De Zerbi regala 2 punti e mezzo all'Atalanta: ecco come leggere le conferenze stampa. Dopo un anno Gasp mi dà ragione:"L'eliminazione di Copenaghen è stata una fortuna". Avete notato qualcosa?

25.05.2019 13:50 di Luca Ronchi   Vedi letture
De Zerbi regala 2 punti e mezzo all'Atalanta: ecco come leggere le conferenze stampa. Dopo un anno Gasp mi dà ragione:"L'eliminazione di Copenaghen è stata una fortuna". Avete notato qualcosa?

Dire le cose con il "senno del prima", è un rischio enorme, ti becchi gli insulti, sfottò denigratori e se a distanza di 8 mesi, hai avuto ragione, tutti si sono belli che dimenticati, ricordandosi solo quello che hanno detto il giorno prima, i giornalisti del cespuglio. Sono quelli che hanno sempre ragione, perchè seguono il pensiero unico e un minuto prima che si avveri un evento, dicono quello che pensano.

Fa nulla, ma ricordo bene ciò che scrivevo a giugno e un utente (uno di numero, giuro), mi ha scritto recentemente proprio per dirmi che avevo avuto ragione. Vi scrivevo che un'Atalanta senza Europa League, poteva giocarsi la Coppa italia e un posto tra le prime 4 fino all'ultima giornata di campionato. Ovviamente nessuno era d'accordo, così come quelli che preferivano la Coppa italia alla qualificazione Champions, ma i tifosi sono così, tra un uovo oggi o una gallina domani, sceglieranno sempre l'uovo.  Chissenfrega se poi tra 1-2 anni si torna nelle retrovie, l'importante è aver goduto per una Coppa Italia o un ottavo di finale in Europa, non rendendosi conto di cosa può comportare a livello economico e di riflesso, anche sportivo, una qualificazione Champions negli anni futuri con uno stadio di proprietà. Un tesorone che se gestito bene (e Percassi è una sicurezza), vi porterà moltissime soddisfazioni e la finale di Coppa italia potrebbe diventare quasi un abitudine. Vedrete, prima o poi lo capirete anche voi, quelli che credono al tatuaggio di De Zerbi.  

GASPERINI:"Abbiamo iniziato a luglio, a Reggio Emilia, con migliaia di persone, che fa capire quanto l'Europa contasse. Paradossalmente arrivo a pensare che essere andati fuori a Copenaghen sia stata una fortuna. Non saremmo riusciti a tirare fuori una stagione così. Per quanto fece male, perché avevamo lavorato una stagione per agganciare l'Europa, forse è stata una pietra da cui è nata. Non saremmo riusciti a mantenere questo ritmo in campionato, in Coppa Italia, in Europa League... Sono pesanti tre partite. Ora siamo in trance agonistica da settimana. Siamo sui nervi. Non abbiamo avuto particolari infortuni".

DOMANDA- Immagino avrete letto tutta l'intervista di Gasperini, avete notato qualcosa? Chiunque di voi avrebbe fatto una domanda sul futuro di Gasperini, no? A Zingonia non funziona così, tutti i soldatini allineati devono fare le domande che vogliono...GLI ALTRI. Le società calcistiche che nascondono segreti della Nasa, non possono  essere assolutamente disturbati perchè devono GIOCARE (GIO-CA-RE) a pallone, non capiscono che al giornalista, di dove andrà Gasperini l'anno prossimo, gliene fotte meno di Mark Caltagirone (non so chi sia ma l'ho sentito nominare 4839390 in questi giorni), e se pone certe domande, lo fa per il tifoso che è a casa. Il giornalista fa da cinghia di trasmissione tra Atalanta e tifoso. Ma questo non lo capiscono, meglio parlare del tatuaggio di De Zerbi.

DE ZERBI- A proposito di De Zerbi, ho letto qualche dichiarazione pre partita, in sintesi ha detto:"Faremo vincere l'Atalanta, non prendiamoci per il culo". Come si arriva a questo? Leggendo come al solito obiettivamente tra le righe certe dichiarazioni. "Cercheremo di fare una buona partita", è diverso dal dire"Faremo una buona partita". La differenza è abissale, perchè nel primo caso puoi anche "perdere bene" e nessuno ti rompe i coglioni. Poi ha elencato due volte la lista degli assenti:"Faremo giocare chi ha avuto meno spazio durante la stagione, ci mancheranno Babacar, Sensi, Lamos, il cuoco, il dottore e l'autista", praticamente dovranno andare allo stadio a piedi. A parte gli scherzi è chiaro che farà qualche esperimento inserendo la primavera o poco più. 

Poi dice:"Vogliamo chiudere al decimo posto", cosa che vedendo la classifica e le partite delle squadre dietro, è molto facile mantenerlo anche in caso di sconfitta. Infine si sdraia:"Noi abbiamo fatto una buona stagione, affronteremo una squadra che sta per vivere un sogno storico". Tradotto:"Questi si giocano la storia, sono società amiche, a noi manca mezza squadra, giocheranno qui ala Champions dove anche la nostra società avrà comunque dei vantaggi economici e di notorietà, visto l'arrivo dei turisti/tifosi che verranno a Reggio Emilia. I tifosi stanno scrivendo sui social che dobbiamo scansarci, i calciatori sono una casta dove se possono farsi favori, se li fanno senza storie e noi dovremmo rompere er cazzo all'Atalanta? Ma dai su" INFATTI I BOOKMAKERS hanno praticamente tolto Atalanta-Sassuolo dalle quote. 

ORA VI HO SVELATO COME LEGGERE tra le righe le interviste, non è una mia invenzione eh, me l'hanno fatto notare un sacco di volte molti giocatori e dirigenti. Mi facevano notare in alcune conferenze stampa come entrambe gli allenatori facevano capire che il pareggio era un risultato che gli andava bene, nonostante le dichiarazioni di battaglia. Io gli rispondevo:"Ma non dire cagate, figurati se pareggiano".... Come finiva la partita in questione? Esatto. 

"MA IL PALAZZO NON VI VUOLE IN EUROPA", "L'ARBITRO DOVERI (quello del 3-0 Atalanta-Juve in Coppa italia), ce la su con l'Atalanta" "Favoriscono le grandi", "Tutte fanno combine, noi siamo i più onesti"

Vi dico io come finirà stasera. Le uniche partite vere saranno Fiorentina-Genoa e Inter-Empoli con cambiamenti di risultati in corso dei 90'. Se a fine primo tempo l'Inter sta vincendo 3-0 con l'Empoli, il Genoa a a Firenze secondo voi quanto farà? Se Inter e Atalanta a fine primo tempo sono in vantaggio 3-0, il Milan a Ferrara pareggerà e tutti felici e contenti. A Cagliari in base agli altri campi potrebbe finire con una vittoria del Cagliari (per arrivare decimo in classifica), oppure con un pareggio. Insomma, la contemporaneità serve un cazzo, il film lo fanno lo stesso.