare, una fatica bestiale per un punticino. Non esistano più alibi da anni e la Juve è rimasta pure in 10 con un gol annullato. Ancora Rubentus? I cambi del Gasp e Rigoni al Frosinone.

Anche quest'anno l'Atalanta con la Juve vincerà l'anno prossimo. Però mai come oggi i nerazzurri  ci sono  andati davvero vicini, ma nonostante una superiorità numerica, un gol annullato per fuorigioco a Bonucci (giusto, ma non dovevano favorire la Juve?), alla fine i bianconeri non perdono mai e chiudono l'anno imbattuti in trasferta.

RUBENTUS? BASTA ZOO- Ogni anno, i soliti anti sportivi idioti, avvelenano il calcio con le loro masturbazioni cerebrali, spostando l'attenzione dal campo, con una partita che tutti aspettavano da quando sono usciti i calendari, alle solite discussioni da bar dei drogati anonimi. La Juventus vince e stravince da 8 anni perchè a tutti i livelli sono avanti anni luce, giocano con un'intensità micidiale, con la fame di una provinciale, un grandissimo allenatore e società. Con l'arbitro puoi vincere una partita, due, tre, non dare 25 di distacco alla terza del campionato ogni anno. Basta con 'ste stronzate dai. Persino Serina è diventato molto obiettivo e sportivo, mancate solo voi tifosotti (una percentuale sempre più piccola per fortuna)  che volete una grande squadra, ma siete rimasti nelle grotte come dei primitivi. Non leggete me che odio l'Atalanta, sono milanista, juventino, interista, squadrista, fascista, razzista, ma leggete almeno Belinghieri dell'Eco, almeno vi insegna un po' di educazione sportiva. 

La Juve non perde con l'Atalanta da 18 anni e non ricordo un episodio che sia uno a favore dei bianconeri. Anzi, mi ricordo un rigore non dato a Higuain 2 anni fa che grida ancora vendetta. Detto questo, oggi l'arbitro ha espulso giustamente Bentancur e annullato un gol in fuorigioco a Bonucci del 3-2. Se avessero voluto favorire i bianconeri, non avrebbero dato l'espulsione all'argentino e un ammonizione inesistente a Mandzukic, lasciando correre il gol del 3-2. Invece è filato via tutto regolare con la solita Juve mostruosa per mentalità e fame agonistica. Oggi erano sull'orlo del precipizio e ne sono usciti ancora alla grande. 

FATICA BESTIALE- I nerazzurri hanno fatto un partitone, hanno corso come non mai, ci hanno creduto fino all'ultimo alla vittoria, ma alla fine, si ritrovano con un punto che fa sicuramente morale, ma non cambia molto la classifica. Sia chiaro, GRANDISSIMA ATALANTA che dopo il Genoa, ha bloccato la Juve, ma queste fatiche, potrebbero farsi sentire tra 3 giorni a Sassuolo anche se i neroverdi giocheranno alle 18 a Roma. A parti invertite, immagino altre polemiche e accuse di discriminazioni razziali contro i nerazzurri. 

GASPERINI- Ora, parlare di errori di Gasperini in questo momento, so che mi tirerò dietro bestemmie e insulti, ma ormai scrivo senza più leggere o ascoltare le eventuali controrepliche. Leggo e ascolto solo le analisi di Belingheri e ultimamente pure quelle di Serina che, dopo alcune reprimende da parte della sua redazione, si è evoluto. Dico quello che penso senza sentire i belati raglianti dei rosiconi.

Sul 2-1 e in superiorità numerica, Gasperini ha tolto Pasalic per un difensore e poi Ilicic per un centrocampista. Un chiaro segnale alla squadra di difendere il 2 a 1. Contro la Juve, un errore imperdonabile. I bianconeri anche in 7 vanno a caccia del gol e credono di poter vincere. Poi sul 2 a 2, Gasperini ha provato a inserire Barrow, ma ormai era tardi e poi questo Barrow, vale un Rigoni nemmeno convocato. 

RIGONI- A proposito di Rigoni, la sua non convocazione, non ha nessun alone di mistero, semplicemente verrà ceduto in prestito al Frosinone a gennaio. Gasperini ha chiamato direttamente Baroni offrendogli l'argentino. Pazzesco no? 

Buon anno a tutti, sperando che Babbo Natale vi abbia portato un neurone di cultura sportiva in dono. 

P.S- Djmisti che regala un gol alla Juve dopo 2' e le marcature da Topolino sui calci piazzati (cosa molto frequente quest'anno), non sono colpa dell'arbitro.