Clamoroso, le big non hanno spazio per Balotelli, ma lui vuole l'Italia a tutti i costi. Parma, Samp e Palermo interessate. E se Percassi facesse il colpaccio a parametro zero? Ma....E' bresciano per cui i tifosi (i belanti), non lo vogliono.

27.05.2018 18:34 di Luca Ronchi  articolo letto 2995 volte
Clamoroso, le big non hanno spazio per Balotelli, ma lui vuole l'Italia a tutti i costi. Parma, Samp e Palermo interessate. E se Percassi facesse il colpaccio a parametro zero? Ma....E' bresciano per cui i tifosi (i belanti), non lo vogliono.

Balotelli al Parma non è un sogno, ma un’ipotesi. . Il club emiliano, appena sbarcato in Serie A dopo una meravigliosa cavalcata che in tre anni l’ha portato dal fallimento alla gloria, sta disegnando il futuro e in questo progetto non si esclude l’opzione-Supermario, ovviamente a certe condizioni. A rendere possibile perlomeno il contatto tra le parti ci sono due fattori: il primo riguarda la volontà dell’attaccante di tornare a giocare nel campionato italiano dopo l’esperienza al Nizza; il secondo si racchiude nel desiderio del Parma di costruire qualcosa d’importante, pur evitando spese folli (che non rientrano nella politica della società e del presidente cinese Jiang Lizhang) e non abbandonando la filosofia dei piccoli passi (l’obiettivo dichiarato della prossima stagione è la salvezza).

 Il giocatore è «a parametro zero», ciò significa che il club non dovrebbe sborsare un euro per il cartellino (vantaggio non da poco). Esiste, tuttavia, lo scoglio dell’ingaggio: Supermario guadagna circa 3,5 milioni a stagione. 

Certo, se arrivasse uno come Balotelli, che in una squadra medio-piccola può garantire un salto di qualità

Non è un mistero che altre squadre stiano sondando il terreno per Balotelli. O meglio: non è un mistero che Raiola stia facendo il cosiddetto «giro delle sette chiese» per piazzare il colpo

Il Napoli di De Laurentiis non è interessato, alla Roma il giocatore è stato proposto però i tifosi hanno manifestato il loro disappunto. Quindi, escluse pure Milan, Inter, Juve e Lazio, non resta che scendere più in basso in classifica. Se il Palermo dovesse centrare la promozione ai playoff di B, potrebbe essere una piazza pronta ad accogliere Balotelli. E la Sampdoria, in passato, non si era mostrata chiusa alla possibilità di uno sbarco di Supermario. Il quale, da parte sua, dopo aver riconquistato un posto in Nazionale con il neo commissario tecnico Mancini, ora desidera provare di nuovo il palcoscenico della Serie A: il tempo dell’esilio (ben remunerato, sia chiaro), secondo lui, è finito.

ATALANTA- E se Percassi anticipasse tutti? Balotelli farebbe fare un salto di qualità enorme all'ATALANTA, ma gli ostacoli, oltre all'ingaggio (le formule per superarlo si trovano), sono parecchi. Quanto peserà sullo spogliatoio un personaggio del genere. Vero che è molto maturato, ma è una presenza mediatica molto forte che potrebbe avere enormi pro e alcuni contro, se dovesse tornare il BALOTELLI DELLE BALOTELLATE.

Poi è recente il servizio delle Iene in cui Balotelli parlava in modo non proprio entusiasta e positivo dell'Atalanta, ma si parla di anni fa. L'ultimo ostacolo è rappresentato dai soliti tifosi belanti che sarebbero capaci di rifiutare Balotelli solo perchè bresciano. A quel punto, meglio lasciar perdere, perchè se la società sta crescendo anno dopo anno in modo incredibile,  i suoi tifosi sono rimasti ancora parecchio indietro.