Un poker di un' altra categoria. Squadre di B prestate alla A. Toloi monumentale. Hateboer è così scarso? Barrow, così no. Gomez, i soliti giudizi da bar, ma serviva per 90'?. Reca-Mattiello. Commento pro "boccia" da Zelig Show e quelli degli amic

21.08.2018 06:03 di Luca Ronchi   Vedi letture
Un poker di un' altra categoria. Squadre di B prestate alla A. Toloi monumentale. Hateboer è così scarso? Barrow, così no. Gomez, i soliti giudizi da bar, ma serviva per 90'?. Reca-Mattiello. Commento pro "boccia" da Zelig Show e quelli degli amic

L'Atalanta continua la serie di "amichevoli", passando dall'Europa al campionato, con un altro poker refilato questa volta al malcapitato Frosinone, squadra di B prestata alla A, ma destinata a tornare presto nella sua dimensione. Queste squadre vengono nella massima serie, incassano i milioni dei diritti tv per rifarsi la squadra, per poi tornare in B a spadroneggiare. Purtroppo, finché il campionato sarà a 20 squadre, avremo sempre almeno 2 squadre già retrocesse ad agosto che regaleranno queste partite da cambio canale dopo 60'. Con questo format,  retrocedere per squadre come l'Atalanta, ormai sarà al limite dell'impossibile.

Davanti a queste partite c'è poco da dire: Atalanta di un'altra categoria. Punto, stop, ci sentiamo giovedi. Invece, considerato che devo sorbirmi 60' (poi ho cambiato canale), di pallitudine colossale, vediamo di trovare qualche spunto dal nulla cosmico. 

TOLOI- Indubbiamente un mostro nei primi 45', un tutto campista vero e proprio, coast to coast alla Usain Bolt, assist, conclusioni a rete, letteralmente indomabile, ma quanto può durare una prestazione del genere durante l'arco di una partita e durante la stagione? E soprattutto, non c'è il rischio di scoprire un po' troppo la difesa, lasciandola aperta a ripartenze che, oggi hanno visto Ciano protagonista, un domani un certo CR7?  Sono rischi che si sono visti nelle pochissime occasioni in cui l'Atalanta ha subito gli affondi del Frosinone (palo di Ciano). Nulla di che, sia chiaro, ma i campanellini d'allarme di oggi, non diventino tromboni un domani. 

HATEBOER- In gol ci è andato pure l'olandese Hateboer. Probabilmente sarò l'unico pirla a considerarlo un buonissimo giocatore per l'Atalanta e non solo. Non avrà il cross di Donadoni nel dna, ma come corsa, intensità e inserimenti, ditemi che squadra ha un esterno del genere, escluse le grandi?

Ha segnato il primo gol in serie A, quando l'anno scorso quel tiro al volo l'avrebbe spedito in Maresana. Un gol frutto di un'azione che è il piatto forte della casa Gasperini: cross e inserimenti degli esterni per la conclusione. Conti ne segnava parecchi, se cominciasse a farli pure Hateboer, a mio avviso diventa un giocatore da nazionale fisso. 

BARROW- Il gambiano ha numeri indiscutibili, è bravo, un po' discontinuo come è ovvio che sia alla sua età, ma deve ancora crescere molto. Con Gasperini, se continuerà a giocare così, come se fosse già un fenomeno affermato, durerà pochissimo. Finchè fai i numeri con il Sarajevo passi, ma con le difese di A, appena ti giri verso la porta (se ti fanno girare), ti massacrano. Cominci a giocare più con e per  la squadra se vuole diventare un giocatore di serie A. Forte o meno, lo vedremo. Di Mbappe ne nascono uno ogni 30 anni.   

GOMEZ- Veniamo a Gomez. Qui dentro mai nessuno si è sognato di dire che per l'Atalanta Gomez non è un ottimo giocatore, ma semplicemente ho sottolineato che tra il marziano visto 2 stagioni fa e quello dell'anno scorso, il vero Gomez è quest'ultimo. Se poi dobbiamo star qui ogni volta, a giudicarlo ad ogni partita, cambiando i giudizi in modo tranchant, non fa per me. Contro l'Haifa Gomez ha fatto pietà, con il Frosinone è diventato CR7, sono valutazioni che lascio ai social, dove ci sono utenti che stanno nella fogna per mesi, uscendo al momento opportuno, prendendosi il suo nano secondo di gloria effimera. 

Mai nessuno ha detto che è finito o è scarso, sennò avrei bisogno di una barella. L'avevo detto per Denis, quando faticava proprio a correre, era lento, macchinoso, impreciso, mentre Gomez è ancora un giocatore integro e in piena forma fisica. Mettiamoci subito d'accordo: se bisogna avere il terrore di esprimere un giudizio, per paura di dover essere smentiti per una doppietta, allora hanno ragione coloro che si limitano alla fredda cronaca, evidentemente è quello che volete. Evitiamo le analisi delle partite che mi risparmio una rottura di coglioni.  Dunque se Reca fa 3 gol e una prestazione da 10 contro la Fiorente Colognola, vengo qui a dirvi: visto coglioni che è forte? Dai, per cortesia, siamo seri. 

HO NOTATO con piacevole stupore che nel sondaggio sui voti al mercato, ha prevalso il 7, segno che ho un seguito di utenti moderati, non influenzabili, che ragionano con la loro testa e la cosa mi ha fatto molto piacere. Al di là del voto in più o meno, non si è fatto il disfattismo di Gasperini, nè il leccaculismo di alcuni giornalisti locali. Complimenti. 

TORNANDO A GOMEZ- Che senso ha tenerlo in campo 90' quando la partita dopo un'ora era già finita? Vista la stagione lunghissima, non sarebbe il caso di gestire le energie appena si presentano queste occasioni di partite chiuse anzitempo?  Rischiare un infortunio per una partita che al 60' era sul 3 a 0 e in vista di un impegno fondamentale come quello di giovedi, non mi è sembrata una scelta tattica molto intelligente. Va beh, ve l'ho detto che erano considerazioni dettate dal nulla cosmico visto sul campo. 

RECA MATTIELLO- E per chiudere con le cose che non c'entrano nulla, mi chiedevo il motivo per cui è stato ceduto Mattiello, giocatore giovane (italiano o meno è un dettaglio), non scarso, con un'esperienza nel nostro campionato per andare a spendere soldi per Reca. Misteri 

STRISCIONE CLAUDIO LIBERO- Ci sono stati alcuni problemi sull'opportunità o meno, di far entrare lo striscione "claudio (boccia) libero" all'interno della curva, Il questore inizialmente aveva detto di no, in seguito per motivi di ordine pubblico (se non usano l'arma della violenza o della minaccia non sanno mettere nemmeno una croce per la loro firma in questura), alla fine i bambinoni sono riusciti ad appenderlo in curva. Lo striscione recitava "Tutti con claudio libero". Tutti chi??? Ma sniffate di meno dai, du' imbecilli leccaculo, mentre i 17.000 silenti allo stadio, vi avranno tirato dietro i peggiori insulti nella totale indifferenza. Siete protagonisti di voi stessi, non rappresentate nessuno, chi vi vuole, chi vi ha votato, chi ha deciso per il silenzio? Ha deciso la vostra unica arma che è quella della violenza e della minaccia. Poveri babbei. Quando vi elimineranno fisicamente, sarà festa di liberazione cittadina.

IL COMMENTO DA ZELIG-  Cose del tutto futili a cui non frega una mazza a nessuno, ma la cosa ridicola, è il solito commento della capra (questi sono le capre vere a cui mi sono sempre riferito), che ha avuto il coraggio di scrivere:"Appena sono finiti i 15 di silenzio, tutto lo stadio ha applaudito, segno che i 18.000 presenti erano tutti per claudio". Giuro, dovete credermi, lo trovate su Facebook scritto da un bambinone (superati i 35 anni sicuramente). 

E IL TIPO CHE SCRIVE:"Come al solito forti con i "piccoli" e deboli con i grandi ....".  Scusa?1 Com'è il detto? Ti prego, almeno i detti popolari non stuprateli. "Forti con i deboli e deboli con i forti", non è difficile, studia di più. Poi le solite accuse ai giornalai che fanno un lavoro nobilissimo e durissimo, a differenza di questi cocainomani nulla facenti che si alzano alle 11 di mattina

TUTTI CON claudio- Puahahaha Certo, da Percassi, al padre di famiglia con figli in tribuna, tutti con claudio. Ahahaha grazie per queste perle di immensa imbecillità, grazie. Conosco un sacco di amici che vanno in curva e non vi dico cosa ne pensano del boccia. Il commento più tenero:"Ma fregatene, non vedi che è un povero coglione sfigato?". Per non parlare di alcuni signori abbonati da decenni in tribuna ( uno è il padre di uno dei capi ultras, persona fantastica, obiettiva che mi dà un sacco di spunti di riflessione), che non sanno nemmeno che faccia abbia questo soggetto e lo vorrebbero fuori a vita dallo stadio. Come per altro sarà, perchè vi assicuro che boccia allo stadio non metterà mai più piede e più continuate a comportarvi così e più nemmeno gli altri coglioni daspati lo vedranno. Pensate di risolvere qualcosa con la violenza o i minuti di silenzio, ma giustamente la questura non vi perdona nulla ed è questo che vogliono i cittadini e i veri tifosi dell'Atalanta: LIBERI DAGLI ULTRA' VIOLENTI E TEPPISTI. Mi spiace per i veri tifosi, costretti al silenzio e a cantare "claudio boccia libero"Quando frequentavo la curva della mia squadra, non ho mai cantato a favore di questi delinquenti teppisti spacciatori, mai leccato il culo a questi delinquenti. 

REGGIO EMILIA- Vi lascio con un'ultima considerazione. Il campo del Sassuolo è un campo di patate, scommettiamo che Gasperini ha la scusa pronta in caso di non vittoria' Il campo esiste per entrambe le squadre. Non facciamo maniavantismo